Poster un message

En réponse à :
MESSAGGIO EVANGELICO E COSTITUZIONALE. « Voi siete il sale della terra ; ma, se il sale diventa insipido, con che lo si salerà ? Non è più buono a nulla se non a essere gettato via e calpestato dagli uomini (Mt 5,13).

PER I REFERENDUM UNA VALANGA DI "SI" : "LA BANDIERA DELLA REPUBBLICA SU QUELLA SORGENTE". A 2011 anni dalla Buona Novella, una lettera di don Lorenzo Milani del 1955 - a c. di Federico La Sala

E don Milani disse : « L’acqua è di tutti » ; "(...) con tutte le pretese di rivelazione che abbiamo, non sappiamo poi neanche di dove veniamo o dove andiamo, e qual è la gerarchia dei valori, e qual è il bene e quale il male, e a chi appartengono le polle d’acqua che sgorgano nel prato di un ricco, in un paesino di poveri" ?!
mardi 14 juin 2011 par Federico La Sala
Referendum : come, quando e per cosa si vota
Ecco cosa prevedono i quattro quesiti per cui gli italiani saranno chiamati alle urne il 12 e 13 giugno *
ROMA - Con la decisione della Cassazione, che ha stabilito che il referendum sul nucleare si svolgerà anche se il governo con il decreto Omnibus ha abrogato per un certo tempo la normativa a cui i quesiti si riferivano, rimette in moto la macchina referendaria anche per il quarto dei quesiti previsti.
Due giorni di voto quindi per gli (...)

En réponse à :

> PER I REFERENDUM UNA VALANGA DI "SI" : "LA BANDIERA DELLA REPUBBLICA SU QUELLA SORGENTE". ---- Sì, battiamo i privilegi (di Moni Ovadia).

samedi 11 juin 2011

Sì, battiamo i privilegi

di Moni Ovadia (l’Unità, 11.06.2011)

Il raggiungimento del quorum e la conseguente vittoria del fronte referendario assumerebbe un significato politico decisivo per il futuro del nostro paese e non solo del nostro paese. In particolare il quesito che riguarda l’acqua contiene in se un orizzonte ben più ampio del suo merito specifico.

Una vittoria dei sì per affermare che l’acqua è bene comune, potrebbe inaugurare una rimessa in discussione dell’ideologia privatistica ed economicista del mondo che considera l’intero creato, essere umano incluso, costituito da una serie di commodities negoziabili sui cosiddetti mercati, ma soprattutto territorio violabile e violentabile con ogni forma di speculazione selvaggia.

Gli idolatri del mercato, da che il thatcherismo e le reganomics hanno fatto il loro impetuoso esordio sulla scena mondiale, hanno fatto gabellato per oro colato, l’idea che la privatizzazione di ogni attività economica sia la panacea di tutti i mali. È falso. L’ultima crisi economica mondiale ha smascherato questa ignobile menzogna dei signori del privilegio.

Per quanto attiene al bene acqua basta informarsi sulle ragioni della ripubblicizzazione dell’acqua a Parigi, dopo anni di fallimentare gestione privata. La lungimirante decisione ha portato solo vantaggi : alla qualità del servizio, alla qualità intrinseca del bene, alle tasche dei cittadini e da ultimo alle casse della municipalità, 35 milioni di Euro, permettendo all’amministrazione di investire nel welfare ancora a vantaggio dei cittadini. L’economia pubblica del bene comune è una scelta al servizio della società. Ed è la società civile che deve dettare questa priorità al ceto politico.


Ce forum est modéré à priori : votre contribution n'apparaîtra qu'après avoir été validée par un administrateur du site.

Titre :

Texte de votre message :
(Pour créer des paragraphes, laissez simplement des lignes vides.)

Lien hypertexte (optionnel)
(Si votre message se réfère à un article publié sur le Web, ou à une page fournissant plus d'informations, veuillez indiquer ci-après le titre de la page et son adresse URL.)
Titre :

URL :

Qui êtes-vous ? (optionnel)
Votre nom (ou pseudonyme) :

Votre adresse email :