Inviare un messaggio

In risposta a:
Costituzione, Politica e Cultura.. Uscire dalla "logica" del "paradosso del mentitore" istituzionalizzata

L’ITALIA "CONFUSA E AGITATA" E OFFESA!!! PRIMA DELLE ELEZIONI, RIMUOVERE LA TRAPPOLA DEL LOGO DEL PARTITO DI BERLUSCONI. Caro Presidente della Repubblica ... una domanda: ma può un Partito usare come Nome e Bandiera di "parte" il Nome e la Bandiera di TUTTO il Popolo Italiano?!? Una lettera aperta del 2004 di Federico La Sala.

LA PAROLA RUBATA. Un omaggio agli intellettuali: Sigmund Freud, Gregory Bateson, Paul Watzlawick, Jacques Lacan, Elvio Fachinelli.
martedì 5 febbraio 2008 di Emiliano Morrone
[...] La situazione politica ormai non è più riconducibile all’interno del ’gioco’ democratico e a un vivace e normale confronto fra i due poli, quello della maggioranza e quello della minoranza. Da tempo, purtroppo, siamo già fuori dall’orizzonte democratico! Il gioco è truccato! Cerchiamo di fermare il ’gioco’ e di ristabilire le regole della nostra Costituzione, della nostra Legge e della nostra Giustizia. Ristabiliamo e rifondiamo le regole della democrazia. E siccome la cosa non (...)

In risposta a:

> L’ITALIA "CONFUSA E AGITATA" E OFFESA!!! PRIMA DELLE ELEZIONI, RIMUOVERE LA TRAPPOLA DEL LOGO DEL PARTITO DI BERLUSCONI. ---Il capo di Stato deve essere «un arbitro imparziale» e «non il rappresentante di una parte politica», un garante del rispetto della Costituzione, rappresentando l’unità nazionale e le aspirazioni di tutti i cittadini. Lo dice il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, in un’intervista all’agenzia di stampa ItarTass, rilasciata alla vigilia della sua visita di Stato in Russia.

sabato 12 luglio 2008

Napolitano: il Capo dello Stato deve essere arbitro imparziale

Il capo di Stato deve essere «un arbitro imparziale» e «non il rappresentante di una parte politica», un garante del rispetto della Costituzione, rappresentando l’unità nazionale e le aspirazioni di tutti i cittadini. Lo dice il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, in un’intervista all’agenzia di stampa ItarTass, rilasciata alla vigilia della sua visita di Stato in Russia.

Il potere può avere un gusto «amaro» quando bisogna prendere decisioni che «possono pure non essere comprese», precisa il presidente della Repubblica. Ma, aggiunge Napolitano, il gusto diventa gratificante quando si è convinti di «fare l’interesse generale».

Le forze di polizia e la magistratura possono agire in maniera più efficace in un clima di «generale consenso» e di «comprensione» del loro ruolo, continua Napolitano, sostenendo inoltre l’educazione al «rispetto della legge».

Il capo di Stato italiano raggiungerà Mosca e san Pietroburgo dal 15 al 18 luglio.

* l’Unità, Pubblicato il: 11.07.08, Modificato il: 11.07.08 alle ore 13.44


Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Titolo:

Testo del messaggio:
(Per creare dei paragrafi separati, lascia semplicemente delle linee vuote)

Link ipertestuale (opzionale)
(Se il tuo messaggio si riferisce ad un articolo pubblicato sul Web o ad una pagina contenente maggiori informazioni, indica di seguito il titolo della pagina ed il suo indirizzo URL.)
Titolo:

URL:

Chi sei? (opzionale)
Nome (o pseudonimo):

Indirizzo email: