Inviare un messaggio

In risposta a:
Memoria del Sud

SECONDA GUERRA MONDIALE: LA RESISTENZA NEL SUD, MAI RACCONTATA. Parla (2004) la storica Gabriella Gribaudi

mercoledì 28 giugno 2006 di Federico La Sala
[...] la nazione si definiva come “nazione in armi”. Quindi l’identitÓ della nazione era costituita dal suo esercito; di qui la consuetudine di fine Ĺ800 di fare delle sfilate di uomini armati che si chiamavano proprio “la nazione in armi”.
La nazione invece sono anche le donne che resistono, sono le famiglie, il vivere sociale, le reti di paese. E questa nazione tanto vituperata in quell’occasione ha funzionato, mentre non hanno funzionato le istituzioni dello (...)

In risposta a:

> SECONDA GUERRA MONDIALE: LA RESISTENZA NEL SUD, MAI RACCONTATA. Parla (2004) la storica Gabriella Gribaudi

sabato 24 ottobre 2009
Mi scusi, ma ha dimenticato o non conosce affatto l’eccidio di Pietransieri, frazione di Roccaraso, dove i tedeschi trucidarono 128 persone nel novembre del 1943. Se non lo sa, posso capirla, non sono molti a saperlo. Non ci fu rappresaglia a interventi partigiani, che in quel periodo, si pu˛ affermare, quasi non esitessero e quindi la propaganda di sinistra del dopo guerra non ha avuto alcun interesse a trattare l’eccidio di Pietransieri, ma anche questi sono morti italiani. Ironia della sorte, insieme al Sacrario dei morti di Pietransieri, a Roccaraso, sul Monte Zurrone sorge il Sacrario Nazionale di Guerra dei Caditi senza Croce, che raccoglie i nomi dei circa 150.000 italiani dipspersi in ogni luogo durante la Seconda Guerra Mondiale, ma anche questo Ŕ stato dimenticato dalla politica, perchŔ ritenuto luogo "Fascista". Che assurditÓ, 150.000 italiani che sono morti per la Patria e provenienti da ogni dove di questo nostro territorio, di ogni estrazione sociale, morti per l’Italia, sono volutamente dimenticati perchŔ ritenuti "fascisti". Ma siamo matti? Che vergogna.

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Titolo:

Testo del messaggio:
(Per creare dei paragrafi separati, lascia semplicemente delle linee vuote)

Link ipertestuale (opzionale)
(Se il tuo messaggio si riferisce ad un articolo pubblicato sul Web o ad una pagina contenente maggiori informazioni, indica di seguito il titolo della pagina ed il suo indirizzo URL.)
Titolo:

URL:

Chi sei? (opzionale)
Nome (o pseudonimo):

Indirizzo email: