Inviare un messaggio

In risposta a:
FESTA NAZIONALE, IL 17 MARZO. IL CARNEVALE DELLA FOLLIA ISTITUZIONALE (1994-2011): NON UNO, "DUE PRESIDENTI" DELLA REPUBBLICA GRIDANO: FORZA ITALIA!!! VIVA IL POPOLO DELLA LIBERTA’!!! VIVA L’ITALIA!!! LA DOMANDA E’: CHI E’ PULCINELLA? CHI IL MENTITORE ISTITUZIONALE?!

FESTA NAZIONALE: L’UNITA’ D’ITALIA E LA "FOLLIA INCOSTITUZIONALE" DI "DUE PRESIDENTI" DELLA REPUBBLICA. Il 17 marzo festa nazionale: sì al decreto, ma la Lega non aderisce. Una nota - con appunti di commento di Federico La Sala

L’ITALIA SENZA PIU’ "PAROLA" E SENZA PIU’ ONORE!!! CARO PRESIDENTE NAPOLITANO, CREDO CHE SIA ORA DI FARE CHIAREZZA. PRIMA CHE SIA TROPPO TARDI ...
sabato 19 febbraio 2011 di Federico La Sala
[...] il Consiglio dei ministri ha deciso: il 17 marzo sarà festa nazionale. Ma la decisione non è stata indolore: i tre ministri leghisti non hanno aderito. E al termine della riunione Roberto Calderoli è stato molto netto: "Fare un decreto legge per istituire la festività del 17 marzo, un decreto legge privo di copertura [...], in un Paese che ha il primo debito pubblico europeo e il terzo a livello mondiale e in più farlo in un momento di crisi economica internazionale è pura follia. Ed (...)

In risposta a:

> FESTA NAZIONALE: L’UNITA’ D’ITALIA E LA "FOLLIA INCOSTITUZIONALE" DI "DUE PRESIDENTI" DELLA REPUBBLICA. ---- NAPOLITANO LAVORA PER L’ITALIA, BERLUSCONI LAVORA PER "FORZA ITALIA" E IL SUO "POPOLO DELLA LIBERTA’"!!! Il Presidente del Consiglio all’attacco del Quirinale.

martedì 1 marzo 2011

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Titolo:

Testo del messaggio:
(Per creare dei paragrafi separati, lascia semplicemente delle linee vuote)

Link ipertestuale (opzionale)
(Se il tuo messaggio si riferisce ad un articolo pubblicato sul Web o ad una pagina contenente maggiori informazioni, indica di seguito il titolo della pagina ed il suo indirizzo URL.)
Titolo:

URL:

Chi sei? (opzionale)
Nome (o pseudonimo):

Indirizzo email: