Poster un message

En réponse à :
Editoriale

La strada del paesaggio, tristo e asfissiante in Fiore di Calabria, mentre la festa prosegue nelle case chiuse e per le vie sepolte

mardi 8 mars 2011 par Emiliano Morrone
"Almanacchi nuovi", potrei dire, citando felini di poesia, quasi fossimo a capodanno.
Sì, perché a San Giovanni in Fiore (Cs) cambia nulla. Tutti comodi, rilassati, proni, felici.
L’estate sta virando, poco manca al giro di boa, e già s’annuncia la notte immacolata, assegnata probabilmente al novero di giovinotti che sostiene dall’origine la maggioranza di governo ; divisa, impantanata nell’ordinario, vecchia.
Piaccia alla nostra lettrice palese, che interviene giustificando tutto e (...)

En réponse à :

> La strada del paesaggio, tristo e asfissiante in Fiore di Calabria, mentre la festa prosegue nelle case chiuse e per le vie sepolte

lundi 14 juillet 2008

Caro Biagio,

c’è una canzone, cui sono molto legato, di quell’"amico fragile" che Fernanda Pivano definiva il più grande poeta del Novecento. Con la storia d’"un trentenne disperato", precisa che "chi non terrorizza si ammala di terrore". Meditandola, non ho inteso se dalle nostre parti c’è un terrore che viene da palazzo - che si esprime nell’immagine del piatto inferno florense, nonostante il candore quieto della neve - oppure se la paura è imposta dal regime delle onorate, che scorazzano, scoraggiano e correggono cogli AK-47 e i bazooka per le blindate. Comunque, è un’arena tremenda, altro che il programma nazional-popolare di Giletti ! E’ un continuo muoversi di ioni, doppie palle e pallettoni ; una politica che rispecchia e traduce il celeberrimo motto di Hobbes : "Homo homini lupus". Qui, da noi, la società è bloccata, monitorata, guidata, condotta verso la fine, la distruzione, l’oblio. Ogni tanto, qualcuno si ristora in un casello, si ferma a una stazione (come alla Via Crucis), inebriandosi per non pensare. Qualche volta, il passeggio del contrappasso funge perfino da evasione. Ma non si sfugge a quel disegno di vertice che prevede lo sterminio, la cancellazione d’un popolo con l’assistenza, l’emigrazione e la promessa d’un vantaggio, un favore, un piacere. San Giovanni in Fiore si ghettizza da sola : Da Hollywood al cemento inferriato della parte alta. La sua gente è sfiduciata, rassegnata, complice. Noi possiamo solo incidere la nostra furiosa reazione su pagine in rotativa, su pagine elettroniche, su pagine immaginarie. Ma tutto resterà come sempre : un gioco diabolico, cinico, perverso. Mi vengono i brividi, mentre scrivo. E il cuore si riempie di rabbia sconfinata.

emiliano


Ce forum est modéré à priori : votre contribution n'apparaîtra qu'après avoir été validée par un administrateur du site.

Titre :

Texte de votre message :
(Pour créer des paragraphes, laissez simplement des lignes vides.)

Lien hypertexte (optionnel)
(Si votre message se réfère à un article publié sur le Web, ou à une page fournissant plus d'informations, veuillez indiquer ci-après le titre de la page et son adresse URL.)
Titre :

URL :

Qui êtes-vous ? (optionnel)
Votre nom (ou pseudonyme) :

Votre adresse email :