Inviare un messaggio

In risposta a:
ITALIA 2008. "Ai ragazzi serve autorità morale, non 7 in condotta e grembiule inamidato" (Daniel Pennac).

NOI PROFESSORI DEL SUD. RIFLESSIONI SULLE DICHIARAZIONI DEL MINISTRO GELMINI - di Luciana Mangano

venerdì 5 settembre 2008 di Maria Paola Falchinelli
[...] I nuovi bambini vogliono una scuola nuova e non vecchia di 50 anni rispetto alla loro capacità e curiosità.
Sa quanti talenti sprecati da un modo vecchio di vedere la realtà e l’insegnamento.
Il mondo cambia nonostante noi e i nostri schemi mentali, i bambini sono creativi e vogliono mezzi che sviluppino la loro creatività
e noi insegniamo sempre allo stesso vecchio modo cattedratico in cui pretendiamo che essi ascoltino noiose lezioni ..... [...] Dovremmo diventare educatori di (...)

In risposta a:

> NOI PROFESSORI DEL SUD. RIFLESSIONI SULLE DICHIARAZIONI DEL MINISTRO GELMINI - --- Dal Festivaletteratura di Mantova, Daniel Pennac alza la voce.

sabato 6 settembre 2008

Da Mantova Pennac interviene nella «querelle» sulla scuola *

Dal Festivaletteratura di Mantova, Daniel Pennac alza la voce. Invitato per presentare il suo «Diario di scuola» edito da Feltrinelli, l’autore francese ne ha approfittato per criticare la riforma voluta dal ministro Gelmini. «Introdurre il voto in condotta», osserva Pennac, «non è espressione della vera autorità. L’ingresso nelle scuole di voti, grembiulini, uniformi è una pratica molto in voga nei paesi in via di sviluppo. Sono tutte forme esteriori che assume l’autorità. Ma non è questo il vero problema». Per più di venticinque anni, Daniel Pennac ha lavorato proprio come maestro elementare, maturando l’idea che nella scuola «l’autorità può essere solo di ordine intellettuale ed esemplare. Se un insegnante non è capace di comunicare passione per la sua materia e non sa avere un comportamento esemplare per esempio consegnando tempestivamente i compiti in classe corretti, cha autorità può avere? Ci deve essere un gioco di reciprocità». A meno che non si voglia una scuola che di tutto si occupi, tranne che delle esigenze di ragazzi e bambini.

* il manifesto, 05.09.2008.


Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Titolo:

Testo del messaggio:
(Per creare dei paragrafi separati, lascia semplicemente delle linee vuote)

Link ipertestuale (opzionale)
(Se il tuo messaggio si riferisce ad un articolo pubblicato sul Web o ad una pagina contenente maggiori informazioni, indica di seguito il titolo della pagina ed il suo indirizzo URL.)
Titolo:

URL:

Chi sei? (opzionale)
Nome (o pseudonimo):

Indirizzo email: