Poster un message

En réponse à :
Nuovo simbolo, vecchi problemi

Università La Sapienza, addio Minerva. In arrivo il Cherubino.

Dopo 700 anni il primo ateneo romano cambia logo, ma non la sostanza.
samedi 30 septembre 2006 par Mauro Diana
Aria di cambiamenti anche per la più grande università d’Europa. La Sapienza, dopo 700 anni di onorato servizio, manda in pensione la famosissima Minerva, sostituendola con il Cherubino, una icona storica che rappresenta la pienezza del sapere.
Il nuovo logo si ispira dunque al cherubino di Francesco Borromini, presente nella decorazione della cupola della chiesa di Sant’Ivo alla Sapienza e sarà adottato gradualmente a partire dal prossimo mese di novembre.
A sentir parlare il professor (...)

En réponse à :

> Università La Sapienza, addio Minerva. In arrivo il Cherubino.

samedi 30 septembre 2006

Caro Mauro ringraziandoti per la ’notizia’, e ritenendo importante (come giustamente fai rilevare) la questione dei "Logo", mi permetto di far seguire e allegare alla tua segnalazione queste altre ’note’, con ulteriori dati...

E che il "cherubino" non sia "un diavoletto"... che ha trovato una pietra "cara" e "preziosa" ed esclami : "che- rubìno !" ... Qui non capiscono un’ "ACCA" - H , lo prendo io : lo venderò a "caro-prezzo" ("caritas") - e fonderò un nuovo partito : "Fate la CARI-TA’(sse)" !!! E che tutti e tutte imparino : "che rùbino" tutto, e tutti e tutte ! QUESTA E’ LA VERA SAPIENZA del Terzo Millennio della nuova Città - dell’Urbe ... e degli "Orbi" - del Mondo !!!

Molti saluti, Federico La Sala


Sulla Sapienza spunta un’angioletto*

ROMA - Ha fatto un volo lungo settecento anni, ma è ritornato alla Sapienza il cherubino, disegnato dall’artistica penna del Borromini, che l’università romana ha scelto come logo, sostituendolo a quello della dea Minerva. Il marchio verrà adottato a partire dal novembre 2006.

Un’equipe di disegnatori si è impegnata per mesi per perfezionare tra tanti modellini e bozze diverse la figura di angelo che sarà il nuovo marchio dell’ateneo. Il progetto è stato presentato oggi in aula magna dal rettore Renato Guarini, dal capo del progetto, il designer Antonio Romano e alla presenza del sottosegretario all’Università Nando Dalla Chiesa.

"Il cherubino, che esprime lo stupore, insito in ogni conoscenza, e la pienezza del sapere - ha commentato il rettore Guarini - è la immagine che l’università mostra al mondo. Una nuova identità visiva, dunque, nel panorama internazionale e in più con l’obiettivo di sottolineare unità in un passaggio delicato : quello da una Sapienza unitaria a una Sapienza federata in 5 atenei". Il progetto, infatti, approvato da un decente decreto d’ateneo, dovrebbe partire prossimamente.

La nuova icona della Sapienza è stata creata da dall’agenzia Inarea, che si è aggiudicata la gara pubblica. "E’ stato per noi importante e impegnativo ripensare a un nuovo simbolo che racchiuda la storia centenaria dell’ateneo ha commentato il direttore del progetto Antonio Romano - in un progetto portato avanti con enorme passione da giovani e meno giovani dell’equipe. Non c’erano delle evocazioni forti per rappresentare passato e futuro . precisa Romano, allora siamo tornati al classico col simbolo del Cherubino. Borromini era un ottimo designer lo avrei voluto tra i miei - scherza - e per rifare il Cherubino prendendo spunto dal so ce n’è voluto".

Il sottosegretario Nando Dalla Chiesa ha portato i suoi auguri al progetto e, rispondendo alle domande dei giornalisti, ha previsto l’immissione in ruolo di 2000 ricercatori con la Finanziaria che si sta discutendo in questi giorni, un numero che dovrebbe salire fino a 5000 nei prossimi anni.

*

dall’ateneo Roma - Università degli Studi di Roma La Sapienza, a cura di : LaStudenteria --- www.lastudenteria.com


La Sapienza : addio Minerva, arriva il cherubino *

La prima Università di Roma cambia simbolo : al posto della statua della dea, un angelo ispirato a quello del Borromini presente sulla cupola di Sant’Ivo alla Sapienza. "Rappresenta lo stupore, dimensione di conoscenza"

Roma, 28 settembre 2006 - Addio Minerva : alla Sapienza arriva un "Cherubino", ispirato alla decorazione di Francesco Borromini sulla cupola di Sant’Ivo alla Sapienza. Il cambio di immagine, che sarà accompagnato dallo slogan "Il futuro è passato qui", testimonia lo "stupore" di fronte alla conoscenza divina. Stupore che è "la dimensione più importante della conoscenza, senza la quale essa perde vitalità e diventa mera memorizzazione", ha detto il sottosegretario all’Università e alla Ricerca, Nando Dalla Chiesa. Ma il cambio di logo in realtà è solo l’occasione per parlare di un processo di cambiamento che vede protagonista l’Ateneo romano, "un passaggio necessario - ha detto il Rettore Renato Guarini - per riposizionare la Sapienza nel mondo della conoscenza e contribuire a farci tornare traino nell’università italiana e portavoce dell’eccellenza italiana del mondo".

Data notizia : 28-09-2006


*

http://redazione.romaone.it/4Daction/Web_RubricaNuova ?ID=78878&doc=si


Ce forum est modéré à priori : votre contribution n'apparaîtra qu'après avoir été validée par un administrateur du site.

Titre :

Texte de votre message :
(Pour créer des paragraphes, laissez simplement des lignes vides.)

Lien hypertexte (optionnel)
(Si votre message se réfère à un article publié sur le Web, ou à une page fournissant plus d'informations, veuillez indiquer ci-après le titre de la page et son adresse URL.)
Titre :

URL :

Qui êtes-vous ? (optionnel)
Votre nom (ou pseudonyme) :

Votre adresse email :