Poster un message

En réponse à :
TERREMOTO : SITUAZIONE DRAMMATICA. STATO DI EMERGENZA NAZIONALE

L’Abruzzo sconvolto dal terremoto. Polemiche sul sisma, allarmi ignorati.

Giampaolo Giuliani , ricercatore dei laboratori del Gran Sasso, aveva previsto un terremoto di proporzioni disastrose
lundi 6 avril 2009 par Federico La Sala
[...] Il capo della Protezione civile, Guido Bertolaso, inviperito martedì 31 marzo si era scagliato contro « quegli imbecilli che si divertono a diffondere notizie false », chiedendo una punizione. Tra gli « imbecilli » c’era Giampaolo Giuliani, ricercatore presso i Laboratori nazionali del Gran Sasso che, in seguito allo sciame sismico che sta interessando l’Abruzzo da più di un mese, aveva lanciato l’allarme : la regione sarà colpita domenica 29 marzo da un terremoto « disastroso ». Giuliani è (...)

En réponse à :

> L’Abruzzo sconvolto dal terremoto. ----In Italia non si interviene nemmeno se le emergenze vengono annunciate. La rabbia dei Vigili del Fuoco : "Nel nostro Paese non c’è prevenzione",

lundi 6 avril 2009

La Stampa, 6/4/2009 (12:37)

-  IL SISMA METTE IN GINOCCHIO LA REGIONE

-  Abruzzo, la rabbia dei Vigili del Fuoco
-  "Nel nostro Paese non c’è prevenzione"

"In Italia non si interviene nemmeno se le emergenze vengono annunciate"

ROMA Un’emergenza annunciata ma « nessuno si è preoccupato di attivare procedure di pre-allerta sulle zone segnalate da possibili sciami sismici ». È la dura denuncia del sindacato di base dei Vigili del Fuoco. Antonio Jiritano del Coordinamento Nazionale RdB CUB VV.F, rileva che da diversi giorni esperti e studiosi « annunciano possibili sismi nel centro del paese, anche i Vigili del Fuoco sono stati in queste settimane interessati da richieste o telefonate ai centralini delle sale operative di notizie in merito ». Ma, prosegue Jiritano « tutti hanno fatto orecchie da mercante ».

I vigili del fuoco ricordano che « alcuni studiosi avevano avanzato la possibilità di un prossimo terremoto, ma sono stati denunciati per procurato allarme ; ora tutti si interrogano sulle possibili attività che potevano essere messe in campo ». Da tutta Italia Vigili del Fuoco « stanno partendo con le difficoltà del caso. In questi anni il problema principale dei Governi è stato quello della sicurezza in generale dimenticando il soccorso alla popolazione, la prevenzione sul territorio e soprattutto che viviamo su una penisola soggetta a movimenti giornalieri ».


Ce forum est modéré à priori : votre contribution n'apparaîtra qu'après avoir été validée par un administrateur du site.

Titre :

Texte de votre message :
(Pour créer des paragraphes, laissez simplement des lignes vides.)

Lien hypertexte (optionnel)
(Si votre message se réfère à un article publié sur le Web, ou à une page fournissant plus d'informations, veuillez indiquer ci-après le titre de la page et son adresse URL.)
Titre :

URL :

Qui êtes-vous ? (optionnel)
Votre nom (ou pseudonyme) :

Votre adresse email :