Inviare un messaggio

In risposta a:
17 NOVEMBRE 2010 - International day of students. Appello italiano.

MANIFESTAZIONE 17 NOVEMBRE 2010. Gli studenti alla societÓ civile: “Liberiamo il sapere, tutti in piazza il 17 novembre” - della "Rete della conoscenza".

I tagli alla scuola, l’universitÓ e la ricerca pubblica non sono solo correttivi di bilancio, sono un taglio al nostro futuro, sono un taglio al futuro del nostro paese.
giovedì 18 novembre 2010 di Federico La Sala
[...] Scendiamo in piazza perchŔ crediamo che puntare su una scuola, un’universitÓ e una ricerca pubblica significhi riconoscerne lo straordinario valore sociale, l’unica possibilitÓ per immaginare un’uscita da tutte le crisi tesa al miglioramento delle condizioni di vita di ognuno. Scendiamo in piazza, e chiediamo a tutti i cittadini di fare lo stesso, perchŔ questa non pu˛ essere solo la nostra battaglia ma al contrario, Ŕ la battaglia di chi crede che un’alternativa all’Italia del (...)

In risposta a:

> MANIFESTAZIONE 17 NOVEMBRE ---- IN PIAZZA LA PROTESTA DEGLI STUDENTI. Il corteo dei collettivi studenteschi di Milano, organizzato nella Giornata mondiale dello studente e in concomitanza con lo sciopero di Cub e Cobas.

giovedì 17 novembre 2011

LA DIRETTA

-  In piazza la protesta degli studenti
-  scontri e cariche in centro a Milano

Il corteo dei collettivi studenteschi, in concomitanza con lo sciopero proclamato da Cub e Cobas, si Ŕ aperto con una rissa. Cori contro il nuovo governo Monti e lanci di uova *

11.39 Uova e fumogeni contro la Cattolica

Prosegue con lanci di uova e fumogeni la protesta degli studenti. Aa essere presa di mira Ŕ anche la sede distaccata dell’UniversitÓ Cattolica in via Carducci 30 al grido di "scuola pubblica". I fumogeni sono stati lanciati nel cortile interno dell’ateneo.

11.21 Ferito un operatore televisivo

Nuovo tentativo di sfondare il cordone delle forze dell’ordine, all’angolo tra corso di Porta Romana e via Santa Sofia, da parte degli studenti in corteo. Gli agenti hanno risposto con una seconda carica. Un operatore del Fatto quotidiano Ŕ stato colpito al volto da un fumogeno lanciato dagli studenti. L’operatore si Ŕ accasciato a terra perdendo sangue dalla testa. Sono stati chiamati i soccorsi. Il corteo Ŕ ripartito.

11.07 Il corteo riparte dopo la trattativa

Dopo una prima fase di spintoni, con il lancio di uova e fumogeni verso gli agenti, le forze dell’ordine hanno replicato con una breve carica a colpi di manganello che ha respinto il tentativo di sfondare. Dopo lunghi minuti di trattativa, al corteo Ŕ stato permesso di svoltare in via Santa Sofia. La testa del serpentone prosegue invece nel suo tragitto autorizzato verso piazza Cadorna.

10.54 La polizia carica i manifestanti

Tensione all’angolo tra corso Italia e via Molino delle armi. Un gruppo di studenti, alcuni con scudi di plastica e caschi in testa, hanno avanzato nel tentativo di raggiungere l’UniversitÓ
-  Bocconi nonostante l’accesso alla via fosse chiuso da uno schieramento delle forze dell’ordine. Gli agenti hanno risposto con una carica e manganellate. Lo spezzone ha poi proseguito la marcia girando in via Santa Sofia.

10.46 Lanci di uova contro Unicredit

Uova sono state lanciate sulla filiale Unicredit in corso Italia. Sulle vetrine della filiale sono state disegnate le ’V’ che simboleggiano lo slogan ’V per Vendetta’ utilizzato dal movimento per esprimere la contrarietÓ alle politiche del governo e la speculazione dei mercati.

10.09 Corteo al via, scontri fra manifestanti

Il corteo dei collettivi studenteschi di Milano, organizzato nella Giornata mondiale dello studente e in concomitanza con lo sciopero di Cub e Cobas, Ŕ partito da largo Cairoli in un clima acceso tra i diversi gruppi che animano la manifestazione, tanto da arrivare a una rissa che ha coinvolto numerosi ragazzi. Cominciato a pugni e calci, lo scontro ha registrato anche il lancio reciproco tra i collettivi di fumogeni accesi ad altezza uomo. Nel frattempo il serpentone si Ŕ incamminato lungo via Cusani e pi¨ avanti, lungo il percorso, Ŕ prevista una scissione di una parte del corteo che Ŕ intenzionata a raggiungere l’universitÓ Bocconi per esprimere la sua contrarietÓ al "governo dei banchieri" guidato dal professore bocconiano Mario Monti.

* la Repubblica, 17 novembre 2011


Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Titolo:

Testo del messaggio:
(Per creare dei paragrafi separati, lascia semplicemente delle linee vuote)

Link ipertestuale (opzionale)
(Se il tuo messaggio si riferisce ad un articolo pubblicato sul Web o ad una pagina contenente maggiori informazioni, indica di seguito il titolo della pagina ed il suo indirizzo URL.)
Titolo:

URL:

Chi sei? (opzionale)
Nome (o pseudonimo):

Indirizzo email: