Poster un message

En réponse à :
"Risus paschalis" : la logica dell’amore (= charitas) non Ŕ quella di "mammona"(caritas) !!!

Il "libro" nuovo dell’IMPERATORE : « Potete contraddirmi ». Finalmente Ŕ arrivato ... IL MESSAGGIO DEL FARAONE !!! PAPA, SATIRA, E ... BUONA-NOVELLA (Eu-angelo) !!! "Ma se non ha niente indosso ! - grid˛ un bambino". La "lezione" teologico-politica di Hans Christian Andersen ... e di Franz Kafka !!! In memoria di Gioacchino da Fiore, Luigi Pirandello, e Giulio Preti.

mercredi 15 novembre 2006 par Federico La Sala
I vestiti nuovi dell’Imperatore
di Hans Christian Andersen
Molti anni fa viveva un imperatore, il quale amava tanto possedere abiti nuovi e belli, che spendeva tutti i suoi soldi per abbigliarsi con la massima eleganza. Non si curava dei suoi soldati, non si curava di sentir le commedie o di far passeggiate nel bosco, se non per sfoggiare i suoi vestiti nuovi : aveva un vestito per ogni ora del giorno, e mentre di solito di un re si dice : - E’ in Consiglio ! - di lui si diceva sempre :
E’ (...)

En réponse à :

> I vestiti nuovi dell’IMPERATORE. PAPA, SATIRA, E ... BUONA-NOVELLA (Eu-angelo) !!! "Ma se non ha niente indosso ! - grid˛ un bambino". La "lezione" di Hans Christian Andersen. In memoria di Gioacchino da Fiore, Luigi Pirandello, e Giulio Preti.

jeudi 30 novembre 2006

"Inchiesta su Ges¨", scritto insieme al biblista Mauro Pesce, stroncato da "CiviltÓ cattolica". Il volume, tra i best seller dell’anno, Ŕ una ricostruzione della figura storica di Cristo

I gesuiti contro il libro di Augias : "Attacco frontale alla fede cristiana"

ROMA - Ai gesuiti non Ŕ piaciuto il libro su Ges¨. La CiviltÓ Cattolica, autorevole rivista della Compagnia di Ges¨, pubblica nel prossimo numero una dura recensione di Inchiesta su Ges¨ di Corrado Augias e Mauro Pesce, pubblicato nel settembre scorso da Mondadori, uno dei volumi pi¨ venduti della stagione.

A firmare l’articolo, che suona come una vera e propria stroncatura, Ŕ padre Giuseppe De Rosa che definisce il libro "un attacco frontale alla fede cristiana". "Soprattutto dispiace il fatto, storicamente ed esegeticamente ingiustificato - scrive il critico gesuita - che in tale volume sia contenuto obiettivamente, quali che siano state le intenzioni dei due autori, un attacco frontale alla fede cristiana".

Secondo CiviltÓ Cattolica, il libro di Augias e Pesce sostiene che il cristianesimo abbia falsato la figura di Ges¨ "cristianizzandolo" e facendone quello che egli non sarebbe stato. Sarebbe perci˛ falso tutto ci˛ che la fede cristiana professa riguardo a Ges¨. A questa presentazione, padre De Rosa muove alcuni rilievi critici che contestano le principali affermazioni del volume.

Il pi¨ forte di questi rilievi riguarda il fatto che nel libro di Augias e Pesce "viene negato il cristianesimo nella sua totalitÓ : sono negate, infatti, tutte le veritÓ cristiane essenziali, quali la divinitÓ di Ges¨, la sua incarnazione, la sua concezione verginale, il carattere redentivo della sua morte, la sua risurrezione dalla morte". Padre De Rosa definisce poi "assolutamente inaccettabile proprio sul piano della storia" la frattura che il professor Pesce (uno dei massimi biblisti italiani, ndr) pone tra il "Ges¨ della storia" e il "Ges¨ della fede", perchÚ "in realtÓ questa frattura non esiste".

Una critica che Augias, giÓ oggetto di una dura presa di posizione del quotidiano dei vescovi l’Avvenire, non sente di condividere. "Privato del suo mantello teologico - spiega - Ges¨ diventa una figura pi¨ affascinante, perchÚ pi¨ drammatica, pi¨ fragile, una figura da amare, che si capisce molto meglio senza fede". Quanto all’accusa di "attaccare frontalmente" la fede, la replica di Augias Ŕ altrettanto ferma : "Noi ci limitiamo ad analizzare Ges¨ dal punto di vista storico, al pari di Alessandro Magno o Giulio Cesare, altre grandi figure che hanno cambiato il corso degli eventi : se davanti a questo la fede barcolla, povera fede".

"Si tratta comunque - conclude l’autore riferendosi anche alle attenzioni dell’Avvenire - di reazioni che rivelano intolleranza, come lo sono state quelle sul libro di Dan Brown, che pure dal punto di vista delle veritÓ storica Ŕ facile da smontare, e questo non va affatto bene".

(la Repubblica, 30 novembre 2006)


Ce forum est modéré à priori : votre contribution n'apparaîtra qu'après avoir été validée par un administrateur du site.

Titre :

Texte de votre message :
(Pour créer des paragraphes, laissez simplement des lignes vides.)

Lien hypertexte (optionnel)
(Si votre message se réfère à un article publié sur le Web, ou à une page fournissant plus d'informations, veuillez indiquer ci-après le titre de la page et son adresse URL.)
Titre :

URL :

Qui êtes-vous ? (optionnel)
Votre nom (ou pseudonyme) :

Votre adresse email :