Poster un message

En réponse à :
Primo Maggio 2007

CONCERTONE PER IL LAVORO E LA SICUREZZA. I sindacati hanno presentato l’appuntamento del Primo Maggio in piazza S. Giovanni a Roma - a cura di pfls

A Torino la manifestazione nazionale con i leader di Cgil, Cisl e Uil. A Roma la cerimonia al Quirinale, poi la maratona musicale in piazza San Giovanni
mardi 1er mai 2007 par Maria Paola Falchinelli
[...] Il primo maggio i sindacati chiederanno un minuto di silenzio nelle piazze italiane per ricordare i morti sul lavoro, 1.300 l’anno, "una tragedia che ci inchioda alle nostre responsabilità" dice Epifani, che auspica che "la legge varata dal Consiglio dei ministri sui temi della sicurezza sul lavoro venga approvata rapidamente", che "continui l’impegno iniziato dal governo con i suggerimenti del sindacato e si allarghi il principio di legalità, di non far lavorare le persone in (...)

En réponse à :

> CONCERTO PER IL LAVORO E LA SICUREZZA. I sindacati hanno presentato l’appuntamento del Primo Maggio in piazza S. Giovanni a Roma - a cura di pfls

lundi 30 avril 2007

Primo Maggio, tutti in piazza perché il lavoro sia solo vita

di Luigina D’Emilio *

Il Primo Maggio è una giornata di festa. È la festa del lavoro e dei lavoratori. Ma proprio in un giorno così non va dimenticato che c’è un diritto ancora oggi non garantito per chi lavora : il diritto fondamentale alla sicurezza della propria vita.

Per ricordarlo, proprio nella giornata che celebra i lavoratori, verrà osservato un minuto di silenzio in tutte le piazze italiane. Anche a Torino, città simbolo scelta da Cgil, Cisl e Uil, che dopo 13 anni torna a ospitare la manifestazione nazionale. Tante le iniziative previste per celebrare il lavoro, ma tutte sotto un unico slogan : l’Italia riparte dal lavoro. Questo l’eco che risuonerà anche dal mega concertone di Piazza San Giovanni a Roma. Le morti bianche, è il tema caldo della giornata, lavoro e diritti all’insegna della festa e dell’impegno sociale, con uno sguardo al futuro e un occhio al passato.

Durante la lunga kermesse musicale, infatti, sarà data attenzione non solo alle vittime del lavoro, ma anche a chi ha lottato nel corso degli anni per conquistare traguardi importanti e dire basta a qualsiasi forma di sfruttamento. Non poteva passare in sordina, il sessantesimo anniversario della strage di Portella della Ginestra, nel Palermitano, dove la banda di Salvatore Giuliano sparò su una folla di circa 2000 contadini siciliani, donne, uomini, bambini, anziani che si riunirono per manifestare dopo secoli di sottomissione a un potere feudale.

Ma non è primo maggio senza musica che ormai da diciassette anni, celebra la festa dei lavoratori con il tradizionale concerto promosso da Cgil, Cisl e Uil. A guidare lo spettacolo Paolo Rossi e Claudia Gerini, che daranno il via alla manifestazione canora dedicata alla storia del Rock nel nostro Paese. Quest’anno, infatti, il concerto, renderà omaggio ai 50 anni italiani della musica che ha cambiato il mondo contemporaneo, facendo da colonna sonora a intere generazioni di adolescenti. I 50 anni dell’arrivo del rock in Italia sarà il filo conduttore della giornata. Grande assente Adriano Celentano, ma l’apertura sarà tutta sua grazie a “Ciao ti dirò”, la canzone presentata assieme a Luigi Tenco, Girogio Gaber e Enzo Jannacci al primo festival italiano del Rock and Roll nel 1957.

Interessante anche la parata d’artisti proposta per il 2007 che, c’è da sperare non farà rimpiangere le scorse edizioni. Tra i grandi nomi spicca quello di Chuck Berry, uno dei padri del rock’n’roll. La maratona porterà sul palco anche Daniele Silvestri, Irene Grandi (che farà un omaggio a Patti Smith con “Because the night”), Pfm, i Nomadi (ricorderanno i 40 anni di Dio è morto), i Tiromancino (con una cover di “Sunshine of your Love” dei Cream), Carmen Consoli, Loredana Bertè (in una versione rock di Ragazzo Mio di Luigi Tenco), Modena City Ramblers, Casino Royal, Velvet ( omaggio a John Lennon per celebrare i 40 anni di “Sgt Pepper’s Lonely Heart Club Band”), Afterhours, Verdena, Aprés la Classe, Tetes des Bois, Vibrazioni, Piotta, Riccardo Sinigallia, Bandabardò, Khaled con Enzo Avitabile, Avion Travel.

Tra i momenti della serata il ricordo di Rino Gaetano affidato ad una band composta, tra gli altri da Paolo Rossi e dal nipote del cantante de “il cielo è sempre più blu”, Alessandro Gaetano.

* l’Unità, Pubblicato il : 30.04.07, Modificato il : 30.04.07 alle ore 20.07


Ce forum est modéré à priori : votre contribution n'apparaîtra qu'après avoir été validée par un administrateur du site.

Titre :

Texte de votre message :
(Pour créer des paragraphes, laissez simplement des lignes vides.)

Lien hypertexte (optionnel)
(Si votre message se réfère à un article publié sur le Web, ou à une page fournissant plus d'informations, veuillez indiquer ci-après le titre de la page et son adresse URL.)
Titre :

URL :

Qui êtes-vous ? (optionnel)
Votre nom (ou pseudonyme) :

Votre adresse email :