Poster un message

En réponse à :
EU-ANGELO E COSTITUZIONE . "CHARISSIMI, NOLITE OMNI SPIRITUI CREDERE... DEUS CHARITAS EST" (1 Gv., 4. 1-16). « Et nos credidimus Charitati... » !!!!

VERITA’ E RICONCILIAZIONE. PAPA RATZINGER A SYDNEY, PER LA GIORNATA MONDIALE DELLA GIOVENTU’ : "IL RE E’ NUDO" !!! NON SOLO DEVE CHIEDERE PERDONO ALL’AUSTRALIA E ALL’ITALIA E AL "PADRE NOSTRO", MA CAMBIARE STILE DI VITA !!! Gesù, che non era schizofrenico, non si travestiva da imperatore. Una nota di Roberto Monteforte - a cura di pfls

AUSTRALIA. "IL FUTURO DEL PIANETA e l’ambiente. La speranza e i giovani, ma come negli Stati Uniti, soprattutto lo scandalo degli abusi sessuali che ha coinvolto la Chiesa cattolica (...)".
jeudi 17 juillet 2008 par Maria Paola Falchinelli
[...] L’obiettivo della Chiesa è di « risvegliare le coscienze per rispondere a questa grande sfida e ritrovare la capacità etica di cambiare in bene la situazione dell’ambiente ». Non compete alla Chiesa trovare soluzioni. Così Ratzinger chiama in causa la responsabilità della « politica e degli specialisti ». Quello che, però, rilancia è l’invito a « cambiare stili di vita ». Sono i temi affrontati nel suo recente messaggio ai grandi del G8 e in quello diffuso ieri per la 82a Giornata (...)

En réponse à :

> VERITA’ E RICONCILIAZIONE. PAPA RATZINGER A SIDNEY, PER LA GIORNATA MONDIALE DELLA GIOVENTU’ : "IL RE E’ NUDO" !!! --- Ad accogliere il pontefice all’aeroporto militare di Richmond c’erano il primo ministro australiano, il laburista Kevin Rudd, e il cardinale George Pell, arcivescovo di Sydney. Durante il suo soggiorno in Australia il Papa trascorrerà le prime quattro notti in un centro studi dell’Opus Dei a Kenthurst, nel Parco nazionale delle Montagne Azzurre a una quarantina di chilometri da Sydney (Adnkronos)..

dimanche 13 juillet 2008

Accolto dal premier Kevin Rudd, inizierà la visita ufficiale giovedì

Benedetto XVI in Australia : ’’I govani confusi cercano risposte’’

Messaggio del pontefice ai ragazzi che parteciperanno alla XXIII Giornata Mondiale della Gioventù che si svolgerà a Sydney nei prossimi giorni. Lotta alla povertà, alle ingiustizie, all’avidità umana e ai disastri ambientali i temi affrontati

Città del Vaticano, 13 lug. - (Adnkronos/Ign )- I giovani del mondo che stanno affluendo in Australia spesso sono confusi e incalzati da un mondo senza Dio e cercano risposte alla povertà, alle ingiustizie, all’avidità umana e ai disastri ambientali. La verità cristiana, la buona novella ’’puo’ soddisfare le attese più profonde dei loro cuori’’. Dai giovani puo’ arrivare il rinnovamento cristiano del mondo. E’ quanto ha detto il Papa in un messaggio rivolto al popolo australiano e ai giovani che prenderanno parte alla Giornata mondiale della gioventù che si svolgerà nei prossimi giorni (dal 15 al 20) a Sydney. Il pontefice è già sbarcato in Australia e ora per qualche giorno si riposerà per poi prendere parte alle grandi iniziative della Gmg.

’’E’ mia ferma convinzione -ha detto il Papa nel messaggio- che i giovani sono chiamati ad essere strumenti di questo rinnovamento, comunicando ai loro coetanei la gioia che hanno sperimentato nel conoscere e nel seguire Cristo, e condividendo con gli altri l’amore che lo Spirito riversa nei loro cuori, in modo che anch’essi siano colmi di speranza e di gratitudine per tutto il bene che hanno ricevuto da Dio, nostro Padre celeste’’.

’’Molti giovani oggi -ha detto ancora Ratzinger- mancano di speranza. Rimangono perplessi di fronte alle domande che si presentano loro in modo sempre più incalzante in un mondo che li confonde, e sono spesso incerti verso dove rivolgersi per trovare risposte. Vedono la povertà e l’ingiustizia e desiderano trovare soluzioni’’. ’’Sono sfidati -ha detto il Papa- dagli argomenti di coloro che negano l’esistenza di Dio e si domandano come rispondervi. Vedono i grandi danni recati all’ambiente naturale dall’avidità umana e lottano per trovare modi per vivere in maggiore armonia con la natura e con gli altri. Dove possiamo cercare risposte ? Lo Spirito ci orienta verso la via che conduce alla vita, all’amore e alla verità’’.

Ad accogliere il pontefice all’aeroporto militare di Richmond c’erano il primo ministro australiano, il laburista Kevin Rudd, e il cardinale George Pell, arcivescovo di Sydney. Durante il suo soggiorno in Australia il Papa trascorrerà le prime quattro notti in un centro studi dell’Opus Dei a Kenthurst, nel Parco nazionale delle Montagne Azzurre a una quarantina di chilometri da Sydney. La visita ufficiale comincerà a pieno ritmo giovedì 17, con una serie di incontri con le massime autorità e l’atteso corteo di imbarcazioni nella baia di Sydney, che sarà seguito da decine di migliaia di persone dai punti panoramici lungo la costa, e si concluderà nel parco di Barangaroo, dove lo attende un raduno di giovani.


Ce forum est modéré à priori : votre contribution n'apparaîtra qu'après avoir été validée par un administrateur du site.

Titre :

Texte de votre message :
(Pour créer des paragraphes, laissez simplement des lignes vides.)

Lien hypertexte (optionnel)
(Si votre message se réfère à un article publié sur le Web, ou à une page fournissant plus d'informations, veuillez indiquer ci-après le titre de la page et son adresse URL.)
Titre :

URL :

Qui êtes-vous ? (optionnel)
Votre nom (ou pseudonyme) :

Votre adresse email :