Inviare un messaggio

In risposta a:
Pianeta Terra....

TRA POLO NORD E ALASKA, NOVE ORSI ALLA DERIVA. L’immenso iceberg su cui si trovavano si dapprima staccato dalla terraferma e quindi si gradualmente, completamente sciolto - a cura di pfls

sabato 30 agosto 2008 di Maria Paola Falchinelli
[...] La vicenda stata raccontata oggi dal Daily Mail di Londra, che ha pubblicato la foto di uno degli orsi nel mare d’Alaska, scattata da distanza ravvicinata da un elicottero. Non la prima volta che orsi polari finiscono in mare a causa dello scioglimento dei ghiacci. Sempre pi spesso capita che arrivino a nuoto, o su piccoli iceberg, fino all’Islanda, dove la popolazione locale peraltro li uccide a fucilate appena raggiungono la riva. La foto di un orso polare su una minuscola (...)

In risposta a:

> TRA POLO NORD E ALASKA, NOVE ORSI ALLA DERIVA. --- Impossibile salvare nelle condizioni attuali, considerate proibitive, gli orsi polari alla deriva nel mare di Chukchi in Alaska, per i quali era stato lanciato l’allarme dal Wwf intorno al 20 agosto scorso.

mercoledì 3 settembre 2008

Ansa 2008-09-03 19:26

ORSI ALLA DERIVA, PROIBITIVO IL RECUPERO

ROMA - Impossibile salvare nelle condizioni attuali, considerate proibitive, gli orsi polari alla deriva nel mare di Chukchi in Alaska, per i quali era stato lanciato l’allarme dal Wwf intorno al 20 agosto scorso.

"Fino ad oggi - spiega Massimiliano Rocco, responsabile specie e Traffic del Wwf Italia - il Wwf ha cercato con ogni sforzo di richiamare l’attenzione dell’opinione pubblica sui rischi che la popolazione dell’orso polare sta correndo dovuti allo scioglimento repentino dei ghiacci polari di cui questa specie il simbolo".

Purtroppo "le condizioni per salvare gli orsi trovati nelle acque dell’Artico si stanno dimostrando proibitive - aggiunge Rocco - e peggiorano di ora in ora, anche se si continua a sperare di rintracciare gli animali e soprattutto spronare chi ha i mezzi per intervenire".

Insomma, il Wwf non abbandona la speranza "con la coscienza pulita di fare fino all’ultimo il possibile per salvarli, anche se in una drammatica corsa contro il tempo - precisa l’esperto Wwf - questa esperienza insegna che i governi devono mettere in atto immediatamente tutti gli strumenti per affrontare l’emergenza dei cambiamenti climatici che continueranno a produrre effetti disastrosi su specie e popolazioni umane se non si cambia rotta nelle emissioni di gas serra".

Infatti, conclude Rocco "mentre gli orsi polari affogano nelle acque dell’Artico molti paesi sono infatti in fortissimo ritardo sugli impegni pi volte richiamati in tutti i contesti nazionali e internazionali".


Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Titolo:

Testo del messaggio:
(Per creare dei paragrafi separati, lascia semplicemente delle linee vuote)

Link ipertestuale (opzionale)
(Se il tuo messaggio si riferisce ad un articolo pubblicato sul Web o ad una pagina contenente maggiori informazioni, indica di seguito il titolo della pagina ed il suo indirizzo URL.)
Titolo:

URL:

Chi sei? (opzionale)
Nome (o pseudonimo):

Indirizzo email: