Inviare un messaggio

In risposta a:

CARMELITANI SCALZI ED ECUMENISMO: STORIA E MEMORIA. Ritrovato nel salernitano "file" perduto del tardo Rinascimento

martedì 28 settembre 2021
UOMINI E DONNE, PROFETI E SIBILLE, OGGI: STORIA DELLE IDEE E DELLE IMMAGINI.
A CONTURSI TERME (SALERNO), IN EREDITA’, L’ULTIMO MESSAGGIO DELL’ECUMENISMO RINASCIMENTALE .....
RINASCIMENTO ITALIANO, OGGI: LA SCOPERTA DI UNA CAPPELLA SISTINA CON 12 SIBILLE. Sul tema, la prefazione di Fulvio Papi (...)

In risposta a:

> CARMELITANI SCALZI ED ECUMENISMO: STORIA E MEMORIA. --- CHIESA DEL CARMINE - CONTURSI TERME. "DANTE VIRGILIO E LE SIBILLE" (del Centro di Cultura Popolare Unla).

giovedì 8 luglio 2021

INFUTURARSI CON DANTE *

di Gerardo Sano ( Centro di Cultura Popolare Unla Contursi Terme, 5 luglio 2021)

In occasione delle celebrazioni per i settecento anni dalla morte di Dante l’UNLA di Contursi Terme organizza “INFUTURARSI CON DANTE”, una manifestazione che intende rendere al “ghibellin fuggiasco” il giusto tributo. Un tributo che si vuole consumare in un contesto locale, dove la memoria dei padri, più che altrove, ha voluto lasciare il segno tangibile della propria fede e della propria devozione a “colei che l’umana natura nobilitasti sì, che ’l suo fattore non disdegnò di farsi sua fattura”.

Con questa chiave di lettura la manifestazione “INFUTURARSI CON DANTE” intende interpretare le celebrazioni, la cui data d’inizio individuata nel 25 marzo, quale inizio del viaggio ultraterreno del sommo Poeta, pone una significativa coincidenza con il Mistero dell’incarnazione di Cristo nel seno della Vergine Maria. Un mistero che neppure l’era pagana seppe, o forse, volle negare. La testimonianza più certa è data dal cantore della IV Bucolica, con quel suo celeberrimo verso “Iam redit Virgo”. E non può essere un caso se lo stesso cantore verrà eletto guida-maestra del viaggio in ben due regni dell’oltretomba. Egli aveva preconizzato la nascita di un Puer, che avrebbe ridonato al mondo un’era di pace.

Troppe e non casuali queste assonanze, che saldano indissolubilmente il poeta fiorentino, destinato a sperimentare “ come sa di sale lo pane altrui” e il poeta mantovano, cui la sorte aveva sottratto i beni paterni. Quel “Iam redit Virgo” li unisce in una visione profetica di un’età dell’oro, auspicata dall’umanità di ogni tempo.

E’ lo stesso “iam redit Virgo” che la mano di un ignoto pittore volle dipingere a mò di didascalia in uno medaglioni, ritraenti ben dodici Sibille in quella che è la più antica e preziosa testimonianza di una “cerniera” tra riti pagani e liturgie cristiane: la Chiesa del Carmine. Ed è’ ancora alla Sibilla Cumana che viene affidato il compito di illustrare ad Augusto il mistero dell’incarnazione. Una testimonianza? Semplicemente rare e preziose stampe, il cui racconto non necessita di parole. Così in una sorta di ringkomposition si sublima la più suggestiva narrazione del Divino, la Divina Commedia.

Sono queste semplici considerazioni che portano a mettere in essere una celebrazione di portata mondiale incardinandola in un contesto localistico, una celebrazione che vuole congiungere macrocosmo e microcosmo.

L’evento avrà luogo.

GIOVEDI’ 15 LUGLIO 2021

ALLE ORE 20,30

CHIESA DEL CARMINE

CONTURSI TERME

"DANTE VIRGILIO E LE SIBILLE"

Parole e musiche di un viaggio divino

Fonte: Centro di Cultura Popolare Unla Contursi Terme, 5 luglio 2021


Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Titolo:

Testo del messaggio:
(Per creare dei paragrafi separati, lascia semplicemente delle linee vuote)

Link ipertestuale (opzionale)
(Se il tuo messaggio si riferisce ad un articolo pubblicato sul Web o ad una pagina contenente maggiori informazioni, indica di seguito il titolo della pagina ed il suo indirizzo URL.)
Titolo:

URL:

Chi sei? (opzionale)
Nome (o pseudonimo):

Indirizzo email: