Poster un message

En réponse à :
"DIO NON E’ CATTOLICO" (Carlo Maria Martini). LO SPIRITO DEI NOSTRI PADRI E E DELLE NOSTRE MADRI COSTITUENTI E LA QUESTIONE "CATTOLICA"....

LA CHIESA DEGLI AYATOLLAH, LA COSTITUZIONE ITALIANA, E LA DIGNITA’ DELLA PERSONA. Sulla vicenda di Eluana Englaro, le considerazioni di Mercedes Bresso, di Roberto Saviano, di Corrado Augias e Altri. E un appello

vendredi 23 janvier 2009 par Federico La Sala
[...] Beppino Englaro con la sua battaglia sta aprendo una nuova strada, sta dimostrando che in Italia si può e si deve restare utilizzando gli strumenti che la democrazia mette a disposizione. In Italia non esiste nulla di più rivoluzionario della certezza del Diritto. E mi viene in mente che tutelare la certezza dei diritti, la certezza dei crediti, costituirebbe la stangata definitiva all’economia criminale.
Se fosse possibile, nella mia terra, rivolgersi a un tribunale per veder (...)

En réponse à :

> LA CHIESA DEGLI AYATOLLAH, LA COSTITUZIONE ITALIANA, E LA DIGNITA’ DELLA PERSONA. ---Errore del cardinale Poletto (di Miriam Della croce).

vendredi 23 janvier 2009

L’Italia è spaccata in due : i radicali e i cattolici, ma ci sono anch’io potrebbero dire milioni di persone.

E’ facile attaccare la chiesa, anche io lo faccio e per tsnti motivi e per il fatto che lotto contro il testamento biologico non vuol dire che sono un cattolico osservante. Io rappresento il mio pensiero permeato di una religiosità che è propriamente ascrivibile ad una disciplina teosofica-filisofica - esoterica ( a proposito questa materia è stata scambiata per satanismo o peggio per cialtroneria). Allora metto le carte in tavola. Le mie ovviamente.

Io CREDO, ma potrei sbagliarmi naturalmente perché la verità è sempre oltre, e per oltre s’intende fuori ogni "umana e ragionevole conoscenza" e dunque verso una strada che volete o no porta alla trascendenza, e quindi credo che lo SPIRITO - queste sono le mie "carte" - di Eluana non può trovarsi in nessun posto che non sia il suo corpo fisico. Lo Spirito di Eluana, se ne andrà dal suo corpo quando arriverà l’ora del trapasso, che, per assurdo che possa sembrare, ha già nella notte dei tempi stabilito fin nei minimi particolari, nel suo caso, dopo aver vissuta l’immane (per noi) esperienza della sofferenza, e per sua scelta e di nessun altro.

Tutte le esperienze, nel bene e nel male, portano ineluttabilmente alla maturità ed all’evoluzione. Nessuno può arricchirsi delle esperienze fatte (subite pensi ?) degli altri. Tanta ricchezza e tanta evoluzione hanno acquisito Piergiorgio, Eluana e tanti altri quanta l’umanità intera ne potrà avere in un milioni di anni. E non è il prete a parlare che anzi se potesse mi scomunicherebbe, ma michelangelo che sta cercando di conoscere la cosa più preziosa che ha : la sua Mente profonda.

“Conosci te stesso”. La vita è mia e la gestisco come voglio io. La vita è un dono di Dio e quindi indisponibile. Visione laica del libero arbitrio, e visione fideistica religiosa. Ma c’è un’altra visione sulla quale nessuno si sofferma a considerare : La Mente profonda dell’uomo. Là dove il VERO LIBERO ARBITRIO non riconosce la volontà espressa dalla ragione del senso comune legata da mille condizionamenti sì che di veramente “libero” non c’è quasi niente.

Così, mentre l’Es e l’Io, nemici per antico destino, si contendono la sorte di ciò che non appartiene né alla ragione comune, né alla fede religiosa ; l’uomo del XXI secolo, anziché guardare all’Oriente che indica l’alba, il sorgere dell’Uomo Nuovo si pone ad occidente delle sue stesse possibilità che ne segna invece il tramonto per riscoprire l’eutanasia ed inventare il testamento biologico.

Che il nuovo anno illumini la mente degli uomini a bandire ogni forma di intervento che porti a determinarne volontariamente la fine. Che questa speranza faccia il giro del mondo affinché non resti utopia.


Ce forum est modéré à priori : votre contribution n'apparaîtra qu'après avoir été validée par un administrateur du site.

Titre :

Texte de votre message :
(Pour créer des paragraphes, laissez simplement des lignes vides.)

Lien hypertexte (optionnel)
(Si votre message se réfère à un article publié sur le Web, ou à une page fournissant plus d'informations, veuillez indiquer ci-après le titre de la page et son adresse URL.)
Titre :

URL :

Qui êtes-vous ? (optionnel)
Votre nom (ou pseudonyme) :

Votre adresse email :