Poster un message

En réponse à :
Diritti dei più deboli

Diritti dei più deboli : invalidi civili, collaborazione fra Asl, Inps e la Voce di Fiore. Ecco chi non deve fare la visita di revisione

lundi 5 octobre 2009 par Emiliano Morrone
Oggi vi diamo una bella notizia.
Il giornale "la Voce di Fiore" ha seguito la vicenda di un ammalato grave a cui è stata sospesa, per revisione periodica, l’indennità di accompagnamento.
La normativa in vigore prevede che chi soffre di alcune patologie, elencate in un decreto del Ministero dell’Economia e delle Finanze, non è soggetto a visita di revisione. Deve percepire il beneficio assegnatogli senza essere, cioè, sottoposto a nuova visita medico-legale.
L’ammalato in questione soffre (...)

En réponse à :

> Diritti dei più deboli : invalidi civili, collaborazione fra Asl, Inps e la Voce di Fiore. Ecco chi non deve fare la visita di revisione

samedi 22 septembre 2012

buongiorno,

ho letto l’articolo che riguarda "chi non deve fare la visita di revisione" e, a tal proposito, vi espongo il mio caso :

a seguito di carcinoma della porzione ossea dell’orecchio, nel mese di aprile sono stata sottoposta ad intervento chirurgico, comportante
-  svuotamento linfonodal laterocervicale di tipo funzionale e parotidectomia tot.omolaterale
-  mastoidectomia, asportazione parete posteriore del cue, asportazione incudine e martello con mt e plastica della conca.

Dopo presentazione di istanza per riconoscimento di invalidità civile ed handicap legge 104\92, sono stata convocata a visita presso commissione medica integrata, con sede nel D.S.B. della locale ASL. In tale sede, in data 12-07-2012, sono stata riconosciuta "persona handicappata in situazione di gravità (art.3 comma 3) con opportunità di revisione tra 2 anni" (come risulta dalla copia del verbale provvisorio, che mi è stato consegnato).

Non ho ricevuto nessun verbale definitivo ma, anzi, alcuni giorni fa mi è pervenuta una comunicazione dalla sede provinciale inps, datata 19-09-2012, con la quale vengo informata che la relativa commissione di medicina legale (inps), esaminato il verbale emesso dalla commissione asl per l’accertamento di invalidità civile e l.104, ha "ravvisato i presupposti per la sospensione della procedura - a norma dell’art. 1 comma 7 della legge 15 ottobre 1990, n. 295, per ulteriori accertamenti da effettuarsi mediante visita diretta".

Stante i miei dubbi,
-  per la possibilità, come patologia oncologica, di rientrare tra i casi non soggetti a visita di revisione del decreto del Ministero dell’Economia e delle Finanze, nonchè
-  sulla correttezza e\o economicità e\o celerità di tutta la procedura, in considerazione del fatto che, della commissione medica integrata fa (o dovrebbe fare) parte anche un rappresentante inps (quindi tale ente dovrebbe essere già in possesso di tutta la documentazione che ho presentato, in copia, in sede di prima visita), chiedo un cortese parere e\o indicazioni utili al riguardo di quanto ho esposto.

Nel ringraziare per l’attenzione che mi si vorrà riservare, invio Cordiali saluti.


Ce forum est modéré à priori : votre contribution n'apparaîtra qu'après avoir été validée par un administrateur du site.

Titre :

Texte de votre message :
(Pour créer des paragraphes, laissez simplement des lignes vides.)

Lien hypertexte (optionnel)
(Si votre message se réfère à un article publié sur le Web, ou à une page fournissant plus d'informations, veuillez indiquer ci-après le titre de la page et son adresse URL.)
Titre :

URL :

Qui êtes-vous ? (optionnel)
Votre nom (ou pseudonyme) :

Votre adresse email :