Poster un message

En réponse à :
DONNE E UOMINI, CITTADINE E CITTADINI. Per un ri-orientamento antropologico e teologico-politico ....

25 Giugno 2006 : salviamo la Costituzione e la Repubblica che Ŕ in noi - di Federico La Sala

jeudi 26 juin 2008 par Vincenzo Tiano
di Federico La Sala (LibertÓ - quotidiano di Piacenza, 08.06.2006, p. 35)
Il 60° anniversario della nascita della Repubblica italiana e dell’Assemblea Costituente, l’Avvenire (il giornale dei vescovi della Chiesa cattolico-romana) lo ha commentato con un “editoriale” di Giuseppe Anzani, titolato (molto pertinentemente) “Primato della persona. La repubblica in noi” (02 giugno 2006), in cui si ragiona in particolar modo degli articoli 2 e 3 del Patto dei nostri ’Padri’ (...)

En réponse à :

> 25 Giugno : salviamo la Costituzione e la Repubblica che Ŕ in noi - --- 60/0 DELLA COSTITUZIONE, CERIMONIA ALLA CAMERA. BERTINOTTI, MOBILITARE ENERGIE DEL PAESE

mercredi 23 janvier 2008

Ansa » 2008-01-23 11:05

60/0 DELLA COSTITUZIONE, CERIMONIA ALLA CAMERA

ROMA - E’ cominciata con l’Inno di Mameli nell’Aula della Camera la cerimonia per il sessantesimo anniversario della Costituzione della Repubblica italiana. Il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano Ŕ stato accolto da un lungo e caloroso applauso non appena Ŕ entrato nell’emiciclo della Camera per la celebrazione dei 60 anni della Costituzione. Napolitano si Ŕ seduto al posto del presidente dell’aula, con a fianco i presidenti delle Camere Fausto Bertinotti e Franco Marini, e la banda dei Carabinieri dalla tribuna ha cominciato a suonare l’Inno nazionale. Tutti i parlamentari della Repubblica, che hanno ascoltato in piedi la banda, hanno poi battuto le mani.

BERTINOTTI, MOBILITARE ENERGIE DEL PAESE - "Per la realizzazione dei grandi obiettivi programmatici della Costituzione ancora oggi possono essere mobilitate le migliori energie del Paese". Lo afferma il presidente della Camera Fausto Bertinotti in uno dei passaggi del suo saluto nell’Aula di Montecitorio per il sessantesimo anniversario della Costituzione. "C’Ú una grande risorsa del Paese, ancora in larga misura non utilizzata, ed Ŕ la ricchezza della sua societÓ civile, delle sue articolazioni, dei suoi giacimenti di solidarietÓ e partecipazione, delle organizzazioni democratiche di base. Ma - ribadisce Bertinotti - non si possono trascurare, d’altra parte, i rischi che si evidenziano nelle disuguaglianze, nelle manifestazioni di crisi della coesione sociale, nelle manifestazioni di violenza che segnano drammaticamente l’altra faccia della modernizzazione in corso". "Perci˛ - ammonisce il presidente della Camera - bisogna tornare allo spirito della nostra Costituzione".

Gremita la tribuna riservata al corpo diplomatico. Sono presenti anche i presidenti emeriti della Repubblica Francesco Cossiga, Oscar Luigi Scalfaro e Carlo Azeglio Ciampi, il presidente del Consiglio Romano Prodi, diversi ministri e tutti i leader politici, tra cui Silvio Berlusconi. In Aula ci sono pure i rappresentanti delle Regioni. Nella tribuna del presidente della Repubblica, quella centrale posta sopra il banco della presidenza, siedono le tre ’first lady’ della Repubblica : la signora Clio Napolitano con le mogli di Fausto Bertinotti e Franco Marini.

Prima di prendere parte alla celebrazione il leader di Forza Italia Silvio Berlusconi si Ŕ diretto nella sala dove si trovavano il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, i due presidenti delle Camere, Fausto Bertinotti e Franco Marini, diversi esponenti del governo ed alcuni senatori a vita. Berlusconi, dirigendosi verso la sala, ha incontrato il presidente del Consiglio Romano Prodi. I due si sono fermati e si sono stretti la mano. Berlusconi si Ŕ poi intrattenuto qualche minuto a salutare le pi¨ alte cariche dello Stato.


Ce forum est modéré à priori : votre contribution n'apparaîtra qu'après avoir été validée par un administrateur du site.

Titre :

Texte de votre message :
(Pour créer des paragraphes, laissez simplement des lignes vides.)

Lien hypertexte (optionnel)
(Si votre message se réfère à un article publié sur le Web, ou à une page fournissant plus d'informations, veuillez indiquer ci-après le titre de la page et son adresse URL.)
Titre :

URL :

Qui êtes-vous ? (optionnel)
Votre nom (ou pseudonyme) :

Votre adresse email :