Inviare un messaggio

In risposta a:
’NDRANGHETA: quando i politici non applicano le sentenze definitive - bandiera nera di LEGAMBIENTE al sindaco Vallone

Crotone, Parco archeologico: il sindaco e le confische mancate

’NDRANGHETA: Per la fondazione Odyssea dell’ex presidente della Provincia, Sergio Iritale, dopo due ispezioni ministeriali bocciato l’accordo con la Soprintendenza archeologica
domenica 5 luglio 2009 di Francesco Saverio Alessio
fotografia di Francesco Saverio Alessio, 1986
CROTONE - C’è anche il sindaco Peppino Vallone nell’elenco di Legambiente sugli amministratori locali “che si sono distinti per azioni od omissioni ai danni dell’ambiente marino e costiero”. Al primo cittadino, ancora alle prese con i postumi della sconfitta elettorale, in occasione del passaggio della ‘Goletta verde’ in programma il 17 luglio prossimo per il consueto monitoraggio delle acque di balneazione, Legambiente consegnerà la (...)

In risposta a:

> Crotone, Parco archeologico: il sindaco e le confische mancate

giovedì 2 luglio 2009

...e come premio di consolazione per la pessima e molto sospetta gestione del territorio arriveranno milioni di euro che come al sempre finiranno nelle tasche dei soliti noti...ci vorrebbe un altro Annibale!

CALABRIA/REGIONE: SILA CROTONESE CANDIDATA A PROGRAMMA POIN

(ASCA) - Catanzaro, 17 giu - ’’La colonna di Hera Lacinia, che guarda al mar Jonio, i boschi dove Pitagora precorreva i tempi ed elaborava le sue avveniristiche teorie. Una natura ricca di sentieri da attraversare a piedi, a cavallo o in bicicletta. Un territorio tra i piu’ suggestivi e selvaggi della regione. E’ il Parco Nazionale della Sila, nel suo versante jonico, che degrada sul mare, candidato insieme ai due poli del Pollino e dell’Aspromonte ad accedere ai ’’Poin’’, i fondi del Programma operativo interregionale’’.

Lo si legge in una nota della Regione Calabria.

’’Il programma - continua la nota dell’Ufficio Stampa della Giunta -mira a premiare i territori ricchi di paesaggi e cultura, di borghi arroccati nei quali sopravvivono i mestieri di una volta, i sapori mediterranei, l’accoglienza e le tradizioni che rendono unica la regione. Sono ventuno i Sic, i possibili siti di interesse comunitario, individuati dalla Regione Calabria nella provincia di Crotone tra la costa e la Sila’’. ’’Valorizzare il parco e le sue aree d’accesso naturali, migliorando anche le infrastrutture e i servizi di queste zone - spiegano l’assessore alla Programmazione Nazionale e Comunitaria, Mario Maiolo, e l’assessore al Turismo Damiano Guagliardi - significa stare in linea con un turismo eco-sostenibile, attento alle bellezze paesaggistiche e storico - culturali, che oggi va per la maggiore, e per il quale la Calabria ha una spiccata vocazione naturale’’.

red/rg/alf

(Asca)


Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Titolo:

Testo del messaggio:
(Per creare dei paragrafi separati, lascia semplicemente delle linee vuote)

Link ipertestuale (opzionale)
(Se il tuo messaggio si riferisce ad un articolo pubblicato sul Web o ad una pagina contenente maggiori informazioni, indica di seguito il titolo della pagina ed il suo indirizzo URL.)
Titolo:

URL:

Chi sei? (opzionale)
Nome (o pseudonimo):

Indirizzo email: