Poster un message

En réponse à :
FORZA THAILANDIA !!! VIVA LA THAILANDIA !!!

L’AVVENTURA DEL CAVALIERE DELLA THAILANDIA E’ FINITA. L’EX-PREMIER THAKSIN SHINAWATRA HA CHIESTO ASILO POLITICO A LONDRA - a cura di pfls

mardi 7 octobre 2008 par Maria Paola Falchinelli
[...] Shinawatra Ŕ stato l’uomo pi¨ ricco del paese ed era a capo della Shin Corporation tramite cui controllava la maggiore compagnia di telefonia mobile del paese asiatico. ╚ dall’intreccio tra questi interessi imprenditoriali e il suo impegno politico che Ŕ nato un consistente conflitto di interessi. Nel 2001 evit˛ l’arresto ed il bando di cinque anni dalla vita politica corrompendo i giudici e condizionando le indagini.
Dopo lo scampato pericolo, Shinawatra fu rieletto nel 2005 (...)

En réponse à :

> L’AVVENTURA DEL CAVALIERE DELLA THAILANDIA E’ FINITA. --- Thailandia, cresce la rivolta... contro il primo ministro, Somchai Wongsawat, accusato di essere un burattino di suo cognato, Thaksin Shinawatra, il cosiddetto "Berlusconi" thailandese

mercredi 8 octobre 2008

Thailandia, cresce la rivolta : 2 morti e 443 feriti

Si fa sempre pi¨ tesa la situazione in Thailandia dove sono stati schierati i militari per pattugliare le strade di Bangkok. Martedý erano scoppiati violenti scontri tra manifestanti antigovernativi e polizia. Il bilancio delle violenze, secondo l’ultimo bilancio delle autoritÓ diffuso mercoledý, parla di due morti, un uomo ed una donna e di ben 443 feriti, otto dei quali hanno dovuto subire amputazioni.

I manifestanti, che sostengono di agire in nome del re Bhumibol Adulyadej e che sono sostenuti dai nazionalisti e dai sindacati, ce l’hanno con il primo ministro, Somchai Wongsawat, accusato di essere un burattino di suo cognato, Thaksin Shinawatra, il cosiddetto "Berlusconi" thailandese, miliardario rovesciato con un colpo di stato nel 2006 che ora vive in esilio in Gran Bretagna ma, dicono i dimostranti, governa attraverso il suo sostituto e non si vuol sottoporre ai diversi processi a suo carico per corruzione. Wongsawat, martedý, Ŕ stato costretto a fuggire dalla sede del Parlamento a bordo di un elicottero a causa dell’assedio dei manifestanti.

I manifestanti e la polizia si scambiano reciproche accuse : per i primi la polizia sarebbe responsabile delle violenze, mentre secondo le forze dell’ordine i dimostranti hanno usato armi da fuoco. Intanto, in un clima sempre pi¨ teso, il premier Wongsawat ha cercato di rassicurare la comunitÓ internazionale : « Risolveremo i nostri problemi interni nel quadro del processo democratico » ha detto il premier mercoledý mattina dinanzi agli ambasciatori stranieri accreditati a Bangkok. Il premier si Ŕ detto fiducioso sulle possibilitÓ di risolvere la crisi : « La Thailandia Ŕ una societÓ che ha capacitÓ di ripresa ed Ŕ stata capace di superare tempeste politiche in passato con grande forza ».

Nella capitale thailandese, intanto, le forze dell’ordine e l’esercito hanno potenziato i presidi a difesa dei pi¨ importanti palazzi del potere : soldati in assetto antisommossa sono schierati attorno al parlamento ed alla residenza del premier Wongsawat.

* l’UnitÓ, Pubblicato il : 08.10.08. Modificato il : 08.10.08 alle ore 12.42


Ce forum est modéré à priori : votre contribution n'apparaîtra qu'après avoir été validée par un administrateur du site.

Titre :

Texte de votre message :
(Pour créer des paragraphes, laissez simplement des lignes vides.)

Lien hypertexte (optionnel)
(Si votre message se réfère à un article publié sur le Web, ou à une page fournissant plus d'informations, veuillez indiquer ci-après le titre de la page et son adresse URL.)
Titre :

URL :

Qui êtes-vous ? (optionnel)
Votre nom (ou pseudonyme) :

Votre adresse email :