Poster un message

En réponse à :
TEOLOGIA PLATONICA (PROCLO), HEGELISMO, E CATTOLICESIMO-ROMANO : "DOMINUS IESUS" (J. Ratzinger) !!! Per la critica dell’economia politica e della teologia mammonica ("Benedetto XVI, "Deus caritas est") vaticana.

ALLE RADICI DELLA TEOLOGIA ATEO-DEVOTA : PSEUDO-DIONIGI AREOPAGITA. Una recensione di "Tutte le opere" (di Francesco Tomatis) e un discorso di Benedetto XVI - a cura di Federico La Sala

IL NOME DEL DIO DI GESU’ CRISTO : "CHARISSIMI, NOLITE OMNI SPIRITUI CREDERE ... DEUS CHARITAS EST" (1 Gv., 4. 1-8).
mercredi 23 septembre 2009
[....] ellenizzazione del cristianesimo e cristianizzazione del neoplatonismo. Nella
Gerarchia celeste e nella Gerarchia ecclesiastica troviamo una sistematizzazione dell’angelologia e della liturgia cristiana, assieme a una vera e propria teologia simbolica. A terne superiori angeliche, composte in gerarchie di Serafini, Cherubini e Troni, Dominazioni, Virt¨ e PotestÓ, Principati, Arcangeli e Angeli, corrispondono quelle inferiori di sacramenti, iniziatori e iniziati, che ordinano (...)

En réponse à :

> LE RADICI DELLA TEOLOGIA ATEO-DEVOTA --- E "La sfida ecutativa". DOPO ANNI DI DELIRIO MAMMONICO ("CARITAS") E BERLUSCONICO ("Forza Italia"), Ruini rilancia il modello-egemonia e trova sponda nel ministro Gelmini. Che ha fornito ampie assicurazioni (di Roberto Monteforte).

mercredi 23 septembre 2009


-  LA SFIDA EDUCATIVA : IL CORAGGIO DI EDUCARE. DOPO ANNI DI DELIRIO MAMMONICO ("CARITAS") E BERLUSCONICO ("Forza Italia"), ARRIVA (come se Dio non esistesse) il « Rapporto-proposta sull’educazione » della Cei, di Bagnasco e di Ruini.

-  EMERGENZA EDUCATIVA : TRADIMENTO DEGLI INTELLETTUALI.

Educazione e media : Ruini rilancia il modello-egemonia

L’ex presidente della Cei propone un nuovo patto e trova sponde nel ministro Gelmini. Che ha fornito ampie assicurazioni, dall’ora di religione ai crocifissi nelle classi

di Roberto Monteforte (l’UnitÓ, 23.09.2009)

Una società sempre più lacerata, che ha abdicato al suo compito di indicare modelli e sistemi di valore, in particolare ai giovani, viene meno ad un suo preciso dovere. Un futuro incerto, segnato dalla precarietà : questa è la dura prospettiva per le nuove generazioni. Con questo, con l’emergenza educativa, occorre misurarsi. La Chiesa lancia la sua sfida-provocazione rivolta al mondo cattolico, ma soprattutto a quello laico.

Se ne fa portavoce il cardinale Camillo Ruini, presidente emerito dei vescovi italiani e responsabile del Progetto culturale della Cei che ieri ha presentato il volume « La sfida educativa » edito da Laterza che raccoglie approfondimenti e proposte sulle agenzie educative classiche : scuola, famiglia, comunità cristiana, ma anche sul lavoro, l’impresa, i mass media, lo spettacolo, il tempo libero, lo sport. Tutte realtà che concorrono alla formazione della persona. « L’educazione è una urgenza, o meglio, è una emergenza » scandisce Ruini. « L’educazione per sua natura impone sfide a lungo termine spiegaattorno all’educazione deve trovarsi una convergenza che superi il variare delle persone, delle idee, degli interessi. Il nostro rapporto vuole essere un invito aggiunge a muoverci nella direzione di una alleanza educativa di lungo termine ».

Così la Chiesa si propone come luogo di confronto per una società divisa e lacerata, riproponendo una sua centralità. È la strategia che ha segnato l’« era Ruini » e che ieri ha trovato sponde robuste. Ha colto a volo l’occasione il ministro dell’Istruzione, Mariastella Gelmini per rilanciare il tema dell’identità culturale del nostro paese, contraddistinta dai valori cattolici, con cui devono rapportarsi i giovani figli di immigrati. È da lì che passa l’integrazione per il ministro che ha rassicurato : nulla cambierà sull’ora di religione e sul crocifisso nelle aule. Le sollecitazioni sulla funzione formativa ed educativa dei media contenute nella proposta della Cei sono state raccolte dal presidente della Rai, Paolo Galimberti, che ha riconosciuto la difficoltà a proporre una televisione di qualità. Al confronto ha partecipato anche la presidente di Confindustria, Emma Marcegaglia. ❖



Ce forum est modéré à priori : votre contribution n'apparaîtra qu'après avoir été validée par un administrateur du site.

Titre :

Texte de votre message :
(Pour créer des paragraphes, laissez simplement des lignes vides.)

Lien hypertexte (optionnel)
(Si votre message se réfère à un article publié sur le Web, ou à une page fournissant plus d'informations, veuillez indiquer ci-après le titre de la page et son adresse URL.)
Titre :

URL :

Qui êtes-vous ? (optionnel)
Votre nom (ou pseudonyme) :

Votre adresse email :