Poster un message

En réponse à :
Per l’inizio del dialogo, quello vero (B. Spinelli)

ITALIA E PAKISTAN : LA DIVINA COMMEDIA (Dante Alighieri) E IL POEMA CELESTE (Muhammad Iqbal). Ri-leggiamo insieme... le due opere e i due Autori ! Un’ipotesi di rilettura di DANTE .... e un appello per un convegno e per il Pakistan !!!

DANTE PER LA PACE, PER LA PACE TRA LE RELIGIONI E TUTTI I POPOLI.
vendredi 9 novembre 2007 par Federico La Sala
[...] W O ITALY ... Dopo di lui, in Vaticano, Ŕ tornata la confusione, la paura, e la volontÓ di potenza e di dominio. Un delirio grande, al di qua e al di lÓ del Tevere, ma La Legge dei nostri ĹPadri’ e delle nostre ĹMadri’ Costituenti Ŕ sana e robusta ... Dante Ŕ riascoltato a Firenze, come in tutta Italia - e nel mondo. Anche nel Pakistan - memori del “Poema Celeste” (Muhammad Iqbal) - la Commedia non Ŕ stata dimenticata !!! [...]
PICCHIARE LE DONNE. DIO, UOMINI E DONNE : (...)

En réponse à :

>PAKISTAN --- IL PAESE NEL CAOS. Lahore, commando all’ospedale : Ŕ strage. Almeno 12 morti, alta tensione.

mardi 1er juin 2010


-  IL PAESE NEL CAOS

-  Pakistan, attacco all’ospedale : Ŕ strage

-  Lahore, commando nell’edificio
-  Almeno 12 morti, alta tensione
*

ISLAMABAD. Alcuni uomini hanno aperto il fuoco contro un ospedale a Lahore (est del Pakistan), uccidendo 12 persone. Lo hanno reso noto fonti mediche. Secondo i medici, nell’ospedale sono ricoverate decine di persone rimaste ferite negli attacchi di venerdý scorso a due moschee di ahmadi, una setta musulmana minoritaria (80 morti e 110 feriti).

L’attacco sarebbe stato compiuto almeno da tre uomini che hanno fatto irruzione nell’edificio sparando a casaccio. Un responsabile dell’ospedale ha detto che « gli aggressori hanno preso numerosi osrtaggi ». Secondo una fonte che ha chiesto l’anonimato sarebbe stato ucciso anche uno dei killer di venerdý scorso, che era rimasto ferito ed era curato nella struttura.

L’attacco di venerdý scorso Ŕ stato rivendicato dai Talebani e le autoritÓ ritengono che sia stato eseguito da sette persone, di cui solo due sono sopravvissute. Rana Sanaullah, esponente del governo della provincia del Punjab, di cui Lahore Ŕ la capitale, ha spiegato che gli esecutori dell’attacco hanno ricevuto due mesi e mezzo di formazione in Waziristan, regione tribale ai confini con l’Afghanistan. Domenica mattina hanno preso il via nel cimitero di Rabwa, a nord-ovest di Lahore, le cerimonie di sepoltura delle vittime degli attacchi, mentre la comunitÓ Ahmadiya ha rivendicato il suo diritto a essere protetta dalle autoritÓ pakistane.

« Non siamo anche noi cittadini del Pakistan ? Abbiamo il diritto di essere protetti, ma sfortunatamente questa protezione non ci Ŕ riconosciuta », ha detto al sito del quotidiano Dawn, Raja Ghalab Ahmad, un leader locale degli Ahmadi, comunitÓ nel mirino degli estremisti e sgradita alle autoritÓ perchŔ giudicata eretica.

* La Stampa, 31/5/2010 (21:44)


Ce forum est modéré à priori : votre contribution n'apparaîtra qu'après avoir été validée par un administrateur du site.

Titre :

Texte de votre message :
(Pour créer des paragraphes, laissez simplement des lignes vides.)

Lien hypertexte (optionnel)
(Si votre message se réfère à un article publié sur le Web, ou à une page fournissant plus d'informations, veuillez indiquer ci-après le titre de la page et son adresse URL.)
Titre :

URL :

Qui êtes-vous ? (optionnel)
Votre nom (ou pseudonyme) :

Votre adresse email :