Inviare un messaggio

In risposta a:
ITALIA, 2012: APPELLO DALLA CALABRIA. " Si parla di imprenditori che ricorrono al gesto estremo, parliamo anche dei giovani: questi giovani che noi abbiamo generato, ma che non siamo in grado ora di accompagnare nel loro percorso di speranza".

COSENZA, LA LETTERA DELLA MAMMA DI LUCIA: CON ORGOGLIO E DIGNITA’, A MEMORIA E A ONORE DI SUA FIGLIA. "Aveva un solo difetto: portare un cognome anonimo e credere nella meritocrazia. Ingenua lei, colpevoli noi che sapevamo che le cose non vanno esattamente così".

Lucia, una giovane di Cosenza si è tolta la vita lanciandosi nel vuoto dal balcone della sua abitazione. Lucia si era laureata in Ingegneria gestionale con il massimo dei voti ma aveva un lavoro di ripiego, poco retribuito. E aveva una bimba di appena due anni
mercoledì 18 aprile 2012 di Federico La Sala
La lettera
«Lucia voleva solo vivere
nella sua Calabria»
La mamma di Lucia, una giovane di Cosenza che si è tolta la vita lanciandosi nel vuoto dal balcone della sua abitazione, scrive al Quotidiano: «Voleva vivere nella sua Calabria: è una colpa da pagare a così caro prezzo». Lucia si era laureata in Ingegneria gestionale con il massimo dei voti ma aveva un lavoro di ripiego, poco retribuito. E aveva una bimba di appena due anni
GENTILE direttore, avevo deciso di scrivere questa lettera (...)

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Titolo:

Testo del messaggio:
(Per creare dei paragrafi separati, lascia semplicemente delle linee vuote)

Link ipertestuale (opzionale)
(Se il tuo messaggio si riferisce ad un articolo pubblicato sul Web o ad una pagina contenente maggiori informazioni, indica di seguito il titolo della pagina ed il suo indirizzo URL.)
Titolo:

URL:

Chi sei? (opzionale)
Nome (o pseudonimo):

Indirizzo email: