Poster un message

En réponse à :
REFERENDUM E MISTIFICAZIONE "SUINA". DOPO LA TRUFFA, UNA BEFFA DEFINITIVA ....

LEGGE ELETTORALE E REFERENDUM DEL 21 GIUGNO : AL "PORCELLUM" UN PASTO ANCORA PIU’ ABBONDANTE. LA LEGGE BEFFA. Una nota di Raniero La Valle - a cura di Federico La Sala

Come ha detto Bossi : “Se la sinistra vota Sì, Berlusconi vincerà per sempre”.
mercredi 6 mai 2009 par Federico La Sala
[...] il Partito Democratico, che da questo risultato sarebbe travolto, ha annunciato che voterà a favore ; e nella meraviglia generale ha spiegato che con la vittoria del “Sì” la legge diverrebbe così brutta, che a quel punto sarebbe giocoforza modificarla in Parlamento. Il ragionamento è pretestuoso e di un politicismo della peggiore specie : pronunziarsi per una cosa per averne invece un’altra. Ai tempi della politica colta, questo si chiamava machiavellismo. Ma è (...)

En réponse à :

> LEGGE ELETTORALE E REFERENDUM DEL 21 GIUGNO --- Le ragioni per dire No al referendum elettorale in 10 Punti (Roma-Osservatorio delle lesioni alla Costituzione).

mardi 16 juin 2009

Un referendum beffa

Le ragioni per dire No al referendum elettorale in 10 Punti

di Roma - Osservatorio delle lesioni alla Costituzione

1- Siamo tutti scontenti della vigente legge elettorale, denominata “porcellum” dai suoi stessi promotori.

2- Questa legge :
-  a) attraverso le liste bloccate, ha espropriato gli elettori di ogni residua possibilità di scegliersi i propri rappresentanti in Parlamento, conferendo a una ristrettissima oligarchia di persone (i capi dei partiti politici) il potere di determinare al 100% la composizione del Parlamento . Di conseguenza tutti i “rappresentanti del popolo” sono stati nominati da oligarchie di partito, svincolate da ogni controllo popolare ;
-  b) attraverso l’introduzione di soglie di sbarramento irragionevoli, ha soffocato il pluralismo, espellendo le minoranze non coalizzate dal Parlamento.

3- Il referendum proposto non corregge nessuno dei difetti del“porcellum”, ma al contrario, li aggrava esaltandone le conseguenze negative.

4- Il referendum propone di attribuire il premio di maggioranza alla lista, che abbia ottenuto anche un solo voto in più delle altre liste concorrenti, abrogando la possibilità che il premio venga attribuito ad una coalizione di partiti .

5- Attribuire il premio di maggioranza ad una sola lista sovverte la regola basilare di ogni democrazia che si poggia sul principio che le decisioni si prendono a maggioranza dei votanti.

6- In questo modo si realizzerebbe una sorta di “dittatura della minoranza”, in quanto un solo partito, senza avere il consenso della maggioranza del popolo italiano, avrebbe nelle sue mani il controllo del Governo e la possibilità di eleggere - da solo - il Presidente della Repubblica e di modificare la Costituzione.

7- La chiamata degli elettori alle urne per il referendum nasconde un inganno : essa sfrutta l’insoddisfazione generale che tutti noi nutriamo verso questa legge elettorale (il porcellum) per spingerci ad un voto che, qualunque sia il risultato, non può avere altro effetto che quello di rafforzare il porcellum.

8- Le preferenze peraltro non vengono restituite all’elettorato ma continuerebbero a restare nelle mani dei partiti

9- Per questo si tratta di un referendum beffa : ci chiama alle urne per ammazzare il porcellum, ma in realtà lo ingrassa e lo rende intoccabile, in quanto il Parlamento non potrebbe fare delle riforme elettorali perché vincolato dal voto popolare espresso con il referendum.

10- Per questo diciamo No al referendum elettorale, non andando a votare e rifiutando le schede del referendum, se chiamati alle urne per il ballottaggio.

Roma - Osservatorio delle lesioni alla Costituzione aderente al Coordinamento dei Comitati in difesa della Costituzione

* Il Dialogo, Martedì 16 Giugno,2009 Ore : 15:02


Ce forum est modéré à priori : votre contribution n'apparaîtra qu'après avoir été validée par un administrateur du site.

Titre :

Texte de votre message :
(Pour créer des paragraphes, laissez simplement des lignes vides.)

Lien hypertexte (optionnel)
(Si votre message se réfère à un article publié sur le Web, ou à une page fournissant plus d'informations, veuillez indiquer ci-après le titre de la page et son adresse URL.)
Titre :

URL :

Qui êtes-vous ? (optionnel)
Votre nom (ou pseudonyme) :

Votre adresse email :