Inviare un messaggio

In risposta a:
Eu-ropa, Eu-lex .....

KOSOVO, IL GIORNO DELL’INDIPENDENZA (SORVEGLIATA). I 27 paesi dell’Unione Europea hanno dato via libera alla missione civile Eulex - a cura di pfls

sabato 16 febbraio 2008 di Maria Paola Falchinelli
[...] Thaci ha ribadito l’impegno ad avere "con tutti i Paesi confinanti ottime relazioni", alla fine anche con la Serbia. Ma secondo Belgrado, ’’la dichiarazione d’indipendenza Ŕ illegale’’: Ŕ quanto ha affermato giovedý il premier serbo Vojislav Kostunica. Inoltre, arriva la promessa fatta dal rieletto presidente serbo Boris Tadic nella cerimonia di giuramento al Parlamento. "Non arretrer˛ mai nella lotta per conservare il Kosovo". E ’’con tutta la mia forza lavorer˛ per fare della Serbia (...)

In risposta a:

> KOSOVO, IL GIORNO DELL’INDIPENDENZA (SORVEGLIATA). I 27 paesi dell’Unione Europea hanno dato via libera alla missione civile Eulex - --- KOSOVO, AL VIA LE PROCEDURE PER L’INDIPENDENZA (Ansa).

domenica 17 febbraio 2008

Ansa╗ 2008-02-17 12:21

KOSOVO, AL VIA LE PROCEDURE PER L’INDIPENDENZA

PRISTINA - E’ partita stamane come da attesa la macchina per la proclamazione unilaterale di indipendenza del Kosovo prevista per il pomeriggio. Poco dopo le 10.00 un incontro fra le massime autoritÓ istituzionali della provincia a maggioranza albanese - il presidente Fatmir Sejdiu, il primo ministro Hashim Thaci e lo speaker del parlamento Jakup Krasniqi - ha dato avvio alle procedure che nel pomeriggio culmineranno con la proclamazione solenne di indipendenza nel parlamento di Pristina.

Thaci stamane ha formalizzato la richiesta di sessione straordinaria dell’Assemblea, uno dei passaggi ufficiali per giungere alla proclamazione, e parlando con i giornalisti ha confermato che la riunione del parlamento voterÓ la dichiarazione di indipendenza e l’approvazione dei simboli "del nuovo stato".

Ha inoltre ribadito che "la volontÓ del popolo kosovaro sarÓ compiuta". I passaggi ufficiali sono stati preceduti da un omaggio compiuto a prima mattina dal presidente Sejdiu sulla tomba del suo predecessore, Ibrahim Rugova: storico leader non violento del movimento secessionista e padre dell’indipendenza morto nel 2006. La tv kosovara ha cominciato alle 10 una non stop, con dirette e documentari storici, dedicata all’evento.

Nonostante la forte opposizione alla secessione da parte di Belgrado (che la ritiene illegale) e di quel che resta della minoranza serbo-kosovara, finora non sono stati segnalati incidenti. Un raduno di protesta Ŕ annunciato per domani a Mitrovica nord, roccaforte serba della provincia.

La giornata si presenta limpida, ma ventosa e sottozero, dopo la neve caduta nella serata di ieri. A Pristina si sono visti le prime corriere giunte dall’ Albania, con gruppi di persone decise a unirsi ai "fratelli" kosovari per festeggiare. Secondo la tv del Kosovo, sono attesi in totale 5.000 albanesi d’Albania per le celebrazioni odierne. Ovunque ci sono striscioni e poster con slogan patriottici e messaggi d’auguri (ma anche inviti alla moderazione), oltre che bandiere albanesi (rosse con l’aquila nera al centro) e americane. Qua e lÓ spuntano pure vessilli dell’Ue e di qualche singolo Paese europeo.


Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Titolo:

Testo del messaggio:
(Per creare dei paragrafi separati, lascia semplicemente delle linee vuote)

Link ipertestuale (opzionale)
(Se il tuo messaggio si riferisce ad un articolo pubblicato sul Web o ad una pagina contenente maggiori informazioni, indica di seguito il titolo della pagina ed il suo indirizzo URL.)
Titolo:

URL:

Chi sei? (opzionale)
Nome (o pseudonimo):

Indirizzo email: