Inviare un messaggio

In risposta a:
MEMORIA, STORIA E STORIOGRAFIA. Un’altra storia italiana è possibile

LA RESISTENZA DELLE DONNE: RESISTENZA CIVILE. Dal "Dizionario della Resistenza", la "voce" di Anna Bravo - con aggiornamenti (nel forum), a cura di Federico La Sala

INDICE: I. Forme di lotta. II. La resistenza e la figura femminile.III. Il senso comune storiografico. IV. Il concetto di resistenza civile. V. Resistenza civile e resistenza delle donne
giovedì 10 febbraio 2011 di Federico La Sala
RESISTENZA CIVILE
di ANNA BRAVO *
I. Forme di lotta
Con la significativa eccezione delle enclaves di alto prestigio e potere, non esistono nella resistenza compiti o settori dove non compaiano donne. E’ cosi’ nello scontro armato, nel lavoro di informazione, approvvigionamento e collegamento, nella stampa e propaganda, nel trasporto di armi e munizioni, nell’organizzazione sanitaria e ospedaliera, nel Soccorso rosso, la struttura delegata a sostenere i militanti in difficolta’ e le loro (...)

In risposta a:

> LA RESISTENZA DELLE DONNE: RESISTENZA CIVILE. ---- Sono passati quarant’anni dalla stagione iniziale del Movimento femminista e le donne sono cambiate: "Sette vite come i gatti. Generazioni, pensieri e storie di donne nel contemporaneo" di Barbara Mapelli (Unione Femminile Milano - Incontro). .

martedì 25 gennaio 2011


-  Spazio dell’Unione Femminile:: Corso di Porta Nuova 32 Milano::Agenda

-  Venerdì 28 gennaio, ore 18.30
-  SETTE VITE COME I GATTI

-  Sono passati quarant’anni dalla stagione iniziale del Movimento femminista e le donne sono cambiate. Nel mutamento si manifestano ambivalenze e contraddizioni.

-  Carmen Leccardi ed Eleonora Cirant dialogano con Alessio Miceli e Umberto Varischio a partire dal libro di Barbara Mapelli Sette vite come i gatti. Generazioni, pensieri e storie di donne nel contemporaneo. Prefazione di Carmen Leccardi, Stripes Edizioni, Rho (MI) 2010. E’ presente l’autrice.


-  Unione Femminile Nazionale
-  C.so di Porta Nuova, 32 - 20121 Milano
-  Tel./fax 02/6572269


Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Titolo:

Testo del messaggio:
(Per creare dei paragrafi separati, lascia semplicemente delle linee vuote)

Link ipertestuale (opzionale)
(Se il tuo messaggio si riferisce ad un articolo pubblicato sul Web o ad una pagina contenente maggiori informazioni, indica di seguito il titolo della pagina ed il suo indirizzo URL.)
Titolo:

URL:

Chi sei? (opzionale)
Nome (o pseudonimo):

Indirizzo email: