Poster un message

En réponse à :
Politica

San Giovanni in Fiore, quando la politica s’impoverisce

vendredi 10 décembre 2010 par Emiliano Morrone
Continuo a leggere su queste pagine una serie di articoli sulle elezioni comunali a San Giovanni in Fiore (Cs). Comunicati nella forma, appelli al voto nella sostanza. Con un messaggio ricorrente : Antonio Barile, candidato a sindaco del Pdl e di tre liste civiche, rappresenta, anzi, incarna, l’alternativa a un sistema che ha bloccato lo sviluppo della città calabrese. Sistema di cui gli estensori ritengono responsabile Mario Oliverio, ex deputato, oggi presidente della Provincia di Cosenza. (...)

En réponse à :

> San Giovanni in Fiore, quando la politica s’impoverisce

samedi 23 avril 2011

Caro Emiliano, hai messo i puntini sulle ’i’, com’è giusto che vengano messi. Personalmente sono rimasto stupito dall’esposizione di Barile nei confronti di Berlusconi e Scopelliti. Oltretutto credo che non ne avesse bisogno, perché nelle ultime elezioni la gente di San Giovanni in Fiore l’aveva eletto non perché legato alla destra tradizionale, ma perché rappresentava un uomo nuovo nell’amministrazione. Hai detto bene che noi calabresi radicalizziamo la politica personalistica, impostata già così da Berlusconi. E proprio noi calabresi siamo campioni del berlusconismo, che significa intolleranza delle regole e delle leggi, libertinaggio, invito alle furberie politiche e tributarie, eccetera. Non ti risulta che in Calabria domini l’anarchia di fronte alle leggi e alle normative ? La fortissima personalizzazione è responsabile in Calabria del disastro finanziario della sanità. Su questo punto ho appena scritto un articolo, quasi strappatomi da Saverio Basile, sul problema ospedale di San Giovanni in Fiore e sulla speculazione e strumentalizzazione dei politici locali, che invece sono i veri responsabili della morte di quell’ospedale. Sulla sanità non aggiungo altro, ho detto persino troppo in quel pezzo.

Ti ho dato ragione quasi su tutto quanto scrivi, Emiliano, però mi manca un elemento. Manca il candidato che possa dare una spallata a questo vecchio sistema di fare politica. I personaggi che si presentano non hanno ancora mostrato un nuovo metodo. I candidati sono stati per lo più imposti dai partiti, quindi dove la vedremo la novità ? Su quali punti ? Sull’ospedale ? Per incancrenire un debito e una situazione insostenibile sul piano dell’amministrazione della sanità ? Sulla disoccupazione giovanile ? Lo spero. I guru che stanno dietro le quinte gongolano guardando le liti in primo piano, perché così raccolgono ancora più consensi, e la gente, infine, dirà che erano meglio i tempi peggiori. Ciao. Salvatore Belcastro


Ce forum est modéré à priori : votre contribution n'apparaîtra qu'après avoir été validée par un administrateur du site.

Titre :

Texte de votre message :
(Pour créer des paragraphes, laissez simplement des lignes vides.)

Lien hypertexte (optionnel)
(Si votre message se réfère à un article publié sur le Web, ou à une page fournissant plus d'informations, veuillez indiquer ci-après le titre de la page et son adresse URL.)
Titre :

URL :

Qui êtes-vous ? (optionnel)
Votre nom (ou pseudonyme) :

Votre adresse email :