Poster un message

En réponse à :
UNITA’ D’ITALIA : COSTITUZIONE, BANDIERA, E NOME (1994-2011) !!! IL POPOLO D’ITALIA IPNOTIZZATO, IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA CHE GRIDA "FORZA ITALIA", E SILVIO BERLUSCONI CHE RIDE E RIDE A CREPAPELLE !!! A vergogna del nostro presente, a futura memoria ....

CHIAMARSI "ITALIANO", OGGI. CHE ’MERAVIGLIA’ : E’ COME DIRE "BERLUSCONIANO" !!! UN NOME DA ROSSORE. La necessità di una vera svolta. Una riflessione di Piero Stefani - a cura di Federico La Sala

RISCHIESTA AL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA DI UN INTERVENTO-MESSAGGIO DI CHIARIFICAZIONE E PACIFICAZIONE AL PARLAMENTO E AL PAESE
jeudi 3 février 2011 par Federico La Sala
[...] Il fatto cruciale è che tutto il linguaggio della comunicazione, in modo diretto o indiretto, non riesce a ignorarlo o come persona o come stile di comportamento avversato e/o introiettato. Berlusconi si è impossessato dell’anima del paese. Questo è il vero motivo di incancellabile rossore. Essere all’opposizione politica è un rantolo di dignità, ma non sposta il baricentro della questione. Non ci si può dimenticare di lui. È lui che comanda il gioco. Prima o poi perderà ; ma il (...)

En réponse à :

> CHIAMARSI "ITALIANO", OGGI. ---- Appello alla mobilitazione (di Direttivo Nazionale Ass. "Salviamo la Costituzione").

mercredi 26 janvier 2011

Appello alla mobilitazione

di Direttivo Nazionale Ass. "Salviamo la Costituzione" - 24 gennaio 2011 *

Il 24 gennaio 2011, sotto la presidenza di Oscar Luigi Scàlfaro, il Direttivo Nazionale dell’associazione ’Salviamo la Costituzione’ ha approvato alla unanimità il seguente appello :

“Nel 2006 un referendum popolare respinse a grande maggioranza il più grave tentativo di demolire il nostro sistema costituzionale, accentrando tutti i poteri nelle mani del Presidente del Consiglio.

Ignorando il risultato del referendum, lo stesso tentativo di sovversione della Costituzione repubblicana rischia oggi di realizzarsi in fatto, con procedimenti, iniziative e comportamenti che ne mettono in discussione i principi fondamentali : la divisione dei poteri, il ruolo del Parlamento, l’indipendenza della Magistratura, i ruolo del Capo dello Stato.

L’impegno delle istituzioni per risolvere i problemi dei cittadini italiani lascia sempre più il passo alla esasperata ricerca di strumenti ed espedienti per rafforzare i poteri del capo del Governo, garantirgli una totale immunità, asservire il Parlamento ai suoi voleri e interessi personali, emarginare le Istituzioni di garanzia (dal Presidente della Repubblica alla Magistratura), condizionare l’informazione al fine di manipolare le idee e le scelte dei cittadini.

Nei fatti, si restringono sempre più gli spazi di reale partecipazione democratica e l’effettività dei diritti di libertà politica.

Rivolgiamo a tutti coloro che rivestono responsabilità istituzionali un forte appello a rispettare il giuramento di fedeltà alla Costituzione e dunque ad astenersi da scelte e comportamenti che ne violino i principi e a prendere tutte le iniziative necessarie per rimuovere le situazioni di incompatibilità e ristabilire il rispetto dei valori costituzionali.

A tutte le cittadine e i cittadini rivolgiamo l’appello a una forte mobilitazione per la difesa e l’attuazione della Costituzione e a viverne nella quotidianità lo spirito e i valori.

Solo su queste basi l’Italia può risorgere e risorgerà.”

Il Presidente

Oscar Luigi Scalfaro

* DA "LIBERACITTADINANZA" : http://www.liberacittadinanza.it/articoli/appello-alla-mobilitazione


Ce forum est modéré à priori : votre contribution n'apparaîtra qu'après avoir été validée par un administrateur du site.

Titre :

Texte de votre message :
(Pour créer des paragraphes, laissez simplement des lignes vides.)

Lien hypertexte (optionnel)
(Si votre message se réfère à un article publié sur le Web, ou à une page fournissant plus d'informations, veuillez indiquer ci-après le titre de la page et son adresse URL.)
Titre :

URL :

Qui êtes-vous ? (optionnel)
Votre nom (ou pseudonyme) :

Votre adresse email :