Poster un message

En réponse à :
L’ITALIA ... UNA REPUBBLICA FONDATA SUL LAVORO PRECARIO !?

PRECARI E QUESTIONI DI DIGNITA’ : "L’ITALIA STA CAMBIANDO E LO VEDRETE" ! UN URLO IN INTERNET DI UN CITTADINO DI ANCONA, INFERMIERE PRESSO L’OSPEDALE DELLA CITTA’, LICENZIATO A CAUSA DEI TAGLI DELLA REGIONE.

Sono un infermiere. Dopo 3 anni di lavoro all’ospedale Lancisi di Ancona (...) Mi ritrovo in mezzo ad una strada e costretto a spostarmi forse in Svizzera. Volevo solo dire la mia (Vincenzo Parisi)
mardi 14 juin 2011 par Federico La Sala
[...] Nonostante sia stato riconosciuto dal primario dott. Perna, dai medici, dalla caposala, dai colleghi la qualità e quantità del mio lavoro e professionalità.
Nonostante abbia spento un incendio 2 anni fa e riconosciuto con un incentivo in denaro più ringraziamenti ufficiali da parte del direttore sanitario e dal direttore generale [...]
L’ITALIA DEL LAVORO PRECARIO. QUESTIONI DI VITA : UN AGGIORNAMENTO. LAVORATORI ATIPICI, A TERMINE, PRECARI, IPER-PRECARI. "OCCUPATI" E "SCADUTI" : (...)

En réponse à :

> PRECARI E QUESTIONI DI DIGNITA’ : "L’ITALIA STA CAMBIANDO E LO VEDRETE" ! ---- "Generazioniinsieme". Messaggio del presidente della Repubblica.

mercredi 22 juin 2011

PRECARI

-  Napolitano : "Rispondere ai giovani
-  che vivono instabilità e incertezza"

Messaggio del presidente della Repubblica per la presentazione a Roma dell’associazione "Generazioninsieme". "Indispensabili per la crescita la salvaguardia e la valorizzazione del capitale umano e delle risorse di creatività e innovazione" *

ROMA - "In una corretta visione di uno sviluppo sostenibile e nel rispetto del principio fondamentale di solidarietà, i rapporti di responsabilità e fiducia fra le generazioni costituiscono le basi essenziali per assicurare una effettiva integrazione tra patrimoni di esperienze, valori e ideali, e per corrispondere alle esigenze e alle aspettative di tanti giovani che vivono una condizione di instabilità e incertezza nel loro futuro". Lo afferma il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, in occasione della presentazione a Roma, presso la sede del Cnel, dell’Associazione "Generazioninsieme".

"Gli autorevoli contributi in programma, con il rilevante apporto di giovani ricercatori, testimoniano la ricchezza ed importanza degli obiettivi che si propone il vostro sodalizio", premette il capo dello Stato nel suo messaggio. E poi : "Come ho avuto modo di sottolineare in più occasioni, un deciso e accresciuto impegno per la salvaguardia e la valorizzazione del capitale umano del nostro Paese e delle sue risorse di creatività e d’innovazione è condizione indispensabile per assicurare una equilibrata crescita economica e la stessa tenuta del tessuto civile e sociale".

"In una corretta visione di uno sviluppo sostenibile e nel rispetto del principio fondamentale di solidarietà, i rapporti di responsabilità e fiducia fra le generazioni costituiscono le basi essenziali per assicurare una effettiva integrazione tra patrimoni di esperienze, valori e ideali, e per corrispondere alle esigenze e alle aspettative di tanti giovani - conclude Napolitano - che vivono una condizione di instabilità e incertezza nel loro futuro".

* la Repubblica, 22 giugno 2011


Ce forum est modéré à priori : votre contribution n'apparaîtra qu'après avoir été validée par un administrateur du site.

Titre :

Texte de votre message :
(Pour créer des paragraphes, laissez simplement des lignes vides.)

Lien hypertexte (optionnel)
(Si votre message se réfère à un article publié sur le Web, ou à une page fournissant plus d'informations, veuillez indiquer ci-après le titre de la page et son adresse URL.)
Titre :

URL :

Qui êtes-vous ? (optionnel)
Votre nom (ou pseudonyme) :

Votre adresse email :