Inviare un messaggio

In risposta a:
Pianeta TERRA e UmaNITA’. Per il dialogo, quello vero.....

MYANMAR, EX BIRMANIA. YANGON. I MILITARI ATTACCANO. MOBILITAZIONE INTERNAZIONALE A FIANCO DEI MONACI BUDDISTI IN TESTA AL MOVIMENTO DI DEMOCRATIZZAZIONE E DELLA VOLONTA’ DI PACE E DI DIALOGO DI AUNG SAN SUU KYI. Si prepara condanna ONU - a cura di pfls

sabato 6 ottobre 2007 di Maria Paola Falchinelli
MYANMAR: ATTIVISTI PER DEMOCRAZIA AL TIMES, COMBATTEREMO FINO ALLA MORTE
Londra, 6 ott. - (Adnkronos) - "Combatteremo fino alla nostra o alla loro morte". E’ questo il grido, disperato e determinato, lanciato da due attivisti birmani per la democrazia, che hanno contattato il Times di Londra dal loro nascondiglio nello stato meridionale birmano di Mon. "Abbiamo bisogno di un grande aiuto da parte della comunita’ internazionale, ma non ci arrenderemo" - affermano Myint Htoo Aung e la signora (...)

In risposta a:

> MYANMAR, EX BIRMANIA. YANGON. --- Allarme per la salute di Aung San Suu Kyi. "San Suu Kyi sta male"... Lunedý mattina a Roma sit-in davanti all’ambasciata birmana.

sabato 9 maggio 2009


-  La dissidente agli arresti domiciliari da 19 anni non mangia ed Ŕ disidratata
-  Appello del portavoce: "Siamo preoccupati". Arrestato anche il medico personale

-  Birmania, "San Suu Kyi sta male"
-  Allarme per il premio Nobel

-  Lunedý mattina a Roma sit-in davanti all’ambasciata birmana

YANGON - Allarme per la salute di Aung San Suu Kyi. Il portavoce dell’opposizione in Birmania ha riferito che il premio Nobel per la Pace, agli arresti domiciliari da circa 19 anni, "sta male", non mangia, ha la pressione bassa ed Ŕ disidratata. All’indomani di una visita alla 63enne leader della Lega nazionale per la democrazia, Nyan Win ha spiegato che Suu Kyi viene alimentata e idratata per via endovenosa. "Siamo molto preoccupati per la sua situazione", ha aggiunto.

Il portavoce ha anche riferito che giovedý Ŕ stato arrestato il medico personale di Suu Kyi, Tin Myo Win, che si era recato all’abitazione in cui la sua paziente Ŕ confinata. Fonti ufficiali hanno riferito che al medico Ŕ stato negato il permesso di entrare dopo che aveva atteso diverse ore.

Mercoledý scorso le autoritÓ birmane avevano arrestato un cittadino americano che era riuscito a raggiungere a nuoto l’abitazione della leader dell’opposizione, eludendo la sorveglianza nel lago. L’uomo avrebbe trascorso due giorni nella casa prima di essere arrestato mentre ripartiva a nuoto.

Il caso di Suu Kyi Ŕ da tempo al centro di una mobilitazione internazionale che coinvolge anche l’Italia. Giampiero Cioffredi, candidato del Pd alle elezioni europee, ha annunciato che per lunedý mattina alle 10 Ŕ in programma un sit-in davanti all’ambasciata birmana a Roma per chiedere "al regime l’immediata scarcerazione del premio Nobel e leader dell’opposizione, anche in vista della scadenza degli arresti domiciliari, il prossimo 27 maggio".

* la Repubblica, 9 maggio 2009


Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Titolo:

Testo del messaggio:
(Per creare dei paragrafi separati, lascia semplicemente delle linee vuote)

Link ipertestuale (opzionale)
(Se il tuo messaggio si riferisce ad un articolo pubblicato sul Web o ad una pagina contenente maggiori informazioni, indica di seguito il titolo della pagina ed il suo indirizzo URL.)
Titolo:

URL:

Chi sei? (opzionale)
Nome (o pseudonimo):

Indirizzo email: