Poster un message

En réponse à :
Cultura

VATTIMO-RORTY E IL DIO CRISTIANO. Il futuro della religione, due filosofi dialogano sul destino della fede - di Umberto Galimberti.

lundi 30 mai 2005 par Emiliano Morrone
[...] Vattimo dice che “La religione non è morta. Dio è ancora in circolazione”, ma quale religione, quale Dio ? La religione cristiana e il Dio cristiano naturalmente, ma depurati l’una e l’altro da quello spessore metafisico che non il Cristianesimo, ma l’ontologia greca ha attribuito a Dio, conferendogli una sostanza e una realtà, al di là di tutte le possibili interpretazioni, da cui discende una verità assoluta che nessuna opinione umana può mettere in discussione. Questo (...)

En réponse à :

> Il futuro della religione*, due filosofi dialogano sul destino della fede

dimanche 6 novembre 2005

Caro De Martino ... che il vento soffi, e sempre più forte !!! E se hai voglia ascolta la Parola del Cardinale emerito della Chiesa romano-’cattolica’ ... e il Suo consiglio dato all’Abbé Pierre !!!

PREGA IL VERO “DIO DEI PASTORI”, IL GRANDE PAN !!!

Siamo seri ! Ma quale messaggio eu-angelico ! Questa è la vera preghiera del terzo millennio che viene !!! : “O caro Pan, e voi altri dèi che siete in questo luogo ! Concedetemi di diventare bello di dentro, e che tutte le cose che ho di fuori siano in accordo con quelle che ho dentro ! Che possa considerare ricco il sapiente, e che possa avere una quantità d’oro quanta nessun altro potrebbe prendersi e portarsi via, se non il temperante !”. Già, e ancora, nel 1800, Johann Gottfried Herder così scriveva : “La preghiera di Socrate a conclusione del Fedro [di Platone] deve restare sempre la nostra preghiera”. E, oggi, il cardinale di Ravenna se ne è ricordato e consiglia all’Abbé Pierre (cfr. Ignazio Ingrao, “Abbé Pierre, perché l’hai fatto ?”, www.panorama.it, 04.11.2005) di rileggerla.... Nietzsche, a sua volta, a rileggere l’intervista del cardinale Tonini sulle rivelazioni dell’Abbé Pierre si è svegliato ed è scoppiato in una risata che l’ha riportato ancora e di nuovo a trentamila e più metri sopra il cielo. La ‘commedia’ della chiesa romano-‘cattolica’ è finita : Edipo è in Vaticano, e il grande Pan .... è risorto - incipit tragedia !

Federico La Sala


Ce forum est modéré à priori : votre contribution n'apparaîtra qu'après avoir été validée par un administrateur du site.

Titre :

Texte de votre message :
(Pour créer des paragraphes, laissez simplement des lignes vides.)

Lien hypertexte (optionnel)
(Si votre message se réfère à un article publié sur le Web, ou à une page fournissant plus d'informations, veuillez indiquer ci-après le titre de la page et son adresse URL.)
Titre :

URL :

Qui êtes-vous ? (optionnel)
Votre nom (ou pseudonyme) :

Votre adresse email :