Poster un message

En réponse à :
EGITTO, GERMANIA ... RIPENSARE L’EUROPA !!!

NEFERTITI. CHE LA REGINA POSSA TORNARE A CASA E RIVEDERE IL SUO SPOSO - AKHENATON !!!

Nefertiti non fa dormire sonni tranquilli alle autoritÓ tedesche nÚ al capo della commissione delle antichitÓ egizie Zahi Hawass, pronto a reclamare un ritorno in patria della sposa di Amenofis IV.
mercredi 21 juin 2006 par Federico La Sala
[...] Fra le icone imprescindibili, Hawass ha inserito la Stele di Rosetta, che permise la decodifica dei geroglifici (oggi tesoro del British di Londra), lo zodiaco di Dendera (al Louvre) e il busto di Akhenaton (al Museum of Fine Arts in Boston) [...]
SCOPERTE. I monumenti egizi sarebbero posti in un grande cerchio ; ed esistono tracce di un’altra Sfinge. Parla l’egittologo Baratono
IL SOLE, LE PIRAMIDI, E IL CERCHIO DELLA DEA GIUSTIZIA. Un’intervista a Diego Baratono di Aristide (...)

En réponse à :

> NEFERTITI. --- DANNI AL MUSEO DEL CAIRO. Otto reperti di valore inestimabile, tra cui una statua di Tutankhamon, sono stati rubati. Lo ha annunciato il direttore delle AntichitÓ ZaHi Hawass.

dimanche 13 février 2011

[...] arriva il bilancio dei danni al Museo egizio del Cairo dopo l’assalto del 2 febbraio.

Otto reperti di valore inestimabile, tra cui una statua di Tutankhamon, sono stati rubati. Lo ha annunciato il direttore delle AntichitÓ ZaHi Hawass, dopo il completamento dell’inventario dei danni subiti dal museo. Hawass, spiega, sul suo sito, che sono stati rubati una statua in legno placcato oro di Tutankhamon portato in spalla da una dea e una statua del giovane faraone negli stessi materiali mentre caccia. Mancano all’appello anche una statua della dea Akena, una statua di Nefertiti mentre fa delle offerte, la testa di una principessa Amarna, la statuetta di una scriba di Amarna, 11 statuette in legno e uno scarabeo di Yuya.

Il capo dell’antichitÓ egiziane spiega che Ŕ in corso un’inchiesta sul furto e che la polizia e l’esercito la porteranno avanti anche con le persone che sono state giÓ arrestate per gli assalti al Museo avvenuti tra la fine di gennaio e gli inizi di febbraio. « Ho detto in passato che se il Museo egizio Ŕ sicuro anche l’Egitto Ŕ sicuro. Ora - afferma Hawass sul suo sito - sono preoccupato che l’Egitto non sia sicuro ». (si cfr. : Egitto, riaperta Piazza Tahrir - La Stampa)


Ce forum est modéré à priori : votre contribution n'apparaîtra qu'après avoir été validée par un administrateur du site.

Titre :

Texte de votre message :
(Pour créer des paragraphes, laissez simplement des lignes vides.)

Lien hypertexte (optionnel)
(Si votre message se réfère à un article publié sur le Web, ou à une page fournissant plus d'informations, veuillez indiquer ci-après le titre de la page et son adresse URL.)
Titre :

URL :

Qui êtes-vous ? (optionnel)
Votre nom (ou pseudonyme) :

Votre adresse email :