Poster un message

En réponse à :
Messaggio evangelico e tradimento strutturale della fiducia.

CASO DI PEDOFILIA A BRESCIA. L’arresto di don Baresi, vicerettore del seminario, è "forte e doloroso". Con queste parole il vescovo di Brescia, Luciano Monari, e il vicario generale, monsignor Francesco Beschi commentano ufficialmente il provvedimento di custodia cautelare eseguito oggi dalla squadra mobile.

mardi 27 novembre 2007 par Maria Paola Falchinelli
[...] ’’Il dramma di chi è vittima di pedofili - aggiunge la Curia di Brescia - non può essere in alcun modo sottovalutato e tanto meno eluso a maggior ragione se coinvolge sacerdoti, ma la delicatezza della situazione di chi si trova accusato di una colpa tanto grave ed è innocente è pure di grande portata".
"Il provvedimento della magistratura - si legge ancora nella nota - è forte e doloroso. Confidiamo che si giunga il più rapidamente possibile a chiarire i fatti e le responsabilità. (...)

En réponse à :

> CASO DI PEDOFILIA A BRESCIA. L’arresto di don Baresi, vicerettore del seminario, è "forte e doloroso". Con queste parole il vescovo di Brescia, Luciano Monari, e il vicario generale, monsignor Francesco Beschi commentano ufficialmente il provvedimento di custodia cautelare eseguito oggi dalla squadra mobile.

vendredi 30 novembre 2007

I fiilmini pedoporno non si prendono con lo spam, ma se le vanno a cercare i pedofili e solo quelli che sono pratici degli ambienti pedofili. Sono siti a registrazione. E’ ridicolo cercare di difendere il prete che li aveva nel suo p.c. con queste scuse.

Anche nel seminario di St. Polten furono trovati filmati pedoporno nel p.c. di un seminarsta, poi condannato, come anche è stato condannato a Siracusa pochi giorni fa don Hansjorg Rigger, da Bressanone, prete docente di teologia nei seminari di Bressanone (diocesi di Bolzano) e Trento. A processo anche altri 2 preti nell’ambito della stessa inchiesta per detenzione di materiale pedopornograico.

Nel seminario di St. Polten, oltre a scaricare filmini pedoporno, si organizzavano orge e "matrimoni gay" tra preti docenti dei seminari e seminaristi. In internet è facile trovare le foto dei precettori e seminaristi in atteggiamenti hard. Il vescovo sapeva tutto e aveva fatto finta di niente.

I seminari sono luoghi di repressione affettiva e sessuale e, allo stesso tempo, di abusi sessuali. Sono luoghi di incubazione di futuri preti pedofili e, allo stempo, luoghi dove accadono violenze, anche pedofile, come nei seminari minori.

In essi si pratica il reclutamento e l’indottrinamento forzato dei minori, proibito dalla convenzione ONU sui diritti del fanciullo del 1989, ratificata dall’Italia e non firmata dal Vaticano.

E’ una barbarie che occorre fermare.


Ce forum est modéré à priori : votre contribution n'apparaîtra qu'après avoir été validée par un administrateur du site.

Titre :

Texte de votre message :
(Pour créer des paragraphes, laissez simplement des lignes vides.)

Lien hypertexte (optionnel)
(Si votre message se réfère à un article publié sur le Web, ou à une page fournissant plus d'informations, veuillez indiquer ci-après le titre de la page et son adresse URL.)
Titre :

URL :

Qui êtes-vous ? (optionnel)
Votre nom (ou pseudonyme) :

Votre adresse email :