Poster un message

En réponse à :
INFORMAZIONE E NON SOLO : 3 OTTOBRE 2009. SE BERLUSCONI SI FINGE PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA (1994) E TUTTI E TUTTE STANNO ANCORA AL SUO SPORCO "GIOCO" (2009) ,... LA GUERRA MENTALE DI "FORZA ITALIA" CONTRO L’ITALIA NON E’ FINITA !!!

LA MANIFESTAZIONE PER LA LIBERTA’ DI STAMPA. Contro il Presidente della "Repubblica" del "Popolo della "Liberta’", al grido di "Forza Italia" !?? Un’intervista a Davide Sassoli e a Marco Pannella - a cura di Federico La Sala

BUIO TOTALE E RESA FINALE !!! L’ITALIA E’ IN LUTTO. Per i caduti in Afganistan, la Fnsi (d’intesa con le altre organizzazioni aderenti) RINVIA al 3 ottobre la manifestazione di sabato.
samedi 3 octobre 2009
Intervista a Davide Sassoli
« In Rai situazione gravissima.
Il 19 in piazza possiamo fermare l’assalto finale » [...]
[...] Marco Pannella. « I paladini della stampa sono gli stessi che hanno creato questo sistema »
Perché non vado in piazza con Rep. [...]
L’ITALIA E IL PARTITO TRASVERSALE DEL "CAVALLO DI TROIA". A Franco Cordero, Stefano Rodotà, Gustavo Zagrebelsky, Umberto Eco, Gianni Vattimo, Emanuele Severino, Massimo Cacciari .... Una domanda
A SILVIO BERLUSCONI UN "NOBEL" E UN (...)

En réponse à :

> LA MANIFESTAZIONE PER LA STAMPA LIBERA --- A ROMA, LA SFILATA, SOTTO L’OMBRELLO DEL PRESIDENTE DELLA "REPUBBLICA" DEL "POPOLO DELLA LIBERTA’" : "FORZA ITALIA" !!!

samedi 3 octobre 2009

La Stampa, 2/10/2009 (18:8)
-  INFORMAZIONE- I GIORNALISTI IN PIAZZA

-  Manifestazione per la stampa libera
-  Domani a Roma la sfilata dell’Fnsi

Il cdr de La Stampa : « Difendere il pluralismo è un obbligo civile »

« Sarà una manifestazione serissima, altro che farsa ! E Piazza del Popolo darà una risposta anche al presidente del Consiglio Silvio Berlusconi e alla maniera offensiva con la quale ha giudicato questa iniziativa e ha parlato dei giornalisti in termini di troppi farabutti ». La Fnsi, il sindacato unitario dei giornalisti italiani, lancia la manifestazione di domani pomeriggio a Roma nei giorni in cui si discute della libertà di stampa in Italia. « Sul sistema dell’informazione tira un’aria pesantissima. Il dovere di informare che il diritto dei cittadini a sapere sarà lo slogan della manifestazione, nel segno dell’art. 21 della Costituzione che non è di parte né tantomeno anti-italiana ». Il presidente della Federazione nazionale della Stampa tiene a sottolineare che « l’iniziativa è promossa dal sindacato dei giornalisti ma non ha un taglio corporativo ».

Quanto ai partiti, « ci sono sigle che hanno aderito, sostanzialmente dell’opposizione - come il Partito democratico, Rifondazione comunista, Sinistra e Liberta’ - ma abbiamo chiesto a tutti che la manifestazione resti autonoma, anche se non ci appartiene il qualunquismo anti-partiti ». Natale ricorda anche che « il tema dell’autonomia dell’informazione non lo scopriamo soltanto oggi e non pensiamo certo che i problemi siano iniziati con il governo Berlusconi : sarebbe una rappresentazione falsa della situazione. Sull’Italia gravano non solo il conflitto di interessi ma anche numerosi conflitti di interesse nell’intreccio delle proprietà nella grande stampa nazionale ». Alla manifestazione anche il Comitato di redazione de La Stampa. « Difendere la libertà di informazione e il pluralismo informativo - che sono in Italia valori costituzionali e fondamento stesso della nostra democrazia - è stato sempre, ed è, per La Stampa, un obbligo civile prima ancora che professionale, derivante dalla sua lunga storia che ha le radici nella cultura laica, liberale e democratica di cui fu lucido maestro, proprio sulle nostre pagine, Norberto Bobbio. La libertà - scriveva Bobbio - è una "condizione di non impedimento" » ha dichiarato il comitato in una nota.

« Il Cdr de La Stampa si è sempre impegnato per contribuire a far sì che anche il nostro Paese possa avere un’informazione degna dei Paesi occidentali più evoluti. Ribadiamo che quando sono messe in questione libertà fondamentali - e quella d’informazione è costitutiva dello stesso concetto di libertà - nessun interesse di parte possa o debba impedire di battersi per difenderla, di qualunque orientamento e colore sia il potere che le mette in questione ».


Ce forum est modéré à priori : votre contribution n'apparaîtra qu'après avoir été validée par un administrateur du site.

Titre :

Texte de votre message :
(Pour créer des paragraphes, laissez simplement des lignes vides.)

Lien hypertexte (optionnel)
(Si votre message se réfère à un article publié sur le Web, ou à une page fournissant plus d'informations, veuillez indiquer ci-après le titre de la page et son adresse URL.)
Titre :

URL :

Qui êtes-vous ? (optionnel)
Votre nom (ou pseudonyme) :

Votre adresse email :