Inviare un messaggio

In risposta a:
Editoriale

Ciao Paolo, lettera di Emiliano Morrone al giudice Borsellino

La lettera è pubblicata anche su "19luglio1992" e "Ammazzateci tutti"
mercoledì 23 luglio 2008 di Emiliano Morrone
Ciao Paolo,
ti scrivo comodamente seduto, al mio tavolo di lavoro. Da un po’, in Italia, finite le stragi, avvengono fatti che non c’entrano con la democrazia, e che anzi la mortificano nei princìpi.
Il giudice de Magistris, tuo collega, ha perduto le inchieste "Poseidone", sui depuratori calabresi, e "Why not", su un presunto, si dice così, comitato d’affari con centro a San Marino, Repubblica dentro la nostra Repubblica.
Su un giornale calabrese, stamani leggo che la Procura di Salerno (...)

In risposta a:

> Ciao Paolo, lettera di Emiliano Morrone al giudice Borsellino

venerdì 18 luglio 2008

Appalesando: siamo in guerra, e mancano i mezzi di chi regge con manovre occulte. Bisogna conoscere, informarsi, reagire finché si può. E non credere alla storiella della regolarità, della normalità delle prassi. Consapevole di essere, non da solo, in condizione di rischio, proseguo la lotta. Pieno di rabbia, come Francesco Saverio Alessio e Salvatore Borsellino. Ovvio che non si tratta d’una intronizzazione per Internet né d’una candidatura all’eroismo od alla santità. Si tratta, invece, di un dovere, il quale dovrebbe essere di ciascuno ma, per il piano R (leggasi Pinotti in Fratelli d’Italia) dei nuovi bianchi ai vertici, è spesso letto e interpretato come esaltazione o follia. La mercificazione e la banalizzazione dei significati ha nella tv (K. R. Popper) il suo strumento principe. L’Italia delle veline, dei consumi e dell’apparenza avanza nel millennio degli Uomini spirituali, di cui scriveva un abate pericoloso. Salvaguardare la giustizia, la legalità e la libertà comporta una scelta precisa. "Mai voltarsi indietro, neppure per prendere la rincorsa".

em


Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Titolo:

Testo del messaggio:
(Per creare dei paragrafi separati, lascia semplicemente delle linee vuote)

Link ipertestuale (opzionale)
(Se il tuo messaggio si riferisce ad un articolo pubblicato sul Web o ad una pagina contenente maggiori informazioni, indica di seguito il titolo della pagina ed il suo indirizzo URL.)
Titolo:

URL:

Chi sei? (opzionale)
Nome (o pseudonimo):

Indirizzo email: