Inviare un messaggio

In risposta a:

ALDA MERINI E’ MORTA, E’ MORTA OGGI ALLE 17.30 ALL’OSPEDALE SAN PAOLO DI MILANO.

domenica 1 novembre 2009
Morta Alda Merini, poetessa "dell’altra verità"
Aveva 78 anni, è deceduta all’ospedale San Paolo di Milano *
MILANO - La poetessa Alda Merini, 78 anni, é morta oggi pomeriggio alle 17.30 nel reparto di oncologia dell’Azienda Ospedaliera San Paolo di Milano, "nosocomio - informa una nota - che (...)

In risposta a:

> ALDA MERINI E’ MORTA --- Funerali al Duomo per Alda Merini. Via libera alle esequie di Stato.

lunedì 2 novembre 2009


-  LUTTO NEL MONDO DELLA LETTERATURA

-  Funerali al Duomo per Alda Merini

-  Via libera alle esequie di Stato
-  "Era una figura fondamentale"

-  La Stampa, 02.11.2009

MILANO Saranno celebrati nel Duomo di Milano i funerali di Stato per la poetessa Alda Merini morta ieri pomeriggio all’ospedale San Paolo. Le esequie si terranno mercoledì, alle 14. Ad annunciarlo è il sindaco di Milano, Letizia Moratti. A partire dalle 8.30 di domani mattina la sala Alessi di Palazzo Marino, sede del Comune di Milano, ospiterà la camera ardente per Alda Merini la cui salma, al termine delle esequie solenni celebrate in Duomo dal vicario episcopale con delega alla cultura monsignor Franco Giulio Brambilla, sarà tumulata al Famedio del Cimitero Monumentale. Il Comune di Milano ha dunque deciso di tributare il massimo degli onori per le esequie della poetessa.

«Sarà una celebrazione importante - ha detto Letizia Moratti - perchè Alda Merini ha rappresentato e rappresenta una figura importante a livello nazionale per il suo attaccamento al territorio e per la sua capacità di raccontare la vita della sua città, fino a quando, anche recentemente, ha voluto dedicare una poesia alle donne che è stata poi cantata e il cui ricavato è andato ad un’associazione benefica. Alda Merini è stata una figura che ha attraversato la storia e la cultura della nostra città donando riflessioni importanti al paese».

La Merini era nata a Milano nel marzo del 1931, ed aveva iniziato a comporre le prime liriche giovanissima, ad appena 16 anni quando subito incontro il favore dei suoi illustri lettori. Il suo primo incontro con il mondo letterario avvenne quando Silvana Rovelli, cugina di Ada Negri, sottopose alcune delle sue poesie ad Angelo Romanò che, a sua volta, le fece leggere a Giacinto Spagnoletti, considerato lo scopritore della poetessa. La prima raccolta di poesie di Alda Merini: "La presenza di Orfeo", pubblicata nel 1953, ebbe subito un grande successo di critica ed allora lei aveva già incontrato Giorgio Manganelli, al quale fu legata fino alla fine da una forte amicizia.

Sempre nel ’53 sposava Ettore Carniti, proprietario di alcune panetterie a Milano, dal quale ebbe la prima figlia: al pediatra della bambina dedica Tu sei Pietro, del 1961. Nel 1965 viene internata al manicomio Paolo Pini dal quale uscirà solo nel ’72 a parte brevi periodi a casa nel corso dei quali nasceranno altre tre figlie. Una vita, e un’opera, nell’alternanza tra lucidità e follia che troveranno sintesi somma in quello che è considerato il suo capolavoro, "La Terra Santa" che le è valso, nel 1993, il Premio Librex-Guggenheim ’Eugenio Montalè per la Poesia. «La verità è sempre quella», scriveva, «la cattiveria degli uomini che ti abbassa/e ti costruisce un santuario di odio dietro la porta socchiusa».

Altre sue raccolte di versi sono "Testamento", "Vuoto d’amore", "Ballate non pagate", "Fiore di poesia 1951-1997", "Superba è la notte", "L’anima innamorata", "Corpo d’amore", "Un incontro con Gesù", "Magnificat. Un incontro con Maria", "La carne degli Angeli", "Più bella della poesia è stata la mia vita", "Clinica dell’abbandono" e "Folle, folle, folle d’amore per te. Poesie per giovani innamorati".

Nel 1996 era stata proposta per il Premio Nobel per la Letteratura dall’Academie Francaise, e la raccolta di adesioni continuava ancora oggi sul suo sito. Ha vinto il Premio Viareggio e nel 1997 le è stato assegnato il Premio Procida-Elsa Morante e nel 1999 il Premio della Presidenza del Consiglio dei Ministri-Settore Poesia. Era stata protagonista, negli ultimi anni della sua vita di una serie di apparizioni teatrali e anche di un documentario presentato alla mostra del Cinema di Venezia quest’anno, "Alda Merini. Una donna sul palcoscenico", di Cosimo Damiano Damato.


Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Titolo:

Testo del messaggio:
(Per creare dei paragrafi separati, lascia semplicemente delle linee vuote)

Link ipertestuale (opzionale)
(Se il tuo messaggio si riferisce ad un articolo pubblicato sul Web o ad una pagina contenente maggiori informazioni, indica di seguito il titolo della pagina ed il suo indirizzo URL.)
Titolo:

URL:

Chi sei? (opzionale)
Nome (o pseudonimo):

Indirizzo email: