Inviare un messaggio

In risposta a:
Gay Pride 2009 - Roma, 13 giugno ... Ricordiamoci che nel 2011 a Roma ci sarà l’Europride.

ROMA PRIDE 2009, NEL NOME DEL "PAPI DELLA PATRIA". Il carro di Villa Certosa in testa al corteo. Un articolo di Mariagrazia Gerina - a cura di Federico La Sala

La partenza è prevista da piazza della Repubblica. Si proseguirà poi lungo la via Cavour per imboccare la via dei Fori imperiali, via delle Botteghe oscure per terminare infine in piazza Navona.
sabato 13 giugno 2009 di Federico La Sala
[...] la piattaforma del Roma Pride è rimasta identica a quella dello scorso anno e di due-tre anni fa. Anzi, i realtà: “Sono trent’anni che le nostre richieste non vengono ascoltate: e non stiamo parlando di richieste rivoluzionarie, fantasiose o velleitarie ma di diritti che in altri paesi sono ormai acquisiti”. Un immobilismo che è un atto d’accusa per la destra. “Altrove in Europa anche la destra fa leggi a favore degli omosessuali”, osserva la Praiano. Ma anche (...)

In risposta a:

> ROMA PRIDE 2009, NEL NOME DEL "PAPI DELLA PATRIA". ---- GENOVA. LO SLOGAN: "IL NOSTRO URLO DEL SILENZIO". 200 MILA IN CORTEO.

sabato 27 giugno 2009


-  Gay Pride in diretta, 200 mila in corteo
-  Lo slogan: "Il nostro urlo del silenzio"

di Raffaele R. Riverso , Erica Manna e Giuseppe Boi. Foto Fabio Bussalino (LA REPUBBLICA, 27.06.2009 - ripresa parziale: per aggiornamenti e testo integrale, cliccare sul rosso)

LE FOTO I manifestanti, colori e provocazioni | Il corteo invade Genova

20:52 Piazza De Ferrari piena, concluso il corteo. Si avvia alla conclusione il Gay Pride genovese. Il corteo è arrivato in piazza De Ferrari, dove avranno luogo i saluti e lo show finale di Vladimir Luxuria. I partecipanti riempiono tutta la piazza e via XX Settembre. Dopo il corteo la giornata proseguirà con party musicali, feste di piazza, iniziative culturali in otto luoghi della città.

20:27 Apprensione per la trans caduta, è ancora grave. Piazza De Ferrari è oramai stracolma di gente. Arrivato anche il carro della comunità di san Benedetto al porto, di Don Gallo. C’è ancora molta apprensione per la trans che si è sentito male. Si trova ancora nel reparto di rianimazione dell’ospedale Galliera e le sue condizioni non sono migliorate

20:10 Anche Marta Vincenzi si unisce al corteo. Il sindaco di Genova Marta Vincenzi si è unita al corteo nell’ultimo tratto sino a piazza De Ferrari. "Vedo una città in festa che partecipa - ha detto il sindaco - c’è una partecipazione empatica. Continuo a dirlo agli organizzatori Genova vuole essere la città dei diritti".

19:58 Minuto di silenzio a piaza della Vittoria per ricordare i morti in Iran. Il corteo è arrivato in piazza De Ferrari a tamburi battenti. Tanti giovani, ma anche tante famiglie nonni compresi, tutti attorno alla grande fontana in cima a via Venti. I banchetti che vendono le magliette del Pride 2009 sono stati presi d’assalto. Momento toccante quando in piazza della Vittoria si è osservato un minuto di silenzio in onore dei morti per la libertà in Iran.

19:43 Il Gay pride raggiunge via XX Settembre. Il corteo sta quasi raggiungengo piazza De Ferrari, dove intanto si fa già festa a suon di musica, Renato Zero su tutti. La testa del lungo serpentone, infatti, ha già imboccato via XX Settembre, mentre la coda è ancora in via Balbi. Il carro della comunità di don Gallo è ancora in apprensione, come tutti gli altri, per le condizioni del trans che si è sentito male, anche se le sue condizioni sembrano essersi stabilizzate.

19:31 Grillini: "la destra segua l’esempio di La Russa". E’ "molto positivo dire chiaro e tondo, come ha fatto un esponente della destra come il ministro della Difesa Ignazio La Russa, che i diritti delle persone omosessuali vadano affermati e garantiti". Così Franco Grillini, presidente di Gaynet, ha commentato la dichiarazione espressa oggi dal coordinatore del Pdl in merito alla manifestazione nazionale genovese del Pride.

19:16 Mancuso: "Grande successo, superate le nostre previsioni". "Più di 200 mila in piazza. La manifestazione sta oltrepassando le nostre previsioni": lo ha detto il presidente nazionale dell’Arcigay Aurelio Mancuso. Partito poco prima delle 16:30 da piazza Principe, il corteo si è ingrossato progressivamente al punto che alle 17:50, quando la testa era giunta in piazza dell’Annunziata, gli ultimi due dei venti carri erano ancora in piazza Principe. "A parte le nostre famiglie Arcobaleno ci sono tanti bambini e famiglie eterosessuali. Genova è scesa in strada ed entra nel nostro corteo pian piano", ha aggiunto il presidente dell’Arcigay. Secondo una prima stima della Polizia, i manifestanti sarebbero quarantamila.

19:09 Le trans: "Dateci un lavoro per fare una vita dignitosa". Chiedono un lavoro alcune delle transessuali che sfilano al corteo del Gay Pride genovese. Uno striscione porta la scritta "dateci un lavoro per una vita dignitosa", un altro "gli italiani ci obbligano a prostituirci, vogliamo un lavoro diurno".

19:03 Migliorano le condizioni della trans caduta da un carro. Rianimata in fondo a via Balbi con un massaggio cardiaco, il trans, 54 anni, è stata ricoverata al Galliera in codice rosso per arresto cardiaco e intubata. Ora le sue condizioni sembrano essere migliorate. Sul posto sono intervenute subito due ambulanze. Intanto il corteo è ripartito da circa 20 minuti.

18:45 Trans si sente male, sarebbe ricoverata in rianimazione. È una trans che sfilava sul carro di Don Gallo il manifestante caduto a terra privo di sensi mentre ballava in piazza della Nunziata. La transessuale sarebbe in gravi condizioni e sarebbe stata ricoverata nel reparto di rianimazione [...]


Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Titolo:

Testo del messaggio:
(Per creare dei paragrafi separati, lascia semplicemente delle linee vuote)

Link ipertestuale (opzionale)
(Se il tuo messaggio si riferisce ad un articolo pubblicato sul Web o ad una pagina contenente maggiori informazioni, indica di seguito il titolo della pagina ed il suo indirizzo URL.)
Titolo:

URL:

Chi sei? (opzionale)
Nome (o pseudonimo):

Indirizzo email: