Poster un message

En réponse à :
GRECIA : EU-ROPA !!!

Cyber-terra e democrazia. Quale governo per Internet ? A Vouliagmeni (Atene), il Forum mondiale. Linee politiche (economiche e ’teologiche’) a confronto : il regno di un "Grande Fratello" o il regno del "Padre Nostro" ?

mercredi 1er novembre 2006 par Federico La Sala
[...] un appuntamento storico per la rete sia per ampiezza di partecipanti che di tematiche in discussione. Patrocinato dalle Nazioni unite, il Forum riunisce infatti i rappresentanti di 90 paesi, di aziende che operano nella Rete (Yahoo !, Google, Microsoft ecc), di istituti internazionali (Ue, Consiglio d’Europa, Ocse), di organizzazioni in difesa dei diritti umani (Amnesty International) [...]
AL VIA AD ATENE IL FORUM MONDIALE SU INTERNET *
ATENE - E’ iniziato stamane a Vouliagmeni, una (...)

En réponse à :

> GRECIA. A Vouliagmeni (Atene), il Forum mondiale sul governo di Internet

mercredi 1er novembre 2006

LIBERTA’ E SICUREZZA

Garanti uniti contro il Grande Fratello

Intanto ad Atene il futuro di Internet fra nuove regole e cyber-repressione *

« Contro il Grande Fratello ci vuole un Governo Mondiale della Privacy ». La proposta del Garante Francesco Pizzetti arriva alla vigilia del vertice annuale internazionale delle Authority che si terrà a Londra domani e dopodomani, mentre ad Atene 1200 delegati da tutto il mondo sono riuniti questa settimana per discutere del futuro di Internet al Forum sulla Governance.

« Ma Internet è solo una piccola parte della sfida che dobbiamo affrontare per garantire la protezione dei dati personali » sottolinea Pizzetti.

« Basta guardare allo scandalo delle intercettazioni telefoniche in Italia per rendersi conto che le nuove tecnologie ci impongono la ricerca di nuove regole condivise da tutti ».

« C’è una nuova presa di coscienza delle Autorità Garanti dei propri limiti » spiega Pizzetti : per ottenere più consenso e diventare più efficaci mettendo a punto una nuova strategia di comunicazione, i Garanti europei hanno deciso di unire gli sforzi per proteggerci dalla società della sorveglianza.

Se è vero che privacy e sicurezza sono legate a doppio filo, « serve un salto di qualità : la protezione dei dati non può essere un problema lasciato ai tecnocrati, ci vuole consenso politico ».

Intanto da Atene arriva il monito di Vint Cerf, uno dei padri di Internet e presidente dell’Icann, l’ente che la controlla e che dal 2009 non sarà più solo americano : « Il funzionamento della Rete è minacciato dall’interferenza dei governi ».

« Internet deve appartenere a tutti e la ricerca di regole non può prescindere da un metodo democratico, centrato sui suoi utenti » dichiara la delegata italiana Beatrice Magnolfi, sottosegretario di Stato per le Riforme e le Innovazioni nella pubblica amministrazione.

Ad Atene la delegazione italiana, coordinata da Stefano Rodotà, terrà domani un gruppo di lavoro per una « Carta dei Diritti » della Rete.

L’obiettivo è quello di definire anche i doveri fondamentali della cittadinanza digitale. Su questi temi l’Italia offre la propria disponibilità ad organizzare un confronto a livello europeo nei prossimi mesi.

Ma mentre ad Atene si spendevano parole di biasimo per la Cina che reprime i cyberdissidenti con il beneplacito delle multinazionali del Web (Microsoft e Google in testa), proprio ieri sulla Rete correva la notizia dell’arresto di un blogger greco, reo di aver linkato contenuti di satira politica.

Nemmeno il Paese che ospita il vertice sul futuro di Internet riesce a far valere il diritto alla libertà di espressione ? Atene dovrà chiarire se per « Governance » di Internet si intende repressione.

* WEB NOTES di Anna Masera : www.lastampa.it/masera/, 31/10/2006


Ce forum est modéré à priori : votre contribution n'apparaîtra qu'après avoir été validée par un administrateur du site.

Titre :

Texte de votre message :
(Pour créer des paragraphes, laissez simplement des lignes vides.)

Lien hypertexte (optionnel)
(Si votre message se réfère à un article publié sur le Web, ou à une page fournissant plus d'informations, veuillez indiquer ci-après le titre de la page et son adresse URL.)
Titre :

URL :

Qui êtes-vous ? (optionnel)
Votre nom (ou pseudonyme) :

Votre adresse email :