Poster un message

En réponse à :

SCHIAVI SILENZIOSI NEL PARADISO DI DUBAI

mardi 25 août 2009 par Matteo Trebeschi
Il numero 806 di Internazionale, la nota rivista settimanale che traduce articoli esteri, raccoglie una serie di servizi legati al tema del Viaggio, che però non descrivono i villaggi turistici di impronta occidentale, ormai sparsi in tutto il mondo, ma offrono un immagine meno idilliaca della tanto lodata globalizzazione.
Il primo articolo è di Johann Hari, apparso sul quotidiano britannico The Independent con il titolo The dark side of Dubai.
Com’è noto, Dubai è la città più importante (...)

En réponse à :

> SCHIAVI SILENZIOSI NEL PARADISO DI DUBAI

mardi 24 août 2010
sig. zaven, ho letto questo suo "illuminato" commento navigando su internet e non posso esimermi dall’intervenire. Mi sembra che il fatto, da lei citato, che lo sfruttamento esiste in tanti paesi, non assolta nessuno ! Se lei ritiene che x tal motivo gli Emirati Arabi siano legittimati a ridurre in schiavitù migliaia di miserabili mi sembra pura follia ! Ogni turista che viene a Dubai vede questi miserabili lavorare sotto ricatto nei cantieri di queste mega torri dei vostri neo faraoni sotto un sole cocente con anche 50 gradi e per 12 ore al giorno in condizioni di reale schiavitù (tra l’altro ne muoiono a fiumi). Se lo sdegno che ciò provoca in un turista occasionale non tocca invece voi che li vedete ogni giorno e solo perché vi piace tenervi le tasche piene di soldi e camminare con auto di lusso, alla faccia di quei poveracci. Almeno abbiate la decenza di tacere, in attesa e nella speranza che cominciate a protestare e a pretendere dal vostro regime di rinunziare a qualche minuzia per dare a questa gente la libertà e una vita dignitosa.

Ce forum est modéré à priori : votre contribution n'apparaîtra qu'après avoir été validée par un administrateur du site.

Titre :

Texte de votre message :
(Pour créer des paragraphes, laissez simplement des lignes vides.)

Lien hypertexte (optionnel)
(Si votre message se réfère à un article publié sur le Web, ou à une page fournissant plus d'informations, veuillez indiquer ci-après le titre de la page et son adresse URL.)
Titre :

URL :

Qui êtes-vous ? (optionnel)
Votre nom (ou pseudonyme) :

Votre adresse email :