Inviare un messaggio

In risposta a:
FILOSOFIA. Il desiderio del desiderio, il desiderio antropňgeno di riconoscimento, l’antropologia e la FENOMENOLOGIA ....

DELLO SPIRITO DI ALEXANDRE KOJČVE (Mosca 1902 - Parigi 1968). Una nota di Antonio Gnoli - a cura di Federico La Sala

PORTARE LA FENOMENOLOGIA DELLO SPIRITO DI "DUE IO" AL DI LA’ DELLE MAGLIE DELLA DIALETTICA HEGELIANA.
lunedì 16 giugno 2008 di Maria Paola Falchinelli
[...] Per tutta la vita quest’uomo raffinato e oziosamente determinato a convincere i suoi uditori che davanti avevano semplicemente la reincarnazione dell’ultimo grande hegeliano, cercň nella paradossalitŕ la forma piů efficace del suo pensiero. Qualunque gesto, ipotesi, scelta, ossessione, risultato marciava sotto le insegne del paradosso. Paradossale, infatti, che si paragonasse a Dio, che considerava, come ci ricorda Filoni, un collega. Paradossale che da quel grande incantatore (...)

In risposta a:

> DELLO SPIRITO DI ALEXANDRE KOJČVE (Mosca 1902 - Parigi 1968). ---- Potere e tirannide. La lezione di Kojčve (di Marco Filoni)

domenica 15 settembre 2013

Potere e tirannide. La lezione di Kojčve

di Marco Filoni (la Repubblica, 15.09.2013)

      • POLITICA E DIRITTO IN KOJČVE di Massimo Palma Editoriale scientifica, pagg. 175, euro 15

Esistono filosofie che si perdono, che vivono “altrove” e, per questo, devono tradursi in altre lingue e in altre culture. Sono pensieri in esilio, come pure quello di Alexandre Kojčve. Eppure il suo, come recita il sottotitolo di questo volume, č un «esilio sulla via maestra». Superata la cortina di fumo data dalla complessitŕ del suo filosofare, si scopre una solida architettura giuridico-politica a cui č stata dedicata poca attenzione.

Lo studio di Palma, uno dei filosofi piů promettenti del nostro panorama, colma ampiamente la lacuna. La riflessione kojčviana sul diritto, sull’autoritŕ, sulla tirannide e sul potere politico č, difatti, molto piů attuale di quanto si pensi (e ricca di spunti con i quali fare ancora i conti: basti ricordare che recentemente Giorgio Agamben č stato additato dalla stampa tedesca come “filosofo di corte” di Berlusconi solo perché avrebbe preso in considerazione l’idea kojčviana di un impero latino in chiave antitedesca). Kojčve ha saputo sviscerare, chirurgo raffinato e temerario, i meandri del politico ancora oggi da solcare. A sua volta Palma ha avuto la grazia di tradurre quelle esplorazioni per renderle percorribili con le sue pagine, che diradano la cortina di fumo.


Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Titolo:

Testo del messaggio:
(Per creare dei paragrafi separati, lascia semplicemente delle linee vuote)

Link ipertestuale (opzionale)
(Se il tuo messaggio si riferisce ad un articolo pubblicato sul Web o ad una pagina contenente maggiori informazioni, indica di seguito il titolo della pagina ed il suo indirizzo URL.)
Titolo:

URL:

Chi sei? (opzionale)
Nome (o pseudonimo):

Indirizzo email: