Inviare un messaggio

In risposta a:
Ricordi "dannunziani". Settembre, andiamo ....

ESAMI DI "RIPARAZIONE" E CORSI DI RECUPERO DEBITI SCOLASTICI. Decreto firmato per le Scuole superiori. Fioroni ha auspicato che ’l’iter sia rapidissimo’. Ma quando partiranno gli esami di riparazione e i corsi di recupero per i politici e gli adulti di EDUCAZIONE CIVICA E COSTITUZIONE!?! - a cura di pfls

giovedì 4 ottobre 2007 di Maria Paola Falchinelli
SCUOLA E "MAESTRIA UNICA"!!! CON LA GELMINI, IN AULA OTTO MILIONI DI BAMBINI, A CANTARE PER IL PARTITO UNICO ( "Italia"): "FORZA ITALIA"!!!
IL SONNO DELLA RAGIONE COSTITUZIONALE GENERA MOSTRI
[...] Tecnicamente non si pu˛ parlare di esami di riparazione, nel senso che la normativa sui debiti scolastici non Ŕ stata abrogata. Nei fatti, la formula scelta da Fioroni assomiglia moltissimo alla vecchia kermesse di settembre, preceduta per intere generazioni da stressanti estati passate a (...)

In risposta a:

> ESAMI DI "RIPARAZIONE" E CORSI DI RECUPERO DEBITI. Decreto firmato. Fioroni ha auspicato che ’l’iter sia rapidissimo’ ------ Ricordi dannunziani: Settembre, andiamo ... Ah perchŔ non son io co’ miei pastori?!

mercoledì 3 ottobre 2007

Intanto l’Unione europea boccia la nostra scuola nonostante i recenti progressi *

Dopo quella dell’Ocse, per la scuola italiana arriva una nuova bocciatura, questa volta dalla Commissione Europea. Nonostante i passi in avanti fatti negli ultimi cinque anni, la scuola italiana resta infatti al di sotto della media comunitaria, se si guardano gli indicatori chiave prescelti nel quadro della strategia di Lisbona per il rilancio della competitivitÓ.

╚ quanto emerge da un rapporto pubblicato dalla Commissione Europea, anche su internet, nel quale spiccano, oltre ai buoni risultati dei paesi del nord Europa, anche quelli dei nuovi paesi dell’est europeo.

L’Italia resta sotto la media per il tasso di abbandono tra i 18 ed i 24 anni, che Ŕ tuttavia sceso dal 25,3% nel 2000 al 20,8% nel 2006. La media UE era rispettivamente del 17,6 e del 15,3%. Obiettivo fissato dalla strategia di Lisbona all’orizzonte 2010: 10%. Scarsi invece gli investimenti in risorse umane, che sono saliti soltanto dal 4,47 al 4,59% del Pil contro una media Ue aumentata dal 4,7 al 5,1%.

* l’UnitÓ, Pubblicato il: 03.10.07, Modificato il: 03.10.07 alle ore 17.53


Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Titolo:

Testo del messaggio:
(Per creare dei paragrafi separati, lascia semplicemente delle linee vuote)

Link ipertestuale (opzionale)
(Se il tuo messaggio si riferisce ad un articolo pubblicato sul Web o ad una pagina contenente maggiori informazioni, indica di seguito il titolo della pagina ed il suo indirizzo URL.)
Titolo:

URL:

Chi sei? (opzionale)
Nome (o pseudonimo):

Indirizzo email: