Poster un message

En réponse à :
IL TERRIBILE E’ GIA’ ACCADUTO. ITALIA : L’ANIMA VENDUTA E LA PAROLA - RUBATA. A "REGIME LEGGERO", FINO ALLA CATASTROFE ...

DOMANDE AGLI STORICI (CATTOLICI E NON) DI DAVID BIDUSSA. DOPO 14 ANNI DI BERLUSCONISMO SOSTENUTO DAL VATICANO, DALLA CEI E DAGLI ORGANI DI STAMPA CATTOLICA, SIAMO ARRIVATI ALLE IMPRONTE AI ROM. NON E’ IL CASO DI SVEGLIARSI DAL SONNO DOGMATICO E RISPONDERE "SENZA FARE LE SPALLUCCE" ?! - a cura di Federico La Sala

jeudi 10 juillet 2008 par Maria Paola Falchinelli
David Bidussa
Impronte ai Rom. La lezione della storia
in "il Secolo XIX", 9 luglio 2008, p. 23
==================
Perché, a proposito delle impronte digitali all’accusa di razzismo, nessuno
risponde, come se fosse un dettaglio irrilevante ? Eppure chi esprime
quest’opinione, quando interviene su altre questioni suscita attenzione e
rispetto. Chi infatti usa il termine razzismo non è un esaltato estremista, sono :
la Conferenza Episcopale Italiana, il settimanale "Famiglia (...)

En réponse à :

> DOMANDE AGLI STORICI (CATTOLICI E NON) ---- “Con il presente bando pubblico si comanda a tutti gli Zingari, tanto uomini come donne, che attualmente si trovano dentro o fuori di Roma, vicino alle mura, che sotto la pena della prigione per gli uomini e della frusta per le donne, devono entro due giorni dalla pubblicazione del presente bando, essere tutti usciti ed espulsi da Roma e il suo territorio, avvertendo che si procederà con grande rigore contro i disobbedienti” (BANDO DEL PALAZZO APOSTOLICO, 3 DICEMBRE 1557).

mardi 15 juillet 2008


-  Gherush92 Comitato per i Diritti Umani
-  Diversità e Sicurezza Culturale
-  Una risorsa contro l’Antisemitismo e il Razzismo

NON HAI BISOGNO DI ESSERE EBREO

PER OPPORTI ALLA DEPORTAZIONE DEI ROMA !

BANDO DEL PALAZZO APOSTOLICO, 3 DICEMBRE 1557

“Con il presente bando pubblico si comanda a tutti gli Zingari, tanto uomini come donne, che attualmente si trovano dentro o fuori di Roma, vicino alle mura, che sotto la pena della prigione per gli uomini e della frusta per le donne, devono entro due giorni dalla pubblicazione del presente bando, essere tutti usciti ed espulsi da Roma e il suo territorio, avvertendo che si procederà con grande rigore contro i disobbedienti”.

“COMBATTERELA PIAGA DEGLI ZINGARI” CIRCOLARE DI HIMMLER, 8 DICEMBRE 1938 “L’esperienza che si è acquisita nel combattere la piaga degli Zingari, e la conoscenza che è derivata dalla ricerca sulla razza biologica hanno dimostrato che il modo appropriato di attaccare il problema degli Zingari sembra essere quello di trattarlo come una questione di razza.

L’esperienza mostra che i mezzi Zingari giocano il ruolo più importante nella criminalità Zingara. D’altra parte è stato dimostrato che gli sforzi per rendere gli Zingari stanziali non hanno avuto successo specialmente nel caso di Zingari puri, a causa della loro forte spinta a vagabondare. E’ diventato perciò necessario distinguere fra Zingari puri e mezzi Zingari nella soluzione finale della questione Zingara. A questo scopo, è necessario stabilire l’affinità razziale di ogni Zingaro che vive in Germania e di ogni nomade che vive alla maniera degli Zingari.

Per questo io decreto che tutti gli Zingari stanziali e non stanziali, e anche tutti i nomadi che vivono un’esistenza da Zingaro, devono essere registrati presso l’Ufficio di Polizia Criminale - Ufficio Centrale del Reich per combattere la piaga zingara. Le autorità di polizia riferiranno (attraverso l’ufficio di polizia criminale responsabile e gli uffici locali) all’Ufficio di Polizia Criminale del Reich - Ufficio Centrale del Reich, per combattere la piaga degli Zingari, di tutte le persone che in virtù del loro aspetto e della loro apparenza, dei loro costumi ed abitudini, devono essere considerati Zingari o mezzi Zingari.

Poiché una persona identificata come uno Zingaro o come un mezzo Zingaro, oppure come una persona che vive come uno Zingaro, per legge conferma il sospetto che il matrimonio non debba essere contratto (in accordo con il punto 6 del primo decreto sull’implementazione della Legge per la protezione del sangue e dell’onore germanico ... o sulla base della legge sulla idoneità al matrimonio), in tutti i casi i funzionari del registro pubblico devono richiedere un testimone per l’ idoneità del matrimonio per quelli che ne facciano richiesta (di essere sposati).

Trattare la questione Zingara è uno dei compiti del Nazional-Socialismo per la rigenerazione nazionale. Una soluzione può essere raggiunta se vengono osservate le prospettive filosofiche del Nazional-Socialismo. Sebbene il principio che la Nazione Germanica rispetti l’identità nazionale delle genti aliene viene assunto anche per combattere la piaga Zingara, ciò non di meno l’obiettivo delle misure prese dallo Stato per difendere l’omogeneità della Nazione Germanica deve essere la separazione fisica del mondo Zingaro dalla Nazione Germanica, la prevenzione dall’incrocio di razze, e infine, il regolamento del modo di vita degli Zingari puri e dei mezzi Zingari. Il fondamento legale necessario può essere creato soltanto attraverso una legge sugli Zingari che prevenga ulteriori mescolamenti di sangue, e che regoli tutte le questioni più pressanti che vanno insieme alla esistenza degli Zingari nello spazio vitale della Nazione Germanica”.

-  ORDINE DI HIMMLER, 15 NOVEMBRE 1943

-  1. Gli Zingari e i mezzi Zingari sedentari devono essere trattati come i cittadini del paese.

-  2. Gli Zingari e i mezzi Zingari nomadi devono essere considerati sullo stesso piano degli Ebrei e deportati nel campi di concentramento.

-  UN MONDO SENZA I ROMA E’ UN MONDO INCONCEPIBILE !

-  VOGLIO I ROMA A CASA MIA !

Gherush92 Comitato per i Diritti Umani gherush92@gherush92.com


Ce forum est modéré à priori : votre contribution n'apparaîtra qu'après avoir été validée par un administrateur du site.

Titre :

Texte de votre message :
(Pour créer des paragraphes, laissez simplement des lignes vides.)

Lien hypertexte (optionnel)
(Si votre message se réfère à un article publié sur le Web, ou à une page fournissant plus d'informations, veuillez indiquer ci-après le titre de la page et son adresse URL.)
Titre :

URL :

Qui êtes-vous ? (optionnel)
Votre nom (ou pseudonyme) :

Votre adresse email :