Inviare un messaggio

In risposta a:
EMERGENZA BALLISMO. UN CITTADINO RUBA IL NOME DI TUTTO UN POPOLO, NE FA LA BANDIERA DEL PROPRIO PARTITO PERSONALE E REALIZZA LA PIU’ GRANDE BOLLA DELLA STORIA DELLA SPECULAZIONE ITALIANA...

PER LA SCUOLA PUBBLICA, TUTTA L’ITALIA IN PIAZZA. IL MINISTRO GELMINI DICHIARA: NON CAPISCO. E, PER FARSI FORTE, RIPRENDE A CANTARE L’INNO DEL PARTITO DEL SUO PRESIDENTE: "FORZA ITALIA"!!! - a cura di Federico La Sala

sabato 18 ottobre 2008 di Maria Paola Falchinelli
[...] Ma cosa passa per la testa del ministro mentre nelle strade della capitale e di altre città il suo cognome è issato sui cartelli, dipinto sugli striscioni e oggetto di slogan non proprio lusinghieri? «Ho vissuto la giornata con grande serenità, ho visto le foto ed i filmati della manifestazione su Repubblica.it. Alcune davvero divertenti.
Le proteste? Ormai sono abituata, tutti i giorni c’è qualcuno che protesta sotto il ministero - commenta Mariastella Gelmini - mi piace molto Paola (...)

In risposta a:

> PER LA SCUOLA PUBBLICA, TUTTA L’ITALIA IN PIAZZA. --- SCIOPERO DEL 18 MARZO 2009. Studenti e lavoratori in piazza. L’Onda torna a far sentire la sua voce: "Non si ferma la nostra lotta".

martedì 17 marzo 2009


-  In tutta Italia la mobilitazione indetta dalla Cgil di Guglielmo Epifani
-  L’Onda torna a far sentire la sua voce: "Non si ferma la nostra lotta"

-  Scuola, domani riparte la protesta
-  Studenti e lavoratori in piazza

ROMA - Contro i tagli alla scuola e all’università. Domani gli studenti tornano in piazza al fianco del sindacato. Dopo le contestazioni autunnali alla riforma scolastica del ministro dell’Istruzione Mariastella Gelmini, l’Onda torna a manifestare nell’ambito dello sciopero generale dei settori della conoscenza proclamato dalla Flc-Cgil.

Moltissime le manifestazioni previste. Cortei, comizi, presidi e assemblee daranno sostanza allo sciopero. Epifani parlerà a Palermo al teatro Politeama di Palermo. Una scelta per "rimarcare la centralità del mezzogiorno sui temi della conoscenza".

Alla mobilitazione hanno aderito partiti come Rifondazione comunista e Comunisti italiani, associazioni dei genitori e personalità come Margherita Hack. Anche il Gilda, associazione degli insegnati, ha annunciato "cattedre deserte per manifestare contro i tagli indiscriminati agli organici e il progressivo impoverimento del sistema dell’istruzione italiano".

In tanti, strada facendo, si sono uniti al sindacato. "Tutta questa partecipazione, dai politici, agli studenti, alle famiglie - commenta il segretario generale della Flc-Cgil, Mimmo Pantaleo - dimostra che il nostro è uno sciopero condiviso così come lo sono i nostri obiettivi: far cambiare rotta al governo"

Un’occasione che l’Onda ha voluto cogliere al volo per tornare a far sentire la sua voce. Da giorni la mobilitazione viaggia in Rete e non solo. "Torniamo in piazza, riprendiamo a scioperare, costruiamo un’altra Onda!". A Milano, al liceo classico Manzoni, è stata allestita una mostra fotografica in cortile sulle mobilitazioni no-Gelmini autunnali. Anche al classico Parini gli studenti del collettivo Rebelde hanno montato in cortile un gazebo con mostre fotografiche e materiali su scuola e riforma. A Roma l’appuntamento è per mercoledì alle ore 9 davanti alla statua della Minerva alla Sapienza.

"Il protocollo di restrizione dei percorsi dei cortei firmato a Roma in questi giorni - si legge nel comunicato degli studenti - insieme alla limitazione del diritto di sciopero non ci impedirà di tornare a praticare conflitto in forme selvagge e imprevedibili come ci avete visto fare in autunno".

* la Repubblica, 17 marzo 2009


Manifestazioni e iniziative territoriali per lo sciopero del 18 marzo


Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Titolo:

Testo del messaggio:
(Per creare dei paragrafi separati, lascia semplicemente delle linee vuote)

Link ipertestuale (opzionale)
(Se il tuo messaggio si riferisce ad un articolo pubblicato sul Web o ad una pagina contenente maggiori informazioni, indica di seguito il titolo della pagina ed il suo indirizzo URL.)
Titolo:

URL:

Chi sei? (opzionale)
Nome (o pseudonimo):

Indirizzo email: