Poster un message

En réponse à :
Appello

La Voce di Fiore invita San Giovanni in Fiore a rispondere unita a chi ha attentato alla vita del sindaco

mercredi 11 janvier 2012 par Emiliano Morrone
San Giovanni in Fiore (Cosenza) ha espresso il meglio di sé con la vicinanza alle famiglie dei cinque ragazzi morti a Natale. La città ha dimostrato che si possono sconfiggere le tensioni della politica, qui molto forti, in nome di un fine più alto, la solidarietà nel dolore.
Un dolore che diventa pubblico, di tutti, quando viene toccata la vita umana, cioè il bene più grande di cui disponiamo. La vita è sacra, intangibile, e dal diritto di vivere discendono tutti i diritti codificati o (...)

En réponse à :

> La Voce di Fiore invita San Giovanni in Fiore a rispondere unita ---- Ancora intimidazioni contro il sindaco. Dopo le gomme tagliate, la fiancheggiata della macchina rigata, i bulloni delle 4 ruote svitati all’auto della moglie, un’altra scritta comparsa contro Barile e la sua Giunta.

lundi 9 janvier 2012


-  San Giovanni in Fiore, ancora
-  intimidazioni contro il sindaco

-  Dopo le gomme tagliate, la fiancheggiata della macchina rigata, i bulloni delle 4 ruote svitati all’auto della moglie, un’altra scritta comparsa contro Barile e la sua Giunta lungo la strada che dalla Cona conduce a Palla Palla *

09/01/2012 Continuano le intimidazioni contro il primo cittadino di San Giovanni in Fiore, Antonio Barile. Una nuova scritta minacciosa è comparsa contro Barile e la sua Giunta, lungo la strada che dalla Cona conduce a Palla Palla, storica frazione di San Giovanni in Fiore : “Barile stai attento tu e tutta la Giunta”.

La scoperta della scritta è avvenuta ieri mattina e si va ad aggiungere a quella trovata nella scorsa settimana sul muro nei pressi della stradina che porta agli uffici comunali di Via Livorno.

« Il messaggio è evidente. Il clima che si respira in città è chiaro e noi ne siamo perfettamente consapevoli ». Questo il commento del sindaco, Antonio Barile e degli amministratori locali, colpiti da questa azione continuata di intimidazione che tenta, subdolamente, di impaurire e far vacillare l’azione della partecipazione nella pratica amministrativa e della trasparenza avviata dall’amministrazione Barile.

Nemmeno l’incontro fra Barile, il prefetto di Cosenza e il procuratore hanno sortito effetti immediati. Lo Stato, tramite i due rappresentanti, aveva assicurato al sindaco della città gioachimita tutto il sostegno delle istituzioni, anche in modo abbastanza sostanzioso (si parla di una scorta discreta per lui e la sua famiglia), però la scritta di ieri mattina, come quella sulla mura che portano al provvisorio comune e il taglio degli alberi nell’anfiteatro attiguo, non lasciano presagire niente di buono nella patria di Gioacchino da Fiore. Tutti i partiti locali, compreso il centro sinistra, che finora mancava all’appello, si sono stretti attorno al sindaco, manifestando l’appoggio incondizionato alla sua persona. Anche l’appello all’antimafia con la relativa fiaccolata a sostegno di Barile, ha sortito pochi o nessun effetto.

* IL QUOTIDIANO DELLA CALABRIA, 09/01/2012 :

http://www.ilquotidianoweb.it/it/calabria/cosenza_san_giovanni_fiore_intimidazioni_sindaco_barile_ancora_minacce_giunta_4564.html


Ce forum est modéré à priori : votre contribution n'apparaîtra qu'après avoir été validée par un administrateur du site.

Titre :

Texte de votre message :
(Pour créer des paragraphes, laissez simplement des lignes vides.)

Lien hypertexte (optionnel)
(Si votre message se réfère à un article publié sur le Web, ou à une page fournissant plus d'informations, veuillez indiquer ci-après le titre de la page et son adresse URL.)
Titre :

URL :

Qui êtes-vous ? (optionnel)
Votre nom (ou pseudonyme) :

Votre adresse email :