Inviare un messaggio

In risposta a:
ITALIA

Dico e dico: pace...pace, e rispetto della dignità umana e dei diritti di tutti e di tutte!!! Per solidarietà G. Vattimo, lettera aperta di Federico La Sala a Prodi

GESU’!!! "JE SUiS ... CHRETIEN" !!! Non ... "CRETIN"!!! NE’ "CATTOLICO-ROMANO"!!!
sabato 10 febbraio 2007 di Vincenzo Tiano
[...] Caro Prodi
Proceda!!! Tutto il mio sostegno e il mio invito a continuare sulla strada di essere umani adulti, sia della ragione sia della fede!
Buon lavoro e VIVA L’ITALIA !!! [...]

Per solidarietà a Gianni Vattimo* ... una lettera a Prodi!!!
PACS... PACE, E RISPETTO DELLA DIGNITA’ E DEI DIRITTI DI TUTTI E DI TUTTE!!!
Lettera aperta a ROMANO PRODI
di Federico La Sala
 (...)

In risposta a:

> "PACS... PACE, E RISPETTO DELLA DIGNITA’ E DEI DIRITTI DI TUTTI E DI TUTTE!!!" Lettera aperta di Federico La Sala a Romano Prodi

giovedì 7 dicembre 2006

L’impegno preso tra maggoranza ed esecutivo. Per ora i conviventi restano fuori dal regime successorio più favorevole previsto per i coniugi

Coppie di fatto, entro il 31 gennaio il governo dovrà fare un disegno di legge *

ROMA - Entro il 31 gennaio il governo dovrà predisporre un disegno di legge sulle coppie di fatto. Lo prevede un ordine del giorno sul quale è strato raggiunto oggi l’accordo tra esecutivo e capigruppo di maggioranza. La decisione è stata presa dopo aver escluso i conviventi dall’equiparazione ai coniugi per quanto riguarda le aliqote più favorewvoli iun materia di sucessione.

L’ordine del giorno impegna il governo "a presentare, entro il 31 gennaio 2007, un disegno di legge sulle unioni di fatto che risulti coerente con le numerose decisioni adottater dalla Corte Costituzionale in materia di non discriminazione di trattamento del convivente, nonchè con gli articoli 2 e 3 della Costituzione italiana, 21 della Carta dei diritti fondamentali dell’unione europea, 1-2 del trattato che adotta una costituzione per l’Europa".

Ma il governo è impegnato, nel ddl che dovrà presentare, anche al riconoscimento di "diritti, anche in materia fiscale, prerogative e facoltà alle persone che fanno parte di unioni di fatto e non consideri, dirimente, al fine di definire natura e qualità dell’unione di fatto, nè il genere dei conviventi nè il loro orientamento sessuale".

la Repubblica, 7 dicembre 2006


Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Titolo:

Testo del messaggio:
(Per creare dei paragrafi separati, lascia semplicemente delle linee vuote)

Link ipertestuale (opzionale)
(Se il tuo messaggio si riferisce ad un articolo pubblicato sul Web o ad una pagina contenente maggiori informazioni, indica di seguito il titolo della pagina ed il suo indirizzo URL.)
Titolo:

URL:

Chi sei? (opzionale)
Nome (o pseudonimo):

Indirizzo email: