Inviare un messaggio

In risposta a:
’NDRANGHETA, "ANDRAGATHIA". L’ordine simbolico di Mammasantissima ... e dell’assassinio del Padre Nostro!!!

IL LETTO DI PROCUSTE DELLA GERARCHIA VATICANA, L’ONU E L’ORIENTAMENTO SESSUALE DELLE PERSONE. Opposizione della Chiesa alla proposta della Francia di depenalizzazione dell’omosessualità - a cura di Federico La Sala

L’antropologia della "sacra famiglia" della gerarchia vaticana è zoppa e cieca: il Figlio ha preso il posto del padre "Giuseppe" e dello stesso "Padre Nostro" e continua a "girare" il suo film pre-evangelico preferito, "Il Padrino"!!!
lunedì 1 dicembre 2008 di Maria Paola Falchinelli
[...] Durissima la replica dell’associazione Arcigay: "È di una gravità inaudita che il Vaticano, e quindi, la Chiesa cattolica tutta, si adoperi affinché questa richiesta non passi e, si prefigura come un vero e proprio atto di condanna a morte contro i milioni di gay e di lesbiche che hanno la sfortuna di abitare in paesi sanguinari".
L’Arcigay ricorda che in 91 Paesi del mondo sono previste sanzioni, torture, pene e persino l’esecuzione capitale (10 paesi islamici) contro le persone (...)

In risposta a:

> IL LETTO DI PROCUSTE DELLA GERARCHIA VATICANA ---- «È STATA SOLO APPLICATA LA DOTTRINA DELLA CHIESA» (Giovanni Maria Vian, direttore dell’«Osservatore Romano »)

martedì 2 dicembre 2008

«È STATA SOLO APPLICATA LA DOTTRINA DELLA CHIESA» *

Giovanni Maria Vian, direttore dell’«Osservatore Romano », cosa pensa delle reazioni suscitate dall’intervista di monsignor Migliore?

«Penso che siano state generate da lanci di agenzie di stampa che hanno dato conto in modo non corretto delle sue affermazioni. Poi sono scattate dichiarazioni non tanto sul tenore delle sue risposte, quanto sulle domande dell’intervistatore. E si è innescato il solito circolo vizioso di titoli sempre più "strillati" ».

«Ha ribadito la linea della Santa Sede e la dottrina della Chiesa, da sempre contrarie a ogni discriminazione. Del resto le sue dichiarazioni sono state rese nel contesto del prossimo 60˚ anniversario delle Dichiarazione universale dei diritti dell’uomo ».

Cosa ha detto in realtà Migliore?

La «mozione» francese chiede la «depenalizzazione» del comportamento omosessuale, che in molti Paesi è sanzionato duramente, fino alla condanna capitale...

«Da sempre la Santa Sede è a favore del rispetto di ogni persona umana. Migliore l’ha affermato con chiarezza. Ha sottolineato infatti che "il Catechismo della Chiesa cattolica, dice, e non da oggi, che nei confronti delle persone omosessuali si deve evitare ogni marchio di ingiusta discriminazione". Certamente, da diplomatico di grande esperienza qual è, Migliore ha voluto anche mettere in guardia...».

Da chi e da che cosa?

«Ha voluto sottolineare che ci sono organismi che lavorano ideologicamente per trasformare scelte personali in nuovi diritti. La difesa della persona non deve costituire la base o il pretesto per estendere o per promuovere le unioni omosessuali o per mettere in difficoltà, con pressioni e discriminazioni, gli Stati che non riconoscono l’unione tra persone dello stesso sesso come "matrimonio". Non per nulla, come molto opportunamente ha fatto notare padre Lombardi alla Radio Vaticana, meno di 50 Stati membri delle Nazioni Unite hanno aderito alla proposta in questione, mentre più di 150 non vi hanno aderito. Cioè la stragrande maggioranza degli Stati è sulla stessa posizione della Santa Sede».

Giornalista

Giovanni Maria Vian

* Corriere della Sera, martedì 02 dicembre 2008


Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Titolo:

Testo del messaggio:
(Per creare dei paragrafi separati, lascia semplicemente delle linee vuote)

Link ipertestuale (opzionale)
(Se il tuo messaggio si riferisce ad un articolo pubblicato sul Web o ad una pagina contenente maggiori informazioni, indica di seguito il titolo della pagina ed il suo indirizzo URL.)
Titolo:

URL:

Chi sei? (opzionale)
Nome (o pseudonimo):

Indirizzo email: