Inviare un messaggio

In risposta a:
LE NOVITA’ IN ARRIVO. Dalle Alpi alla Sicilia, ogni mattina l’alzabandiera e il canto dell’inno "nazionale" del Partito-Azienda "Forza Italia"!?!

SCUOLA. IL CALENDARIO SCOLASTICO DEL PROSSIMO ANNO, 2008-2009. Inizio e fine delle lezioni, vacanze e "ponti". Una sintesi di Salvo Intravaia - a cura di Federico La Sala

Negli allegati (dello spazio "Forum") il calendario del 2010-2011, per tutte le Regioni di Italia (e altri materiali).
martedì 1 luglio 2008 di Maria Paola Falchinelli
IN ITALIA L’UNICO LEGITTIMO PRESIDENTE DEGNO DI GRIDARE "FORZA ITALIA" E’ IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA, GIORGIO NAPOLITANO. Chi lo ha fatto e continua a farlo illegalmente ("istituzionalmente") Ŕ solo un mentitore e un golpista!!!

**********************************

COMUNICATO DI PIENA E TOTALE SOLIDARIETA’ AL LICEO CLASSICO "MANZONI" DI MILANO:
"NON MI SENTO ITALIANO"
BUFERA SUL CINEFORUM
APPELLO (...)

In risposta a:

> SCUOLA. IL CALENDARIO SCOLASTICO DEL PROSSIMO ANNO --- 2009-2010: Il calendario regione per regione ... si ritorna dal 14 settembre (di Salvo Intravaia).

sabato 11 luglio 2009


-  Le regioni italiane hanno fissato le date per il rientro in classe
-  degli alunni, all’appello manca solo la Sicilia. Che si uniformerÓ

-  Scuola, si ritorna dal 14 settembre
-  Il calendario regione per regione

di SALVO INTRAVAIA *

SI RITORNA a scuola dal 14 settembre. Le regioni italiane hanno fissato le date per il rientro in classe degli alunni, all’appello manca soltanto la Sicilia che con tutta probabilitÓ si uniformerÓ alle altre regioni italiane. Mentre gli esami di stato sono ormai alle battute finali e gli studenti delle scuole superiori sono alle prese con i corsi di recupero estivi, la macchina organizzativa Ŕ giÓ pronta per l’avvio di un altro anno scolastico. Per il 2009/2010, le diverse realtÓ territoriali marciano in modo abbastanza compatto: niente dunque ritorno in classe i primi di settembre, come prov˛ a fare lo scorso anno la Lombardia, per nessuno.

Avvio delle lezioni. In ben tredici regioni e province autonome (Calabria, Campania, Lazio - per le sole scuole del primo ciclo, elementari e medie - Liguria, Lombardia, Piemonte, Toscana, Umbria, Valle d’Aosta, Molise, Veneto e per le province di Trento e Bolzano) la prima campanella suonerÓ lunedý 14 settembre. Il giorno seguente (martedý 15 settembre) sarÓ la volta degli alunni di Emilia Romagna; Friuli Venezia Giulia e per gli studenti del Lazio. A MetÓ settimana Ŕ invece previsto l’ingresso in classe per scolari e studenti di Basilicata e Marche (mercoledý 16 settembre). Giovedý 17 si ritroveranno a scuola gli alunni residenti in Sardegna e il giorno successivo quelli della Puglia. Gli ultimi a fare il loro ingresso in aula, per ovvie ragioni, saranno gli alunni abruzzesi, lunedý 21 settembre.

Chiusura delle lezioni. Anche per l’ultimo giorno di lezione del 2010 le regioni italiane sono state abbastanza concordi: chiusura dell’anno scolastico il 12 giugno in undici realtÓ territoriali (Abruzzo, Molise, Basilicata, Campania, Lazio, Liguria, Lombardia, Piemonte, Toscana, Valle d’Aosta e provincia di Bolzano). Lasceranno la scuola un giorno prima (l’11 giugno) gli alunni friulani e due giorni prima (il 10 giugno) quelli di Sardegna e Umbria. I primi a lasciare i banchi scolastici, sabato 5 giugno, saranno gli alunni di Emilia Romagna, Calabria e della provincia di Trento. Quattro giorni pi¨ tardi (il 9 giugno) potranno salutare gli insegnanti gli alunni di Marche e Puglia.

Le vacanze di Natale e di Pasqua. Quasi la totalitÓ delle regioni italiane ha stabilito che le vacanze di natale cominceranno tra il 23 e il 24 dicembre e si concluderanno tra il 6 gennaio. Potranno godersi una lunga vacanza invernale (pausa di 18 giorni) gli alunni del Piemonte, dove le vacanze inizieranno lunedý 21 dicembre per concludersi il 6 gennaio. Le vacanze di pasqua oscilleranno in genere tra 6 e 7 giorni. Pausa dal primo al sei aprile per coloro che frequentano le scuole di Basilicata, Calabria, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lombardia, Marche, Molise, Puglia, Sardegna, Toscana e Valle d’Aosta. Un giorno in pi¨ (dall’1 al 7 aprile) per gli alunni di Abruzzo, Campania e Trento. Vacanze di pasqua decisamente pi¨ lunghe per alunni e insegnanti umbri, laziali e liguri (dal 29 marzo al 6 aprile) e per quelli veneti, in pausa dal 29 marzo al 5 aprile. Maxivacanza ancora per alunni e docenti piemontesi, che potranno godersi 10 giorni di stacco: dal primo al 10 aprile.

I ponti. Ogni calendario scolastico mette sul piatto d’argento di regioni e collegi dei docenti un certo numero di "ponti". Per essere valido, infatti, le scuole devono garantire agli alunni almeno 200 giorni di lezione, esclusi quelli che si perdono per "causa di forza maggiore". In giorni in pi¨ rispetto ai 200 possono essere gestiti dalle scuole o dalle regioni. Parecchie di queste hanno deciso per una pausa anche il 2 novembre (Basilicata, Calabria, Campania, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Liguria, Lombardia, Marche, Molise, Piemonte, Puglia, Umbria e la provincia di Bolzano) e di fare ponte per l’Immacolata, dal 6 all’8 dicembre (Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, Piemonte, Puglia, Toscana, Umbria, Valle d’Aosta, Veneto, Trento e Bolzano).

* la Repubblica, 11 luglio 2009


Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Titolo:

Testo del messaggio:
(Per creare dei paragrafi separati, lascia semplicemente delle linee vuote)

Link ipertestuale (opzionale)
(Se il tuo messaggio si riferisce ad un articolo pubblicato sul Web o ad una pagina contenente maggiori informazioni, indica di seguito il titolo della pagina ed il suo indirizzo URL.)
Titolo:

URL:

Chi sei? (opzionale)
Nome (o pseudonimo):

Indirizzo email: