Poster un message

En réponse à :
L’ITALIA, LA COSTITUZIONE, LA MENZOGNA ISTITUZIONALE (1994-2009), E I PRESIDENTI DELLA REPUBBLICA CHE NON SANNO PIU’ COSA SIGNIFICA "ITALIA". E ALLORA, TUTTI E TUTTE INSIEME, VIVA ... "FORZA ITALIA" !

15O° UNITA’ D’ITALIA : ULTIMA NOTIZIA. Il Presidente della Repubblica Napolitano, preso atto "con soddisfazione" che il governo guidato dal Presidente (del Partito) "Forza Italia" ha recepito il suo impulso a definire "senza ulteriori ritardi" il programma delle celebrazioni, ha chiesto a Berlusconi il "pieno coinvolgimento" del comitato Ciampi. Una nota di Francesco Bei - a cura di Federico La Sala

"Che cosa è l’Italia per noi ?", si è chiesto Bondi in Consiglio dei ministri illustrando le proposte.
samedi 5 septembre 2009 par Federico La Sala
[...] E poi Facebook, nella speranza di attirare i giovani : "Verranno realizzate - dice Bondi - delle pagine dei principali protagonisti come Garibaldi, Mazzini, Cavour, che dialogheranno direttamente, come se fossero vivi, con i loro "amici" sulla Rete". Infine l’Italia in Dvd : "Venti Dvd da allegare ad uno dei maggiori quotidiani italiani per raccontare i momenti più importanti e i personaggi che hanno caratterizzato i primi 150 anni della storia d’Italia". Un solo quotidiano, ma al (...)

En réponse à :

> 15O° UNITA’ D’ITALIA : ULTIMA NOTIZIA. ---- il 17 marzo festa nazionale, ma solo per quest’anno.

mercredi 2 février 2011

150 anni dell’Unità d’Italia : il 17 marzo festa nazionale, ma solo per quest’anno *

ROMA - Il 17 marzo, festa del tricolore per le celebrazioni dei 150 anni dell’Unità d’Italia, sarà festa nazionale. Lo ha annunciato il sottosegretario alla presidenza del Consiglio Gianni Letta : « Penso che non si andrà a scuola né al lavoro. Ma sarà festa nazionale solo per il 2011, l’anno della ricorrenza », ha precisato.

Letta ha poi spiegato alcuni dettagli : « Il 2 giugno prossimo saranno invitati 26 capi stato europei, più quelli degli Stati Uniti e Russia, a cui si aggiungeranno quelli dei paesi in cui ci sono le comunità italiane più numerose, più radicate e più legate all’Italia. I capi di stato parteciperanno alla parata del 2 giugno caratterizzata sui 150 anni, poi, dopo la colazione al Quirinale, in Campidoglio daranno un saluto all’Italia ».

Ancora il 17 marzo il presidente Napolitano si recherà non solo all’Altare della patria, ma anche al Pantheon, dove è sepolto re Vittorio Emanuele II che fu il primo Capo di Stato italiano. Ma, prevenendo ogni ulteriore quesito o polemica, Giuliano Amato, presidente del comitato per le celebrazioni, ha precisato : « Questo non significa che altri successori potranno essere più o meno traslati nella stessa sede. L’Italia - ha sottolineato - fu fatta da Mazzini, Cavour, Garibaldi e da Vittorio Emanuele ».

* Il Messaggero, Giovedì 20 Gennaio 2011 - 14:44 Ultimo aggiornamento : Venerdì 21 Gennaio - 14:54


Ce forum est modéré à priori : votre contribution n'apparaîtra qu'après avoir été validée par un administrateur du site.

Titre :

Texte de votre message :
(Pour créer des paragraphes, laissez simplement des lignes vides.)

Lien hypertexte (optionnel)
(Si votre message se réfère à un article publié sur le Web, ou à une page fournissant plus d'informations, veuillez indiquer ci-après le titre de la page et son adresse URL.)
Titre :

URL :

Qui êtes-vous ? (optionnel)
Votre nom (ou pseudonyme) :

Votre adresse email :