Poster un message

En réponse à :
Calabria

DELITTO FORTUGNO, CIAMPI A REGGIO. "CALABRESI, REAGITE. NON SIETE SOLI" - selezione a cura del prof. Federico La Sala

Mons. Bregantini : "La ’ndrangheta vuole dominare la politica"
vendredi 21 octobre 2005 par Emiliano Morrone
(www.repubblica.it, 18.10.2005)
LOCRI (Reggio Calabria) - "Reagite con fermezza calabresi : non siete soli, l’ Italia tutta è con voi". Il presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi, è arrivato a Reggio Calabria per rendere omaggio alla salma di Francesco Fortugno, il vicepresidente del Consiglio regionale calabrese assassinato domenica a Locri. Ciampi si è fermato davanti al feretro per diversi minuti, in assoluto silenzio. Prima di lasciare la camera ardente allestita nella sede del (...)

En réponse à :

> DELITTO FORTUGNO, CIAMPI A REGGIO. "CALABRESI, REAGITE. NON SIETE SOLI" - selezione a cura del prof. Federico La Sala

dimanche 15 octobre 2006

Fortugno, Napolitano chiede di essere informato*

Il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, ha chiesto ai suoi consiglieri per gli Affari Interni un’informativa sul caso del delitto di Francesco Fortugno, vice presidente del Consiglio regionale calabrese assassinato il 16 ottobre 2005 a Locri. Così Napolitano accoglie l’appello della vedova dell’ex vicepresidente del Consiglio regionale della Calabria, a pochi giorni dal primo anniversario del delitto, che cade lunedì prossimo.

Della notizia relativa all’interessamento del presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, sullo stato delle indagini sul delitto Fortugno ha scritto il quotidiano « Calabria ora ». L’inchiesta, coordinata dalla Procura distrettuale antimafia di Reggio Calabria, fino ad oggi ha portato all’arresto dei presunti esecutori del delitto e del presunto mandante, Alessandro Marcianò, caposala dell’ospedale di Locri.

La vedova di Francesco Fortugno, Maria Grazia Laganà, parlamentare dell’Ulivo, nelle ultime settimane ha più volte avanzato la richiesta affinchè alle indagini contribuisca anche la Procura nazionale antimafia, diretta da Piero Grasso, in maniera tale da scoprire tuta la verità sul delitto. « Vanno individuati i mandanti dell’omicidio di mio marito a tutti i livelli - ha detto la Laganà nel corso della riunione straordinaria del Consiglio regionale dedicata a Fortugno, tenutasi giovedì scorso - ed è necessario tagliare tutti i legami esistenti fra ’ndrangheta e politica ». Un anno dopo il delitto Fortugno, a Locri e nella regione sono molte le iniziative in programma. Lunedì scorso il presidente del Consiglio, Romano Prodi, oltre ad una visita privata al cimitero ha intitolato la sala del pronto soccorso dell’ospedale di Locri all’esponente politico ucciso.

Domenica è in programma la visita di una delegazione calabrese della Margherita e, nel pomeriggio, una veglia di preghiera. Lunedì, invece, a Locri arriveranno il vice premier Francesco Rutelli ed i ministri della Pubblica istruzione e della Giustizia, Giuseppe Fioroni e Clemente Mastella, che parteciperanno ad alcune iniziative di commemorazione. In programma anche una manifestazione dei giovani, protagonisti subito dopo il delitto di una sorta di « rivoluzione civile ».

*

www.unita.it, Pubblicato il : 14.10.06 Modificato il : 14.10.06 alle ore 19.38


Ce forum est modéré à priori : votre contribution n'apparaîtra qu'après avoir été validée par un administrateur du site.

Titre :

Texte de votre message :
(Pour créer des paragraphes, laissez simplement des lignes vides.)

Lien hypertexte (optionnel)
(Si votre message se réfère à un article publié sur le Web, ou à une page fournissant plus d'informations, veuillez indiquer ci-après le titre de la page et son adresse URL.)
Titre :

URL :

Qui êtes-vous ? (optionnel)
Votre nom (ou pseudonyme) :

Votre adresse email :