Inviare un messaggio

In risposta a:
Vati-

IL VATICANO E IL CODICE DA VINCI - di Gian Enrico Rusconi - selezione a cura del patrono della Voce, san Federico La Sala

domenica 30 aprile 2006 di Emiliano Morrone
IL VATICANO E IL CODICE DA VINCI
MADDALENA DELLO SCANDALO
di Gian Enrico Rusconi (La Stampa, 30 aprile 2006)
La reazione allarmatissima e decisa della Chiesa cattolica contro il romanzo, ed ora film, Il Codice da Vinci è il sintomo di una serie di questioni assai più complesse di quanto non si sospetti.
Perché mai un romanzo che narra una storia giudicata falsa e inattendibile, anzi considerata calunniosa e offensiva nei confronti di Gesù e della Chiesa ha un tale incredibile successo? (...)

In risposta a:

> IL VATICANO E IL CODICE DA VINCI - di Gian Enrico Rusconi - selezione a cura del patrono della Voce, san Federico La Sala

venerdì 3 novembre 2006
Io non credo nella chiesa, e non sono d’accordo con quello che hai detto... secondo me la sacra scrittura ha un sacco di cose non vere, la chiesa la sostiene da 2000 anni semplicemente perchè, come hai detto tu, è tradizione christiana, e nessuno osa contraddirla, come tutte le tradizioni. La chiesa è "VECCHIA", è di una mentalità "bigotta" e non si apre al mondo, perchè ha paura di essere giudicata, di confrontarsi, e che vengano fuori storie che vanno contro la sua moralità, come è accaduto con il libro di Dan Brown, e piu recentemente della scomunica di quel prete sposato (di cui adesso mi sfugge il nome). Secondo me anche chi pensa che la Sacra Scrittura sia "tutta la verità e nient’altro che la verita" sbaglia, perchè anche chi afferma una cosa del genere è "vecchio e bigotto" e ha paura di confrontarsi con il mondo. Io sono una del tipo che se non ho le prove certe che certi fatti siano accaduti realmente, non ci credo. Mi sono sempre interessata alla religione, non per essere cristiana, ma per acculturarmi sempre di più anche su cose di cui non sono d’accordo, per capire meglio il mondo, sul perchè accadono cose che nel 2006 si sperava non capitassero più. come ho già detto non sono d’accordo con te, non credo che lo sarò mai... ma le idee sono diverse, in qualsiasi persona, anche se devo dire che non ti stimo per niente, perchè le tue sono cose riportate. Caso strano il mio insegnante di religione ha detto quasi le stesse parole... ma è ovvio che un successo non potrà esserlo per sempre... un saluto

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Titolo:

Testo del messaggio:
(Per creare dei paragrafi separati, lascia semplicemente delle linee vuote)

Link ipertestuale (opzionale)
(Se il tuo messaggio si riferisce ad un articolo pubblicato sul Web o ad una pagina contenente maggiori informazioni, indica di seguito il titolo della pagina ed il suo indirizzo URL.)
Titolo:

URL:

Chi sei? (opzionale)
Nome (o pseudonimo):

Indirizzo email: