Inviare un messaggio

In risposta a:
IL TERRIBILE E’ GIA’ ACCADUTO. L’ANIMA VENDUTA E LA PAROLA RUBATA. A "REGIME LEGGERO", FINO ALLA CATASTROFE ...

LODO, LODO SCHIFANI - BIS, DUE VOLTE. ED E’ LA VOLTA DEFINITIVA!!! L’ITALIA E’ SENZA PIU’ PAROLA E SENZA PIU’ CARTA D’IDENTITA’. AVANTI TUTTA: "FORZA ITALIA"!!!

Il Consiglio dei ministri ha dato via libera al disegno di legge sull’immunità delle più alte cariche istituzionali.
venerdì 27 giugno 2008 di Maria Paola Falchinelli
PER LA COSTITUZIONE. UN APPELLO AL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA E AL PARLAMENTO ....
RICHIESTA DI DIMISSIONI PER IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO.
Fondando il Partito "Forza Italia", il cittadino Silvio Berlusconi si è appropriato indebitamente della Parola della Repubblica: ITALIA
ANNO PRIMO DELL’ERA "FORZA ITALIA". Tutte le persone (donne e uomini, bambini e bambine) residenti in Italia che non hanno la carta d’identità del Partito saranno schedate!!! «Impronte? Ma no, faremo solo foto (...)

In risposta a:

> LODO, LODO SCHIFANI - BIS, DUE VOLTE. ED E’ LA VOLTA DEFINITIVA!!! L’ITALIA E’ SENZA PIU’ PAROLA E SENZA PIU’ CARTA D’IDENTITA’. ---- SOSTENIAMO ANTONIO TABUCCHI. Appello internazionale (Le Monde)

domenica 22 novembre 2009

Antonio Tabucchi denunciato da Schifani Anno Zero 5 febbraio 2009


-  appello di esponenti della cultura internazionale

-  Sosteniamo Antonio Tabucchi

-  in “Le Monde” del 19 novembre 2009 (traduzione: www.finesettimana.org)

Le democrazie vive hanno bisogno di individui liberi. Di individui coraggiosi, indisciplinati, creativi. Che osano, che provocano, che disturbano. Così è degli scrittori la cui libertà di espressione è indissociabile dall’idea stessa di democrazia.

Da Voltaire e Hugo a Camus e Sartre passando per Zola e Mauriac, la Francia e le sue libertà sanno ciò che devono al libero esercizio del loro diritto a guardare e a mettere in allerta di fronte all’opacità, alle menzogne e alle imposture dei poteri. E l’Europa democratica, da quando si costruisce, non ha smesso di sostenere questa libertà degli scrittori contro tutti gli abusi di potere e le ragioni di Stato.

Ma ecco che in Italia questa libertà è messa in pericolo dall’attacco esagerato di cui è oggetto Antonio Tabucchi.

Il presidente del Senato italiano, Renato Schifani, gli chiede in giustizia la somma esorbitante di 1,3 milioni di euro per un articolo pubblicato su l’Unità, giornale che tuttavia non è perseguito.

Il crimine di Antonio Tabucchi è di aver interpellato Schifani, personaggio centrale del potere berlusconiano, sul suo passato, sulle sue relazioni d’affari e le sue dubbie frequentazioni - tutte domande a cui l’interpellato evita di rispondere. Informarsi sul percorso, la carriera e la biografia di un alto responsabile pubblico fa tuttavia parte del necessario interrogarsi e delle legittime curiosità della vita democratica.

Attraverso la scelta particolare del bersaglio - uno scrittore che non ha rinunciato ad esercitare la sua libertà - e la somma reclamata - un ammontare astronomico per un affare di stampa -, l’obiettivo perseguito è quello di intimidire una coscienza critica e, attraverso essa, di far tacere tutti gli altri.

Dai recenti attacchi contro la stampa di opposizione a questo processo ad uno scrittore europeo, noi non possiamo restare indifferenti e passivi davanti all’offensiva del potere italiano contro la libertà di giudizio, di critica e di interrogazione.

Per questo motivo noi ci dichiariamo solidali con Antonio Tabucchi e vi invitiamo ad unirvi a noi, firmando in massa questo appello.

-  Laure Adler, giornalista e scrittrice;
-  Théo Angelopoulos cineasta;
-  Homero Aridjis scrittore, ambasciatore del Messico presso l’Unesco;
-  Michel Braudeau, scrittore ed editore;
-  Andrea Camilleri, scrittore;
-  Patrick Chamoiseau, scrittore;
-  Alain Corneau, cineasta;
-  Constantin Costa-Gavras, cineasta;
-  Antoine Gallimard, PDG delle Editions Gallimard ;
-  Edouard Glissant, scrittore;
-  Tony Judt,storico e scrittore;
-  Jean-Marie Laclavetine, éditore e scrittore;
-  Claude Lanzmann, cineasta e scrittore;
-  Antonio Lobo Antunes, scrittore;
-  Claudio Magris, scrittore;
-  Antonio Munoz Molina, scrittore;
-  Marie Ndiaye, scrittore, Premio Goncourt 2009;
-  Orhan Pamuk, scrittore, Premio Nobel di letteratura;
-  Daniel Pennac, scrittore;
-  Philip Roth, scrittore;
-  Boualem Sansal, scrittore;
-  Fernando Savater, scrittore e filosofo;
-  Jorge Semprun, scrittore;
-  Mario Soares, uomo politico;
-  Philippe Sollers, scrittore;
-  Serge Toubiana, direttore della Cinémathèque française;
-  Nadine Trintignant, attrice;
-  François Vitrani, direttore della Maison de l’Amérique latine.

Su Lemonde.fr La liste completa dei firmatari


Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Titolo:

Testo del messaggio:
(Per creare dei paragrafi separati, lascia semplicemente delle linee vuote)

Link ipertestuale (opzionale)
(Se il tuo messaggio si riferisce ad un articolo pubblicato sul Web o ad una pagina contenente maggiori informazioni, indica di seguito il titolo della pagina ed il suo indirizzo URL.)
Titolo:

URL:

Chi sei? (opzionale)
Nome (o pseudonimo):

Indirizzo email: